Pagina pubblicata il 4 ottobre 2012

Purgatorio

In questa pagina, riportiamo nell'ordine cronologico dei messaggi presenti nel sito, alcune parti di messaggi ricevuti da Giuseppe Auricchia nel corso degli anni, il riferimento di questa selezione, sono le parole chiave: Purgatorio, luogo di purificazione.
Nei messaggi, traspare chiaramente come in alcuni giorni dell'anno dedicati alla Madonna, cioè il 15 agosto, l'Assunzione e l'8 settembre, la Natività della Beata Vergine Maria, sono giorni di grande grazia e di liberazione per molte anime del Purgatorio, che vengono liberate e portate in un altro luogo di attesa, prima di vedere Dio e godere il Paradiso.



15 Agosto 2007, ore 19:45 – 2° Messaggio   Madonna: "In questo giorno vengo ad annunziarvi, che Dio concede tante grazie a numerose anime del Purgatorio che sono nell'attesa della gioia celeste. Chiedete questa protezione alla vostra Mamma d'amore che vi aspetta nel Suo cuore"



8 Settembre 2007, ore 17    Madonna: "Quando pregate rivolgete le preghiere per tutte le anime del Purgatorio che attendono da voi una preghiera per la loro anima che si purifichi, in questo giorno molti saranno liberati e assunti in Cielo"



Avola, 2 Novembre 2007   Giuseppe Auricchia: "Il 2 novembre 2007 sono al cimitero dinanzi alla sepoltura della mia signora, prego profondamente per tutte le anime, dico tutte, perché tutte le anime aspettano le nostre preghiere per essere liberate dal Purgatorio. Vedo Gesù, così mi dice:”

Signore Gesù: “Grazie delle tue preghiere, pregate per queste anime, ma voglio parlarti delle anime viventi che soffrono attraverso le tenebre, che oggi soffrono nello spirito e nella carne dei peccati commessi. Piangere non serve nulla è solo ritardare la crescita della sua liberazione, indugiare altrove è ritardare la fioritura"



Avola, 9 Aprile 2010   Giuseppe Auricchia: "La Santa Vergine subito mi mostra il Purgatorio dove le anime soffrono impazienti di volare verso il cielo, supplicando preghiere dai propri cari rimasti sulla terra, i quali in genere, li hanno dimenticati.”

Madonna: “Figlio Mio, ascolta, molte anime sono costrette ad attendere la loro liberazione fino alla fine del mondo, perché nessuno offre per loro sacrifici e preghiere, molti sono entrati in questo luogo di purificazione a causa dei peccati della carne. Ogni anima deve essere realmente pura come la più brillante stella del cielo, prima di poter entrare nel Regno. Molti genitori sono responsabili delle lunghe permanenze dei loro figli in Purgatorio, perché non hanno preparato l’anima.
(…) Vi chiedo speciali preghiere e il santo rosario per i sacerdoti che sono in Purgatorio. Anche essi sono dimenticati, perché si pensa che siano entrati immediatamente in cielo, ma in verità vi dico, il sacerdote resta sempre un essere umano per conseguenza egli può andare sia all’Inferno che nel Purgatorio. Molti preti, vi dico, sono nel Purgatorio da lunghi anni, per questo dovete pregare per le loro anime, che attendono le vostre preghiere, sono anime consacrate a Dio, anche se sono morti. Bisogna aver riconoscenza con le vostre preghiere, non dimenticateli"



Avola, 14 Agosto 2010   Madonna: "Il Mio Amore va incontro a tutti voi, figli Miei, mentre effondo le Mie Grazie, proprio come faccio con le povere anime che si trovano in Purgatorio. Oggi è la loro festa"



Avola, 15 Agosto 2010   Madonna: "Stai guardando l’immagine della Sua bellezza, della Sua natura, ma questo è solo un assaggio della grandiosità che sperimenterai in Paradiso. Ancora più bella per la natura, sono le anime delle persone che vedi fuori dal Purgatorio. In ogni persona vedi gli occhi di Gesù, che ha fatto ciascuno di voi a Sua immagine"



Avola, 14 Agosto 2011   Madonna: "Figlio Mio, oggi, la vigilia della Mia assunzione in cielo, il Signore apre tutte le porte del cielo. Gli Angeli e i Santi cantano lode e gloria ai nostri cuori uniti. Io aprirò le porte a tante anime del Purgatorio, entrano nella camera di attesa per entrare nello splendore della gloria di Dio. Lo splendore delle Sue grazie si riverseranno sul mondo. I popoli alzino gli occhi con il cuore verso Dio".



H  O  M  E