"Smettete di ripetere: Non posso farlo! Non ne sono capace!"
1 Aprile 2007 – Domenica delle Palme - Messaggio del Signore Gesù

Giuseppe Auricchia: “Alle ore 09:15 sono in chiesa per la S. Messa delle Palme, alla consacrazione ho visto Gesù che mi dice:”

“Io, Padre vostro, sono sempre in mezzo a voi per trasmettere la Mia parola di vita eterna. Ricevete in questo giorno la Mia luce infinita, pura, limpida venuta su di voi per purificarvi e guarirvi dalle tenebre, ma voi non lo capite.
Desidero che siate più ricettivi dalla Mia presenza, per vivermi meglio nei giorni della vostra vita. Non lasciatevi trascinare più verso le vie tumultuose in cui intrappolati nei gorghi della vita dell'attività frenetica e la continua agitazione, i problemi e le preoccupazioni così perdete il contatto con la Sorgente Divina.
Qui sta la trappola delle tenebre in cui rischiate di cadere. Non lasciatevi cadere in questo vuoto, ma venite lasciando da parte la vostra attività quotidiana, superflua. Ridestatevi con il raccoglimento, la preghiera, la contemplazione la moltitudine in ogni sua forma, qualunque cosa che fate penserete a Me, e vivere con Me, per aumentare quei giorni di più l'amore divino e che dovete impegnarvi completamente, quindi è necessario che riformate le vostre vite e cambiate le vostre abitudini, per lasciarmi maggior spazio e dedicarmi più tempo. Ecco ora vi chiedo di cambiare la vostra vita, di non viverla più come una vita da uomo comune, bensì una vita da figlio di Dio sulla terra.
Per farlo dovete avvicinarvi ancora di più a Me, dovete migliorare trasformare la vita, come pretende di acquisire la Divinità!
Senza cambiare nulla della vita che frequentate, come fate a diventare figli di Dio, senza rinunziare alla vita limitata che conducete?
E' necessario operare nel compimento perfetto a cambiarvi, e migliorando un po' ogni giorno avvicinandovi sempre più a Me. Ti chiedo ancora una volta di mettere in opera la vostra buona volontà, per compiere la volontà suprema.
Smettete di ripetere: Non posso farlo! Non ne sono capace!
Anche questa è una falsa protesta per non impegnarvi, sappiate che se Io lo chiedo è perché avete tutta la forza necessaria a trasformare la vostra vita che trascende i limiti della natura umana. Ve lo chiedo in questo giorno, ve lo chiedo per i giorni che verranno. Io vi aiuterò e vi sosterrò nella vostra vita e nei sforzi che farete. Coraggio cominciate ad agire ed Io vi condurrò nel Regno dei Cieli. Gesù Cristo”



"Prima del Mio ritorno, sappiate che la terra dovrà subire la dura prova"
Martedì Santo, 3 Aprile 2007 – Messaggio del Signore Gesù

Giuseppe Auricchia: “Sono le ore 08:00 mi trovo in chiesa per la S. Messa, vedo Gesù che mi dice:”

“Scrivi figlio Mio, è giunto il tempo del Mio ritorno, ricevete figli e figlie della terra la Mia Benedizione. Dio uno e invisibile, che vi Ama, vi ha creati, ascoltate figli Miei, ascoltate la Mia parola, preparatevi al Mio ritorno, preparate i vostri cuori, ricevetemi, ricevendo Me riceverete lo Spirito Santo.
Nessuno conosce l'ora e il momento della Mia venuta, Io e la Mia SS.ma Madre veniamo per annunziarvi che prossima sarà la Mia ora. Non tardate a offrirmi voi stessi, i vostri cuori, la vostra vita, non tardate a compiere la Mia volontà.
In questo tempo satana sta seminando il peggior turbamento e la maggior confusione in tutte le anime, essi si perdono da frutto del peccato. Cessate di ascoltare la voce del tentatore del perfido serpente, ascoltate invece la Mia voce, aprite i vostri cuori alla presenza di Dio che viene a ciascuno di voi per purificarvi, apriteli a Me.
Io verrò nel silenzio e nella pace dei vostri cuori per dimorare in voi con amore.
Ecco è giunto il tempo del Mio ritorno e del Mio giudizio. Io riunirò il Mio vero gregge quello che Mi è rimasto fedele fino alla fine.
Il Mio ritorno si produrrà nella più grande luce che illuminerà tutti i popoli, la luce eterna del Padre che tutti vedranno, la Mia luce discesa dal cielo sulla terra.
Vengo a confondere gli uomini, coloro che non Mi credono, coloro che sono lontani, coloro che Mi perseguitano, la Mia luce è divina, illuminerà i cuori dei giusti e non ingiusti.
la Mia luce divina accecherà satana e tutti coloro che si adopereranno per lui, essi cadranno con la faccia a terra e capiranno che Io l’ho sconfitto con la Mia croce.
A tutti darò l'ultima possibilità di salvezza, perché il Mio cuore trabocca di misericordia.
Coloro che si sono allontanati da Me che nell'ultimo momento, nonostante la loro iniquità, e verranno ad implorare il perdono, saranno liberati dalle tenebre dal Mio divino cuore, e saranno abbagliati dalla Mia luce per l'eternità, ma coloro che ancora Mi perseguiteranno, non potranno entrare nel Mio Regno, e pagheranno lo scotto della sofferenza e satana li condurrà con lui nell'inferno.
Ecco caro figlio come si produrrà il Mio ritorno nella gloria, nel giardino sulla terra, ma prima del Mio ritorno, sappiate che la terra dovrà subire la dura prova.
Grande sofferenza, molti saranno messi alla prova, molti Mi abbandoneranno, molti saranno i tormenti, per Me molti moriranno. Così si compiranno le profezie annunziate tramite i Miei messaggeri dal Mio santo Vangelo, dall'apocalisse di Giovanni.
Figli e figlie della terra questo è il Millennio profetico delle profezie da compiersi,  ora vi invito tutti in questi giorni che stanno per finire, pregate la preghiera del cuore il S. Rosario, atto di adorazione, implorate alla Mia SS. Madre per sorreggervi, per proteggervi della tenebre.
Benedicendovi Gesù Cristo.”



"Non esiste anima alla quale non posso offrire perdono"
Mercoledì Santo, 4 Aprile 2007, ore 16 – Messaggio del Signore Gesù

“Cari figli, e figlie ricevete la Mia Benedizione infinita affinché penetri e ricolmi nei cuori di ciascuno di voi per ciascuna delle Mie creature.
Occorre che fin da adesso vi apriate al Mio amore, al Mio cuore di Padre, Io ho tanto da darvi e tanta Misericordia e perdono da offrirvi, voi tutti che avete peccato, voi tutti che siete impuri non provate vergogna nel cuore, non sentitevi tanto impuri da non riuscire a rivolgermi le vostre preghiere.
Certo, siete tutti peccatori, ma il Mio amore è tale che è sufficiente che vi pentiate dai vostri peccati perché la vostra anima venga purificata  in quello stesso istante, di ogni sua macchia e non ritornerete allo stesso peccato, si è possibile che la Mia Misericordia non conosce limiti vi chiamo a implorare il Mio perdono, poiché Io vi aspetto con le braccia e il cuore spalancati. Non restate soli di fronte alla vostra disperazione, alla vostra pena, al vostro volere, tutto ciò deponetelo con umiltà nel Mio santo cuore, cuore sano e misericordioso del Redentore, cuore che abbraccia tutti i vostri mali, che rimarginerà tutte le vostre ferite, venite a me e Io vi conforterò, venite a Me e vi solleverò.
Non esiste anima alla quale non posso offrire perdono e misericordia.
Il Mio cuore soffre, soffre a causa delle vostre indifferenze, vi chiamo al perdono e quanti tra voi uomini e donne di questa terra saprete rispondere al Mio appello di salvezza.
Abbiate pietà, non ferite ancora il Mio cuore, non fatemi versare lacrime, non offendete il nome di Dio con la vostra iniquità, non fatevi santi perché non lo siete, pensate solo alla corruzione della vostra carne.
Gesù vi dice pentitevi, venite a trarre forza, vita e resurrezione, prendete e mangiate il Mio Corpo offerto per voi in remissione dei peccati, ricevete la coppa del Mio Sangue versato per voi, figli di questa terra, entrate in comunione con Me nel mistero del Mio santo sacrificio e così sarete riscattati, così prenderete parte alla grazia del Regno dei Cieli.”



"Dovete rinunziare a vostri errori, ai vostri peccati"
Sabato Santo, 7 Aprile 2007 – Messaggio del Signore Gesù

Giuseppe Auricchia: “E' la notte della Resurrezione di Gesù, non sono andato in chiesa per l'ora tardi. Ho recitato il Santo Rosario e pregato a lungo, quella notte con le lacrime agli occhi ricordandomi ero lontano da quella persona che mi ha ridato la vita, e il cuore non può dimenticare. Sono le ore 23:30 ho visto Gesù così mi dice:”

“Figli e figlie, siate in pace e la pace che Io ripongo nei vostri cuori.
Quella che Gesù è venuto a portare negli uomini nel nome del Padre, lasciatevi pervadere da questa pace che inonda i vostri cuori, sono pochi i Miei figli che accolgono questa pace, perché sono pochi quelli che vivono nel Mio Spirito di pace.
Ecco il prezioso bene che dovrete desiderare, cercate attivamente la pace di Dio, la pace del Regno del Cielo perché possa rimanere per sempre in voi, non lasciatevi pervadere ancora da tutto ciò che è falso e menzognero, tenebroso, ciò che è tortuoso e che l'anima vostra vi impedisce di accogliere in voi.
Io sono la vera pace, voglio abitare in voi per darvi la serenità, e rendendovi uomini nuovi.
La Mia Pace sia con voi, questa è la Mia volontà, ecco come dovete compierla per essere degni a ricevere la Mia pace, dovete rinunziare a vostri errori, ai vostri peccati, a tutto ciò che è ostacolo alla mia pace, se siete abitati dalla disperazione, se siete tormentati dal maligno dovete respingere tutto questo e non cercarlo più.
Così verrà la Mia pace in voi chiamatemi con fiducia e Io verrò in voi, vi rispetto, non forzerò la porta del vostro cuore pregate dicendo:”

Signore, Principe della Pace,
porta la pace nel mio cuore, conservami sempre nella tua pace,
liberami da tutti i miei tormenti, sì io sono un figlio della pace,
lo proclamo in presenza degli Angeli e dei Santi. Amen



"Al diavolo è stato concesso un tempo breve di prova"
8 Aprile 2007, ore 10:30 – Domenica di Pasqua - Messaggio del Signore Gesù

Giuseppe Auricchia: “E' il giorno di Pasqua, 8 Aprile 2007, sono le ore 10:30. Alla Messa Pasquale, dopo la comunione ho visto Gesù Risorto nella gloria, da una parte apparve un’Angelo, e vedo Gesù il suo corpo di un bianco abbagliante, il suo viso adorato, e mi disse:”

“Popolo Mio, oggi è un giorno glorioso poiché si celebra la Mia ascesa al corpo dalle viscere della terra, dove feci risorgere al cielo quelle anime dei morti, vedete che gli Angeli che mi assistevano, guidando queste anime, per accoglierle nella Mia Gloria.
Questo è un giorno da ricordare, poiché segnala il giorno in cui risusciterete nella vostra resurrezione, la Mia vittoria sulla morte è la vostra vittoria, chi lo condividerà con Me sarà salvato. Osservando la Mia gloriosa resurrezione con questa esplosione di luce brillerete, voi osservate i nuovi corpi gloriosi che avrete un giorno.
Abbiate fede in Me, poiché Io porterò una volta ancora la Mia gloria dopo aver trionfato su questa vostra epoca malvagia. Allora vedrete la Mia gloria con i vostri occhi, e la Mia volontà sarà resa nota, mentre vivrete nell'era della pace.
Abbiate speranza, sapete che la battaglia sarà vinta da voi. Il Mio Potere supera ogni male e, al diavolo è stato concesso un tempo breve di prova, riscattate le vostre anime col Mio corpo offerto in Croce per voi.”



"Questa preghiera per gli ammalati"
Mammanelli, martedì 24 Aprile 2007 – Messaggio della Madonna

Giuseppe Auricchia. “Stavo pregando per gli ammalati ai piedi della Croce sul Luogo dove appare la Madonna, Ella è venuta e mi ha detto:”

Scrivi questa preghiera per gli ammalati e recitala tutti i giorni. Vi concederò l'indulgenza plenaria. Dal cielo vi benedico."

Vergine Maria, Madre di Gesù,
le lacrime che scendono sono la speranza dei malati del corpo
e dell'anima per tutti i figli della terra.
Fa, o Madre, che sulle loro ferite sia il balsamo della consolazione,
della speranza e l'umiltà di Dio che viene a noi.
Fa, o Madre, che i loro dolori siano trasformati in strumento di redenzione.
Maria, Tu sei: la nostra esistenza, la nostra speranza con lode e amore a Dio.
Ti chiedo, o Maria, di prendere tutti i bisognosi e portare aiuto a chi soffre.
O Maria, rendici capaci di consolare chi è solo,
rendici di essere costruttori di speranza
dove c'è un anziano che vive con amarezza la sua solitudine.
Fa, o Maria, Che tutti i giorni io possa amare,
e tu, o Maria, con affetto mi mostrerai il Tuo Divin Figlio, Gesù.

(Un pater, ave, gloria per tre volte)



"Elevarvi verso più alte sfere celesti, quelle del Regno di Dio"
Domenica 29 Aprile 2007, ore 12 - Messaggio pubblico della Madonna

"Caro figlio, annuncia questo messaggio a tutti i figli e figlie della Terra.
Io Maria, sono lo Spirito Vivente del Padre Eterno, vengo per confortarvi e per consolarvi con la sincerità del cuore e della vostra fede.
La Mia Presenza è in mezzo a voi e in voi, vedo una luce che ammanta di immensità attraverso i giorni della prova che avete.
Vedo un amore che cresce nel vostro cuore, che in realtà finora sono pochi coloro che hanno saputo vivere nella direzione dell'amore autentico, quello che viene trasmesso dal Padre, dal Figlio e dallo Spirito Santo perché sono lontano da Me e dal Mio Divin Figlio.
Questo Amore autentico è l'Amore dell'unico Principe di ogni Sua creatura che vive in Lui.
Figli chi non si manifesta non vive questo amore, non può conoscere il Padre Eterno e non può entrare nel Suo Regno.
Voi dovete diventare fonte zampillante d'amore e condurre tutti i vostri fratelli.
Così vi voglio, in questo stà il vostro destino per i figli del Dio vivente.
Io Maria comprendo le vostre debolezze, toglierò le vostre agitazioni, i vostri timori affinché voi possiate superare queste tenebre che esistono nella Materia umana.
Dovete elevarvi verso più alte sfere celesti, quelle del Regno di Dio.
Io, Maria, non miro di insegnarvi valori nuovi quando ancora non avete assimilato quei valori eterni che vi ho trasmesso nei messaggi precedenti.
Sappiate trarre la conclusione di tutto ciò che avete sentito fino a questo momento per costruire una nuova condotta di vita che vi salverà e per conformarvi sempre di più alla volontà di Dio.
Dovete vivere nei valori eterni, non più nei valori illusori che sono legati alla vostra esperienza terrena.
Ecco perché oggi vi invito nel chiedervi di fare della Mia Luce e del Mio Amore il futuro della vostra vita. Per questo vi chiedo di pregare la preghiera del Cuore, il Santo Rosario che è l'unica preghiera che unisce il Cielo e la Terra.
Fate atti di adorazione, siate umili, caritatevoli con i vostri fratelli e sorelle.
Benedicendovi a tutti, Io Maria, la Madre di Dio.
Dio Mi permette di parlarvi del vostro futuro l'ultima domenica di Maggio"



H  O  M  E