"...dicono che sarà la fine del Mondo.
No! No! No! E' la fine di questi tempi"

Martedì 4 Dicembre 2007 – Messaggio del Signore Gesù

Giuseppe Auricchia: “Pregavo intensamente per tutto quello che sta accadendo nel Mondo, vedo Gesù cosi mi dice:”

“Figlio, scrivi con attenzione queste Mie parole che sono parole veraci e di verità.
Tutti parlano della fine, tutti dicono che sarà la fine del Mondo. No! No! No! E' la fine di questi tempi.
E' la fine di questo Mondo che è assoggettato al male di questi tempi che sono corrotti e corruttibili. E' l'inizio di un mondo nuovo, simboleggiato dal Millennio Apocalittico che vivrete per entrare in questo Mondo in cui Dio rinnoverà tutte le cose, è necessario passare attraverso una dura prova che purificherà la Chiesa e l'umanità. Quando tutto vi sembrerà perduto si realizzerà tutto quello che la Madonna ha annunziato a Fatima, ciò che è putrido cadrà, ciò che cadrà, più non si rialzerà.
Allora quelli che sopravvivranno in ogni avvento, saranno ancora in vita, proclameranno nuovamente Iddio e la Sua gloria, lo serviranno come un tempo quando il Mondo non era il Mondo, non era perfetto, come tanti sono oggi imperfetti di fronte a Dio e si vantano che sono perfetti. Benedicendoti.”



"E'giunta l’ora della grande apostasia"
Avola, sabato 8 Dicembre 2007 - Immacolata Concezione - Messaggio della Madonna

Giuseppe Auricchia. "Sono alla Santa Messa, è la festa di Maria, l’Immacolata Concezione. Alla consacrazione del pane e del vino vedo Maria che mi dice:

"Scrivi figlio, tutto ciò che ti rivelo, queste parole prima che a te le ho rivelate a Conchita (*), il tempo sta per te, lo rivelo a te, per l’umanità che si ravveda.
È stato affidato questo compito alla Madre Celeste di preparare la Chiesa e tutta l’umanità a vivere con fiducia l’ora della grande tribolazione, che vi prepara il ritorno glorioso di Cristo.
Figlio, il ritorno di Cristo sarà preceduto da una prova molto dura che segnerà la fine della vostra epoca e l’inizio di una nuova Era.
Simile alla prima venuta sarà la Sua seconda venuta, figli prediletti, come la Sua nascita sarà il ritorno di Gesù nella gloria, prima della Sua ultima venuta per il Giudizio finale, la cui ora è, invece, ancora nascosta nei segreti del Padre.
Il mondo si troverà avvolto tutto nelle tenebre della negazione di Dio e dal suo ostinato rifiuto, della ribellione alla Sua Legge di Amore. Il gelo dell’odio avrà ancora reso deserte la strade del mondo, così quasi nessuno pronto ad accoglierlo.
Sono compiutamente descritti e dette da Me per quanto riguarda la Mia Chiesa, particolari sono quattro segni: la confusione, l’indisciplina, la divisione, la persecuzione.
Sappiate che i vari segni vi indicano che è giunto per la Chiesa il tempo della purificazione.

Il primo di essi, è la confusione che vi regna in Essa, questo è infatti il tempo che oggi vivete, della più grande confusione.
La confusione si è diffusa all’interno della Chiesa, ove ogni cosa viene sovvertita in campo dogmatico, liturgico e disciplinare.
Il secondo segno che vi indico, è come per la Chiesa è giunto il tempo conclusivo della purificazione, l’indisciplina diffusa a tutti i livelli, specie tra il clero.
Questa divisione, penetrata all’interno della Chiesa è il terzo segno, questa divisione conduce talvolta i sacerdoti a mettersi contro sacerdoti, vescovi contro vescovi, cardinali contro cardinali, poiché mai come in questi tempi, satana è riuscito ad introdursi in mezzo ad essi, lacerando il loro motivo vicendevole di amore.
Il quarto segno è la persecuzione, si preparano cari figli prediletti, anche per voi le stesse ore di sofferenza che ha vissuto Mio Figlio Gesù: le ore del Getsemani, in cui sentiva l’interiore agonia di essere abbandonato, tradito e rinnegato dai Suoi stessi.

Figli Miei prediletti, vi do un preciso riferimento biblico per interpretare questi segni che presto saranno su di voi e figli Miei sacerdoti, l’ora della grande apostasia è venuta, si sta realizzando quanto è stato predetto dalla Divina Scrittura, nella seconda lettera di san Paolo ai Tessalonicesi, sappiate bene che satana è il Mio avversario, con l’inganno e per mezzo della subdola seduzione è riuscito a diffondere ovunque gli errori sotto forma di nuove e più aggiornate interpretazioni della Verità, ed a condurre molti a scegliere consapevolmente di vivere nel peccato, nella ingannevole convinzione che esso non è più un male, anzi che è un valore ed un bene.
Siate vigili, Miei sacerdoti, sia per voi e per le anime che vi sono state affidate, seguitele con attenzione, seguitele con fede, con amore. Riportatele alla Verità della Legge del Mio Figlio Gesù.
Maria, l’Immacolata Concezione"

(nota * Riferimento agli Avvenimenti di Garabandal, in Spagna)



"La carità è la grande dimenticata dai predicatori"
Giovedì 13 Dicembre 2007 - Messaggio del Signore Gesù

Giuseppe Auricchia: “E' la sera del 13 Dicembre 2007, pregavo Gesù e Maria pensando che il 16.12.07, Padre Giovanni, andando a Firenze dia la speranza a Padre Vittorio, vedo Gesù così mi dice:”

“Figlio la speranza non è senza paura, se non è affrontata e risolta può portare al rifiuto a alla negazione dell'evidenza. Esiste anche l'incapacità di superare gli schemi mentali usati abitualmente, in cui non si prende in considerazione nessun dato che possa portare verso la soluzione scomoda, allora diventa impossibile qualunque confronto.
La Bibbia avverte, ogni cosa capiterà a suo tempo e non cadrà una sola parola delle profezie.( T.B. 16, 14, 4) Figli non spegnete lo Spirito, non disprezzate le profezie esaminate ogni cosa tenete ciò che è buono.
Il vostro timore è la paura che deve lasciare il posto alla speranza, questa virtù è sempre menzionata insieme con la fede e con la carità. La carità è la grande dimenticata dai predicatori, insisto, abbiate fede di praticare la carità, ma quasi non è sentito il richiamo a vivere la speranza. Giustificate dunque con la fede e voi siete in pace con Dio.
Per mezzo di Me, Signore vostro Gesù Cristo, avete ottenuto nuovamente la fede di accedere a questa grazia che vi trovate nella speranza della gloria di Dio.
Figli Miei non seguite le vie tortuose, divertimenti e i piaceri di questo Mondo, se siete figli di Dio dovete, abbiate fiducia perché voi otterrete anche nella tribolazione, che produce la pazienza.
È una grande virtù la speranza, che vi porta l'amore di Dio, che Dio ha riservato nei vostri cuori per mezzo dello Spirito Santo che vi è stato dato il nome di Figlio di Dio. E la speranza che vi riempie di ogni gioia è pace nella fede, perché abbandonate nella speranza per la virtù dello Spirito Santo.
Figli Miei chi legge e non comprende questo messaggio e non torna indietro non potrà mai entrare nel Regno di Dio. Benedicendoti a nome della S.S. Trinità.”



"Non... senza prima istruirlo per bene"
Avola, domenica 16 Dicembre 2007, ore 08:30 - Messaggio del Signore Gesù

Giuseppe Auricchia: “Sono le ore 8.30 del 16 Dicembre 2007, ero addetto al servizio domestico perché vivo solo, quando ad un tratto mi sento sparire la terra sotto i piedi, una luce che mi acceca vedo Gesù molto triste così mi dice:”

“Giuseppe figlio Mio, scrivi.
Io, Gesù, non ho mai inviato nessuno a predicare il Vangelo o scacciare i demoni senza prima istruirlo per bene.
Ricordati che satana è l'angelo decaduto, ma conserva tutta l'intelligenza e il potere che Io gli ho dato. Leggete Matteo che vi dice (12,28): Ma se caccio i demoni, in virtù dello Spirito d Dio, è certo che giunto a voi il Regno di Dio.
Ecco figlio ascoltaMi, perché oggi il Mio figlio prediletto Giovanni compie questo viaggio come gli Apostoli che Io mandavo per cercare con autorità questo ministero della liberazione e scacciando i demoni con la sua azione Mi rivela due verità importantissime e l'esistenza di due regni spirituali opposti, quello di Dio e quello di satana. Ma Gesù gli dà a lui la prova della vittoria del Regno di Dio su quello di satana, però attenzione a quello che può accadere, satana è furbo e preferisce tacere e lo fa molto bene per non scoprire la verità.
Figlio ricordati quando un grande esorcista esorcizzava un uomo posseduto, quell'uomo si nascondeva dalle verità, satana spirito immondo cominciava a gridare: Tu cosa c'entri con noi che sei venuto a rovinarci.
Gesù al posto dell'esorcista grida: Taci maledetto, Io te lo comando esci da quest'uomo. Io l’ho perdonato perché ha pianto ai piedi della croce pentito e chiedeva perdono con tutto il cuore. Ecco una fiamma di fuoco uscire da quell’uomo e fu libero.”



"La Forza di Dio"
Avola, lunedì 24 Dicembre 2007 - Messaggio del Signore Gesù

"Miei amatissimi, Io, il Cristo Risorto e presente in questo mondo per ravvivare la fiamma dell’amore ed instaurare il Regno della Pace su questa Terra, vengo a voi, vengo per ritrovarvi e sono felice di vedervi riuniti vicino a Me, uomini e donne, figli e figlie di Dio, venuti a pregare lo stesso Padre dell’umanità.
Ricevete anzitutto la Mia Benedizione, che inonderà i vostri cuori di una forza nuova ed aprirà la vostra coscienza alla vera vita.
L’opera di purificazione della Terra si compie conformemente al desiderio ed alla saggezza di Dio.
Le forze delle tenebre che avvelenano la Terra e quindi tutte le anime dovranno dissiparsi. Il male dovrà uscire dal suo antro e, credetemi, abita ovunque e non vuole essere sfrattato. Quindi occorrerà lottare, non da soli di fronte alla tenebre ma, lottare con la forza vittoriosa di Dio Padre e Figlio.
Quindi, voi sconfiggerete il male che è in voi ed in questo mondo. Solo in questo modo potrà compiersi  la grande trasformazione dell’umanità. Il vecchio mondo oscuro e materialista dovrà far posto al nuovo mondo generato dallo Spirito e al regno del Padre e del Figlio disceso sulla Terra, dove tutti gli uomini e le donne, fratelli e sorelle, potranno compiere la volontà del Padre Celeste e vivere insieme in pace.
Per giungere a ciò, è necessario, voi lo capite, purificare tutti i falsi valori e liberarsi dalle strutture malvagie della vostra società che ospitano il male. Così il vostro mondo dovrà vivere alcuni eventi dolorosi, ma il cui dolore potrà essere attenuato moltissimo dalla preghiera e dall’opera dei giusti uniti al Padre su questa Terra.
Non smettete di agire con tutte le forze, con tutto il cuore per convertire la anime dei vostri fratelli e sorelle ad una fede viva. Non smettete di pregare per questo mondo disperato, dal quale dovrà nascere un mondo nuovo.
Più pregherete per tutti affinché questa trasformazione si compia nel miglior modo possibile, più il Padre Mio attenuerà gli effetti disastrosi generati dalle forze oscure.
Così si compie la legge dell’equilibrio che governa l’universo. Nessuno può sfuggirle.
Il male deve essere controbilanciato dal bene autentico, Forza di Dio.
Questo bene potrete acquisirlo e metterlo in pratica sin da ora. Questo bene appartiene a Dio Padre ed a tutti i Suoi figli, a tutti coloro che aspirano a servirlo ed amarlo.
Apriteli a questo bene e diffondetelo a tutti, perché questo bene è fatto per essere condiviso. La Forza di Dio deve circolare liberamente in voi e nella vostra vita. La Forza di Dio deve darsi, solo così trova la sua vera dimensione. Chi è attraversato dalla Forza di Dio viene trasformato da questo bene autentico e si fa simile a questa Forza di Vita.
Siate dunque aperti alla Forza di Dio e mettetela in pratica quanto più possibile, attraverso la preghiera e l’azione concreta. In questo modo svilupperete in voi la vera natura di figli, quella che il Padre Mio ha concepito per ciascun uomo e ciascuna donna fin dall’inizio della Creazione.
La Mia Parola resti impressa per sempre nel vostro cuore.
Ricevete in questo giorno la Forza di Dio, l’unico bene autentico, venuto a fecondare i vostri cuori e farli nascere alla vita eterna"



"Le ricchezze di Dio non sono quelle di questo mondo"
Avola, martedì 25 Dicembre 2007 – Santo Natale - Messaggio del Signore Gesù

"Figlio, sono in mezzo a voi in questo giorno di Natale che tutti celebrate senza conoscerne il vero valore.
Ricordate la culla di Betlemme, ricordate in quale povertà Giuseppe e Maria Mi hanno accolto in questo mondo. Guardate con quale semplicità, con quale umiltà il vostro Dio è venuto sulla Terra, tutto ciò ha un profondo significato, Gesù è nato nella più grande povertà per mostrarvi che le ricchezze di Dio non sono quelle di questo mondo.
Guardate invece come Mi ricevete oggi, pensate solo a soddisfare i vostri sensi corporali, le gioie della tavola, le distrazioni malsane, senza nutrire la vostra anima al volere la preghiera, la vera adorazione dove potete trovare Dio.
Figli Miei, oggi bisogna deplorare la violenza in qualsiasi forma, l’odio, i divertimenti ed i piaceri di questo mondo pieno di peccati, l’uomo così non trova la soluzione ai problemi.
Ricordatevi che Gesù viene a portare la pace a tutti, a tutti coloro che lo accolgono ed accettano di farsi strumenti di pace.
Gesù è la Via da seguire, non la follia degli uomini o la loro detta saggezza che è artificio.
Gesù Cristo ha sconfitto il male offrendosi sulla Croce del santo sacrificio, voi dovete imitarlo e seguire il Suo esempio per essere come Lui anche voi dovete essere portatori di pace, della pace vera per la salvezza degli uomini.
Figli Miei, vi chiedo di convertirvi se ancora non credete in Dio, convertitevi perché senza Dio non esiste salvezza, fate agire la fede nella preghiera ardente, nelle azioni quotidiane che offrite completamente a Dio, nella carità verso i vostri simili, nell’amore vissuto nei vostri cuori e nella vostra vita, se rispendete d’amore riuscirete a vincere il male e la pace dimorerà attorno a voi, nelle vostre case, nel vostro ambiente, ovunque.
Vi dico di non essere passivi di fronte ad eventi di qualsiasi tipo che si scatenano sulla Terra, seminando panico, siate più attivi al servizio di Dio, rifugiatevi nel Corpo Mistico del Cristo, nella Sua Chiesa e potrete sfuggire alla tempesta"



"Chi conosce la Mia volontà non ha più scuse"
Avola, venerdì 28 Dicembre 2007 - Messaggio del Signore Gesù

"A tutti i Capi di Stato e di Governo di tutto il mondo, lettera rivolta a tutti i Ministri della Fede in un Unico e Solo Dio e che servono un Unico e Solo Signore su tutta la Terra.
Voi tutti, uomini e donne che in questo mondo detenete il potere temporale e spirituale, con tutte le responsabilità e gli impegni che vi incombono, ascoltate, ascoltate bene queste parole perché sono potenti in verità e amore.
Non disdegnate la Mia parola, né la Mia volontà, perché seppiatelo ancora una volta: IO SONO COLUI CHE È, Colui che vi ha creati tutti ed a cui dovete obbedienza e rispetto.
Sappiate che se gli uomini vi hanno permesso di occupare queste posizioni di responsabilità, è perché Io stesso ho deciso per voi. Sappiate che oramai in questo nuovo tempo di pace e concordia mondiale, ciascuno dovrà rendermi conto della sue azioni.
Chi non agirà conformemente alla Mia volontà perderà immediatamente ogni potere, ogni carica e sarà destituito da quegli stessi che gliel’avevano affidato.
Più alta è la vostra posizione sociale, più dura sarà la caduta.
Dopo questi moniti tanto necessari contro le vostre debolezze umane, Io vengo a chiedervi di operare tutti insieme: dirigenti politici  e ministri della fede per un mondo nuovo, libero dalle divisioni e dalle frontiere.
Un mondo di pace, di armonia fra tutti i popoli e le società di questo mondo.
Non dimenticate che la vera pace si ottiene solo nell’unità e nella condivisione.
Vi viene chiesto di fare tutto per costruire questo mondo nuovo, il regno dei cieli su questa Terra.
Fate tutto affinché la giustizia divina venga instaurata su questo mondo, operate nell’unità affinché la libertà venga a sconfiggere ogni opposizione e dittatura nel mondo.
Operate con amore perché i più poveri siano aiutati dai più ricchi, affinché l’abisso della miseria si richiuda definitivamente su questa Terra.
Datevi la mano, affinché il nutrimento materiale e spirituale sia distribuito a tutti gratuitamente, perché Dio dona a tutti senza riserve.
Solo così troverete la soluzione per le tante crisi della vostra società. La causa di tutto è sempre il vostro egoismo, che costa la vita a tanti uomini e donne che mancano di tutto.
L’amore e la carità devono vincere questo egoismo e questa indifferenza.
Voi predicate la pace ma poi continuate a fabbricare le armi ed a venderle!
Come potete essere felici così, quando la vostra cosiddetta felicità è costruita sul sangue degli innocenti.
Rifiutate, respingete questo atteggiamento così poco sincero e così malvagio.
È giunta l’ora di prendere le decisioni giuste e di agire con sincerità.
Smettete di guardare al vostro profitto personale, perché esso è la causa della decadenza dell’umanità.
Infine, fate anche che tutti i ministri della fede di tutto il mondo, operino insieme nell’unità e che rifiutino qualsiasi forma di fanatismo ed intolleranza.
Voi pregate tutti un unico Dio, desiderate tutti servire un solo Signore, quindi unite le vostre forze nell’amore vero.
Non guardate più la lettera della vostre dottrine, ma vivete nello spirito e comprenderete che Dio vi ha sempre chiesto la stessa fede, malgrado la diversità della vostre credenze e religioni.
Unitevi in un unico Padre, non dimenticando che Gesù Cristo, il vostro Fratello maggiore e Salvatore di tutti gli uomini, è lui che viene a regnare sul mondo e su tutti i cuori.
Datevi tutti la mano ed aprite il cuore al regno di Gesù che viene per la gloria del Dio Vivente.
Questo messaggio sia trasmesso a tutti i Dirigenti e Capi Spirituali di tutto il mondo, tutti lo rispettino e facciano del loro meglio per metterlo in pratica.
Chi conosce la Mia volontà non ha più scuse, se non la compie.
La pace del Signore scenda su tutti i Suoi figli, specialmente su tutti quelli che hanno ricevuto la missione di guidare i loro fratelli, e persino le Nazioni di questo mondo.
Mettetevi tutti all’opera per costruzione del Regno dei Cieli sulla Terra.
Dio vi benedice, nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo"



"Abbiate cura di tutte le anime, delle famiglie"
Avola, domenica 30 Dicembre 2007, ore 11:30 - Festa della Sacra Famiglia - Messaggio pubblico della Madonna

(Nota: Oggi, a causa delle abbondanti piogge non è stato possibile arrivare a Mammanelli, il Signor Auricchia ha ricevuto il messaggio nella propria abitazione, presenti Nino e Vincenzo).

"Cari figli, sono la Vergine Maria, l’Immacolata Concezione, dopo l’Avvento e la Nascita di Mio Figlio, oggi vengo a voi attraverso il Mio Strumento, voglio parlare a voi sacerdoti, vescovi, cardinali.
Non stancate il vostro spirito delle cose della Terra ma abbiate cura di tutte le anime, delle famiglie che vi sono state affidate.
Oggi le famiglie si separano perché non c’è Dio, non c’è amore ed è qui, figli Miei adorati, che dovete parlare del Vangelo, del suo amore straordinario per tutti gli uomini.
Oh sacerdoti di Dio, servi di Dio, apostoli di Dio, voi siete importanti agli occhi del Signore perché lo rappresentate sulla Terra, voi siete le pupille dei Suoi occhi, le fiaccole che donano al mondo la Sua luce. Non spegnete queste fiaccole che oscurerebbero il mondo.
Sacerdoti Miei, la vostra missione è da Me guidata, è come portare tante anime a Dio, Io sono presente ed invisibile sull’altare quando voi celebrate la santa Messa, nelle vostre mani vedo il Mio Gesù vivo, vero e reale, quando consacrate il pane ed il vino.
Sacerdoti, figli adorati, prendo le vostre mani fra le Mie mani con tenerezza di Madre, vi accompagno nelle vostre preghiere di ringraziamento.
Vi chiedo in questo giorno santo e benedetto, Miei cari sacerdoti, siate anche voi santi e perfetti, come Santo e Perfetto fu il Mio Divin Figlio. Vi amo di un amore materno, Vi benedico perché voi siete la luce di questo mondo corrotto e corruttibile e che sta per sprofondare.
Questo messaggio è diretto a voi, sacerdoti, ed a tutta l’intera umanità, portatelo con voi nel vostro cuore, diffondetelo a tutti.
Grazie che siete venuti, vi parlerò l’ultima domenica di Gennaio.
Vi benedico a nome della Santissima Trinità, Dio Padre, Dio Figlio, Dio Spirito Santo."



H  O  M  E