"Sono la Madre Gloriosa della Sua seconda venuta"
"Cristo Re sta per giungere"
"Sarò la seconda Culla che verrà per preparare fra di voi"

Avola, 15 Agosto 2008 - Messaggio privato della Madonna del Pino


Cari figli, Io Sono la Madre Verginale della prima venuta di Gesù, così oggi sono la Madre Gloriosa della Sua seconda venuta.
Sono la Madre dei Miei chiamati, che abbiamo preparato e prepariamo la strada della venuta di Mio Figlio.
Convertitevi, il tempo è breve. Dopo di Me sarà Mio Figlio Gesù che verrà con tutta la Sua potenza di gloria.
Voi siete avvolti dalla Mia luce immacolata che si diffonde ovunque come aurora, disponetevi tutti a ricevere con gioia il Mio Divin Figlio che viene.
Figli Miei, quanto più la luce immacolata, si diffonde ovunque, tanto più illuminata è la chiesa e sarà preparata a ricevere il Signore che viene.
Grande sarà Colui che verrà e grandi saranno le Sue opere. Pregate molto perché non vi trovi sprovvisti.
Ai Miei amati sacerdoti vescovi dico, non commettete errori, non disperate. Non perseguitate i Miei messaggeri degli u1timi tempi. Pensate a istruire il Mio popolo, a prepararlo per quel giorno che presto verrà e per mezzo vostro potrà regnare in tutto il mondo.
Io ho preparato la strada con nuovi Apostoli di oggi, in cui Cristo Re sta per giungere, per riportare fra voi il Suo gioioso Regno d'Amore.
Sappiate che in questa seconda venuta, il Figlio viene a voi attraverso Sua Madre, come nel Mio seno verginale, come il Verbo del Padre è servito per giungere a voi, perché sono stata la prima culla preziosa e sarò la seconda Culla che verrà per preparare fra di voi.
Questa sarà l’ora del Mio trionfo, del Cuore Immacolato di ­Maria.
Sacerdoti, seguite il Mio cammino, il cammino della Madre che vi prepara in questi ultimi tempi alla venuta del Suo Figlio Gesù che sta per giungere a voi nella Sua gloria a tutta l'umanità, attraverso i1 peso di questa dolorosa purificazione.
Ci si deve preparare al rinnovato incontro con Gesù Cristo.
Figli aprite il cuore a Colei che precede ed annunzia la Sua venuta.
Eg1i eliminerà tutto il male che vi inquina, vi laverà per avervi nuovamente candidi come 1a neve, trasformerà i vostri cuori liberandovi da tutte le brutture del mondo, vi darà un cuore nuovo, tutto fervore, che saprà veramente amare, ma, in attesa di questo evento, vi chiedo buona volontà per ascoltare Maria Sua Madre.
Il Mio cuore piange perché attraverso queste anime che vivono e soffrono per Me e Gesù, voi continuate a perseguitarli e contraddirli come per secoli è stato perseguitato Mio Figlio, e con coraggio preparano e annunziano la venuta di Cristo.
Figli Miei, voi sarete protetti da Me e da Me coperti dal Mio manto celeste.
Ora ti benedico in questo giorno di festa in Cielo della Santissima Madre assunta al Cielo con gli Apostoli e i Santi”. 



"Devoti come i sommi sacerdoti di XX secoli fa"
"Io rimarrò Crocifisso"
"Dovete diffondere sulla Terra il Mio ritorno"

Avola, 16 agosto 2008, ore 17:30
Messaggio di Gesù a Giuseppe Auricchia


Giuseppe Auricchia. "Mi trovo a letto con una grande sofferenza, non so cosa accade intorno, non so spiegarlo, vedo Gesù, così mi dice".


Parla il Signore Cristo Gesù.
"Giuseppe, in questo messaggio ti rivelo tutte che le Mie profezie quelle della Mia Santissima Madre dovranno compiersi in questo millennio.
Ora scrivi tre volte il Mio Santo nome:
Gesù, Gesù, Gesù, Santo e Benedetto.
Sappi che la Mia opera è qui, qui in questa collina Santa e Benedetta dal Padre Mio.
La Mia opera è qui nelle mani dei Miei beneamati sacerdoti e vescovi,
che sono devoti come i sommi sacerdoti di venti secoli fa.

A coloro che sono contro la Mia opera Divina e
che non credono alla Mia presenza e a quella della Mia SS. Madre e
che in questi ultimi tempi sta (sto) operando come venti secoli addietro per la salvezza dell’umanità, Io dico loro: figli Miei
tanto amati e consacrati a Me, portateMi, donateMi ai vostri fratelli,
non dubitate della Mia presenza, del Mio amore eucaristico.
Giuseppe, non temere di continuare la tua missione, abbi fiducia in Me.
Io rimarrò Crocifisso affinché loro vedano Me e
continuino a lavorare ed operare in Me.

O vescovi e sacerdoti beneamati,
ricordate nel momento dell’istituzione della Santa Eucaristia,
nella Mia ultima cena,
voi eravate le future lampade ardenti che già custodivano Me
e la luce del Mio Corpo Eucaristico vi annullava.
Io vi vedevo risplendere nella Mia luce, nella Mia grazia,
poiché Io, Gesù, amandovi fino a consumarmi in Me
vi trasformavo in quella fiamma d’amore di cielo e di vita.
Ora è giunto il tempo che dovete diffondere sulla Terra il Mio ritorno.
Ditemi sacerdoti e vescovi beneamati, di che cosa Io illuminerò questa Terra
se non della Mia Luce Eucaristica.
Di quale fuoco brucerò i peccati di questa generazione,
se non con il Mio Fuoco d’amore?
Figli Miei amati, Mi donerò Io stesso a chi liberamente vuole ascoltare di divenire il Mio braccio.
Oh anime eucaristiche che esistete ovunque a Me consacrate,
non siate ciechi e sordi come furono a Lourdes e a Fatima.
Qui, in questa collina esiste un filo conduttore
che unisce Fatima, Sicilia e Medugorje
per i tempi duri che stanno per giungere.
Giuseppe, Servo fedele, scrivi ancora, prepara la tua anima, si schiudano i Cieli, i Miei sentieri, non affaticarti nelle prove ma credi a Colui che ti ha chiamato nel Suo Divino amore, sono Gesù, il tuo Eterno Sacerdote.
Non sei solo, ti seguo, ti accompagno, ispira sempre il Mio amore, accetta con fede e umiltà questa contraddizione, perdona chi ti perseguita per causa Mia, altri ne verranno ma tu col Mio amore vincerai e sarà il trionfo del Cuore Immacolato della Mia Santissima Madre, perché tu sei in Me, nel Mio Spirito d'amore.
Benedicendoti a Nome della SS. Trinità"



"Figlio, ti ho chiamato alla tua missione"
"Ho pena per i poveretti infelici delle tirannie umane"
"Mi dono completamente a voi e voi a Me!"

Avola, 22 agosto 2008 - Messaggio di Gesù a Giuseppe Auricchia


Giuseppe Auricchia. "Il venerdì 22 agosto 2008, sono in chiesa per la Santa Messa, durante l’ora di adorazione vedo Gesù e così mi dice".


Signore Gesù.
"Figlio, ti ho chiamato alla tua missione da compiere.
C’è un orizzonte lontano al quale voglio arrivare per immergervi nelle piaghe dell’Agnello immolato.
Il Mio sangue deve essere versato in quei luoghi della rovina per quegli uomini affranti.
Voglio donarlo anche a loro il Mio sangue di Agnello immolato e li offrirò a Mio Padre per la pace fra i popoli.
Gli uomini che hanno ordito le loro beghe per nutrirsi e scatenare guerre, essi combattono e si distruggono.
Ho pena per i poveretti infelici delle tirannie umane.
A questi Io voglio apporre la legge del Mio amore, li condurrò a queste anime benedette intorno a Me e voi figli che Mi ascoltate, offritele al Padre Mio per la pace fra i popoli, tra tutte le nazioni.
Fra la gente voi sarete sempre il Mio eterno amore, sarete il Mio esercito d’amore che avanza in mezzo ai fratelli per condurli a Me.
Mi dono completamente a voi e voi a Me!
Insieme offriremo l’amore al Padre, l’amore del Figlio e dello Spirito Santo.
Benedicendovi a Nome della Santissima Trinità".



" Pregate per l'Italia "
" Pregate per l'Italia "
" Pregate per l'Italia "

Avola, 31 Agosto 2008, ore 06 - Messaggio privato della Madonna del Pino


Giuseppe Auricchia. "Pregavo per la pace nel mondo, a Gesù e Maria, ho visto Maria, sulla mano sinistra teneva un cuore pieno di sangue con diversi pugnali; era molto triste piangeva, facendosi il segno della croce mi disse".

"Figlio, sono Maria della speranza, sono in pena per il popolo di Italia.
Nessuno, ha voluto ascoltare i1 Mio appello, la Mia voce, nessuno guarda i segni che Dio vi manda, nessuno ode il Mio dolore di Madre.
Ascoltate, ascoltate la Mia chiamata perché il male ha preso il sopravvento.
Gesù è molto triste, triste perché nessuno ascolta la Sua Parola, nessuno la mette in pratica, molti camminano nella via larga e tenebrosa dopo di aver ricevuto il Suo Santo Corpo Eucaristico.
Oggi, in molti parlano della Sua Parola per orgoglio del proprio io.
Figli, ascoltatemi, non siate razionalisti, non cercate spiegazioni, una volta vi ho detto “Dio non conosce fessure attraverso le quali l'uomo possa scrutarlo”, Dio è un mistero incomprensibile per la mente dell'uomo, quando comprendete tutto questo?
Quante lacrime di sangue, lacrime umane, lacrime di olio, ho versato quante ancora ne verserò se continuate a calpestare i Valori Divini?
Figli, tutto viene da Dio non chiedete il perché di queste lacrime, voi dovete cambiare vita abbandonate tutto il materiale della vita mondana che vi circonda e dei piaceri cattivi che vi sovrastano nella materia.
Pregate con la preghiera quotidiana, datevi forza l'un l'altro, così c'è la fratellanza che vi lega perché siete tutti figli e figlie del Regno di Dio.
Figli ricordatevi: Io a Fatima dissi della Terza Guerra Mondiale, non vedete quello che accade oggi e voi siete appoggiati alla vita del piacere?
Pregate per l'Italia, Pregate per l'Italia, Pregate per l'Italia.
Le prime regioni che saranno colpite: la Sicilia sarà invasa da forze armate estere, sarà colpita prima. La Regione Lazio che vi saranno terribili stragi, frutto perverso della mentalità guidata da satana, così via via saranno colpite altre regioni: le Marche, il Veneto ecc ... dalle orde comuniste della Russia(* nota).
Tutti questi figli stranieri quel giorno saranno i primi a schierarsi contro di voi e saranno guidati dagli stessi Italiani.
Voi che Mi amate, figli Miei, fate ricchezza di questa Mia rivelazione perché è verità che presto accadrà.
Gli uomini non trovano la convergenza per raggiungere la vera pace, pregate intensamente le vostre preghiere, sono come incenso per Mio Figlio Gesù.
Cari figli, non si può rimanere indifferenti dinanzi a tanto dolore, vi chiedo aiutatemi a salvare il mondo, lasciate che la gente vi insulti, vi calpesti come così hanno fatto con Gesù, con i Santi, lo faranno su di voi che siete i nuovi discepoli, e Miei nuovi apostoli, portatori e portatrici del Mio infinito amore. È satana che guida tutti i suoi fedeli.
Questa è la verità della Mia parola di Madre; la Madre di Dio è con voi, andate per le strade, proclamate il Mio amore, seminate la pace, fate regnare nel vostro cuore la Misericordia di Gesù e siate umili come Gesù, combattete contro l'impero delle tenebre, vi chiedo, cari figli: portatevi questi impegni di pace.
Io Maria, vengo con le Mie lacrime a lavare i vostri peccati e con il Mio manto ad asciugarli, se a voi vi mando, se voi vi abbandonerete a Me, vostra Mamma, vi guiderò tenendovi tra le Mie braccia.
Oggi toccherà a tutti i presenti facendovi dono di una grazia.
Io, Maria della Speranza, vi benedico toccando tutti voi sulla fronte, sentite la Mia tenerezza di Madre".



(* nota) Avola, 04/10/2008 - Dopo spiegazione del Signor Auricchia, si potrebbe interpretare anche: “orde atee, oppure orde di non credenti”



H  O  M  E