"Chiedo loro di vivere i Miei messaggi"
"I Miei fedeli saranno messi a dura prova"
"Le vostre anime esse sono la cosa più importante"

Avola, domenica 1 febbraio 2009, ore 08:40 –
Messaggio privato della Madonna del Pino


Giuseppe Auricchia. "Mi trovo in chiesa per la Santa Messa, alle ore 08:40 dopo la comunione vedo la Madonna molto triste e così mi dice".

"Figli e figlie,
vi raccomando di recitare i tre Rosari tutti i giorni per la pace, non importa ciò che state facendo. Questi Rosari sono di assoluta importanza, il vostro mondo si trova sull’orlo di una guerra totale perché non si prega abbastanza per la pace.
Se non si prega sarete condannati ad una guerra disastrosa, ora satana è più forte e cercherà la distruzione totale, inginocchiatevi pregando con fervore.
Per quanto riguarda coloro che sono già stati nei Luoghi delle Mie apparizioni, chiedo loro di vivere i Miei messaggi.
Figli Miei, ricordate che portai Mio Figlio sul vostro mondo, ora vengo per annunziarvi la Sua seconda venuta e la Sua gloria, ma prima i Miei fedeli saranno messi a dura prova, fino ai limiti della sopportazione. Coloro che manterranno la fede in questo periodo malvagio, saranno ricompensati più abbondantemente.
Vi saranno guerre e venti di guerra quando il male regnerà per un periodo, ma questo sarà parte del disegno di Mio Figlio per la purificazione della Terra. Vi chiedo di pregare molto per sopportare questo periodo malvagio e chiedere l’aiuto a Dio per salvare le vostre anime.
Le vostre anime esse sono la cosa più importante infatti ciò che accade al corpo è poca cosa ed alla fine tutto finisce con il tempo.
Coloro che pregheranno insieme si salveranno.
Benedicendovi Io, Maria Immacolata".



   

"Venni come Re del Cielo e della Terra"
"La Mia Presenza Sacramentale non sarà con voi ancora per molto"
"In molte Chiese sono stato bandito (esiliato)"

Avola, lunedì 2 febbraio 2009 – Presentazione del Signore
Messaggi privati di Gesù e della Madonna del Pino


Giuseppe Auricchia. "Sono in preghiera, vedo Gesù che così mi dice".


Parla Gesù.
"La Mia presentazione fu il principio dell’adempimento di quanto era scritto nell’Antico Testamento. Essere presentato significava consacrato al Mio popolo d’Israele, questo diventava il Mio matrimonio con gli ebrei e con i gentili nel senso che da quel momento si sarebbero compiute le profezie riguardanti il Messia.
Tuttavia, invece di venire come re terrestre come molti speravano, venni come Re del Cielo e della Terra, la Mia Missione fu di morire per i vostri peccati per donare a ciascuno di voi l’opportunità della vita eterna, insieme nell’amore.
Il Mio dono per voi è Me stesso così potete avere l’amore personificato in Me, vi vengo incontro ogni giorno, vi prego ogni giorno di cogliere questa opportunità per dimostrarvi il vero amore”.


Ora parla la Madonna.
"Fu Simeone (Lc. 2, 25-35) che predisse il dolore che avrei avuto nella Mia vita insieme a Gesù, considerai prezioso il tempo che Mio Figlio trascorse insieme a Me sulla Terra, ma ancora più importante fu il modo in cui Mio Figlio ci fu indicato come Benedizione per eliminare i vostri peccati.

Ora parla Gesù.
"Ricordatevi di avere sempre a cuore la Santa Messa, Mi offro a voi ogni giorno, questo è il dono di Me stesso che vi faccio, il Mio dono per riunire la Chiesa in un unico corpo.
Ricercate la Messa e osservate questo amorevole Comandamento almeno ogni domenica e anche di più, se potete praticarlo durante la settimana, vi dico che un giorno la Messa dovrà essere celebrata di nascosto dalle autorità.
Vi chiedo di preservarla finché potete poiché avete bisogno delle Mie grazie e le concederò liberamente fino a che avrete il sacerdote.
Cercate di celebrare la Messa ove è possibile finché preservate la Messa preservate la Mia Presenza.
La Mia Presenza Sacramentale non sarà con voi ancora per molto, in molte Chiese sono stato bandito (esiliato) o posto presso altari laterali o in altre stanze invece che presso l’altare maggiore in modo che tutti possono vedermi.
Siccome il Mio popolo ha poco amore e rispetto per Me, sarete privati per un certo periodo del poco che avete e se Mi amaste veramente nel tabernacolo, verreste spesso a farmi visita per dimostrarmi il vostro amore.
La tribolazione del male è in atto per completare la purificazione della Terra.
Ai Miei fedeli chiedo di pregare il Rosario domandandoMi di proteggere le vostre anime.
Presto la vostra fede sarà ricompensata con la Mia gloria, non scoraggiatevi!
Benedicendo voi ed in primo luogo i Miei sacerdoti, ringraziatemi finché li avrete con voi".



"Senza il Mio Divin Figlio nulla è l’uomo"
"Essere guidati in tutta questa rovina"
"Noi vi daremo la grazia per capire"

Avola, domenica 22 Febbraio 2009, ore 07
Messaggio privato della Madonna del Pino


Giuseppe Auricchia. "Sono le ore sette e prego intensamente per tutti gli ammalati, durante la preghiera vedo la Madonna che così mi dice".

"Sono lo Spirito d’Amore e vengo per infiammare del Mio fuoco d’Amore ciascuno di voi.
Siete stati benedetti con la Mia grazia, apprezzatela, ma soprattutto condividetela con gli altri attraverso le vostre preghiere.
È importante che l’Amore di Gesù sia conosciuto dai Miei fedeli, con i nostri messaggi puoi condividere la Sua parola con i tuoi fratelli.
Anche i pellegrini che vengono in questo Luogo insieme a te, devono condividere i messaggi per le grazie che sono state loro donate, che siano condivisi per rafforzare la fede dei fedeli con la tua testimonianza, dirai che senza il Mio Divin Figlio nulla è l’uomo, e con l’orgoglio del proprio io è solo seguace di satana.
Vi dico solo di pregare, di chiedere a Gesù ed a Me di essere guidati in tutta questa rovina che accade nel mondo, noi vi daremo la grazia per capire, sia te che agli altri, cosa dovete fare nella vostra vita.
Benedicendoti, sono Maria, Madre della vostra speranza"



H  O  M  E