"Egli si umilia diventando Uomo"
"Chiedetegli di fare parte della vostra vita"
"Egli vi aiuterà in tutto ciò che gli chiederete"
Avola, domenica 4 Gennaio 2009 –
Messaggio privato della Madonna del Pino


Giuseppe Auricchia. "Giorno 4 Gennaio 2009, sono in chiesa per la S. Messa, dopo la comunione ho visto Maria e così mi dice".

"La nascita di Mio Figlio giunge a voi come dono di salvezza, Egli si umilia diventando uomo assumendo in sé i vostri peccati per permettervi di entrare in Paradiso.
Tutti voi siete destinati al Paradiso per riunirvi insieme a Lui nella gloria.
Al tempo Mi fu detto che una spada di dolore avrebbe trafitto il Mio cuore addolorato per la morte di Mio Figlio, il cui scopo fu di perdonare tutti i peccati dell'uomo.
Voi stessi dovreste passare attraverso il dolore, rinunziando al controllo del vostro corpo e sulle cose di questo mondo per diventare un'unica cosa con Mio Figlio, per entrare in Paradiso dovete consacrarvi a Lui e dargli tutto ciò che avete.
Io vengo con la luce di Mio Figlio, è Lui che splende in Me ed insieme condividiamo il nostro amore.
Continuate a pregare per il mondo che ha davvero bisogno delle preghiere.
Vi porto la fiamma d'Amore per riscaldare i vostri cuori, vi benedico tutti con le Mie grazie.
Rimanete nella luce di Dio, il vostro Salvatore, Mio Figlio viene con il Suo grande amore nei riguardi di tutto il Suo popolo.
Egli vi ama di un Amore incondizionato perché è la personificazione dell'Amore e desidera ricevervi più spesso che potete nelle vostre situazioni quotidiane, chiedetegli di fare parte della vostra vita.
Egli vi aiuterà in tutto ciò che gli chiederete,
il Suo amore compreso.
Egli desidera di stare sempre con voi, ricevetelo nella Comunione più spesso che potete, ricevetelo nei vostri tabernacoli e ovunque sia esposto Mio Figlio è un dono per voi, dunque approfittate della Sua grazia e del Suo aiuto.
Benedicendovi, lo Maria la Madre dei dolori".



"Il momento giusto per incoraggiare tutti i Miei figli"
"Assicuratevi di proteggere la vostra vita con la preghiera"
"Il vostro Paese è freddo e oscurato dal peccato che è abbondante"
Avola, giovedì 15 Gennaio 2009
Messaggio privato della Madonna del Pino


"Cari figli, questo è il momento giusto per incoraggiare tutti i Miei figli specialmente quelli che ricevono i Miei messaggi e quelli di Mio Figlio Gesù.
Siete perseguitati dalla incredulità della nostra presenza sulla Terra.
Figli Miei, voi che siete privilegiati dovete essere pronti per i doni che ricevete, rendete grazie a Dio, assicuratevi di proteggere la vostra vita con la preghiera perché come Miei eletti sarete i più attentati, perché siete dotati di questi doni.
Dovete anche rendervi conto della maggiore responsabilità di fede che deriva da questi messaggi.
Dovete condurre una vita che sia di testimonianza della gloria di Mio Figlio Gesù.
Dovete essere esempio del Suo Amore dunque proteggete intimamente la vostra vita spirituale e raccontate questi meravigliosi eventi ai Miei fedeli.
Cari figli, vi dico che Mio Figlio è luce della Sua parola davanti agli altri uomini, la Sua parola non deve essere taciuta ma riportata spesso in modo da splendere nel resto del Mondo.
Il vostro Paese è freddo e oscurato dal peccato che è abbondante, dunque pregate affinché la luce e l'ardore della fede venga accettata dal suo popolo.
Benedicendovi, sono Maria".



"La Confessione che purifica le vostre anime"
"Molti Miei figli rifiutano il dono della Confessione"
"Il sacerdote è Mio Figlio Gesù"
Avola, domenica 25 Gennaio 2009, ore 07- Conversione di S. Paolo
Messaggio privato della Madonna del Pino


Giuseppe Auricchia. "Sono in preghiera per la pace nel mondo e per tutti gli ammalati nel corpo e nello spirito. Vedo Maria e così mi dice".

"Oggi vengo a chiedervi di usare il dono sacramentale della Confessione del Mio Figlio Gesù, e voglio sottolineare particolarmente il Vangelo, nelle parole dell’omelia, affinché tutti i peccatori approfittino dell'amore del Mio Divin Figlio nel perdonare i vostri peccati, quindi è opportuno che Lo riceviate in questo Sacramento, la Confessione che purifica le vostre anime.
Rimanete vicino a Lui che è sempre pronto ad accogliere le vostre richieste di riconciliazione. Il peccato continua ad offenderLo, dovete fare spesso atti di riparazione.
Molti Miei figli rifiutano il dono della Confessione perché temono di dire i loro peccati al sacerdote, ma dite a queste anime che il sacerdote è Mio Figlio Gesù e di chiedere la Sua misericordia, non dovete trascurare di chiedere perdono, poiché l'indifferenza nei confronti del peccato gradualmente vi costringe ad allontanarvi da Lui e in tal modo siete perduti.
Quindi, cari figli, è il dono più grande perché siete tutti membri della Mia famiglia, tutti voi significate moltissimo per Me e voglio vedere in voi un amore reciproco.
Pregate insieme per mantenere il vostro amore verso Colui che vi da la vita, la pace e l’amore, l’odio umano vi porta disordine, andate con l’anima pura, ricevete Gesù nel vostro cuore.
Pregate il Mio Santo Rosario, continuate sempre con questo atto d’amore.
Benedicendovi, sono Maria della Speranza".



H  O  M  E