"Hanno detto: Sì!"
"Questa alleanza deve essere ritrovata nel vostro cuore"
"Nelle vostre scelte c’è sempre un prezzo da pagare"

Avola, Domenica 7 Giugno 2009 – Festività della Santissima TRINITA’
Messaggio della Santissima TRINITA’


Giuseppe Auricchia. "Mi trovo in chiesa per la Santa Messa, dopo la comunione vedo Gesù e così mi dice".

"Uomini di tutto il mondo, ascoltatemi bene.
Io sono il Padre vostro, Io sono il Padre di tutta l'umanità e
in questo giorno desidero rivolgermi a voi e guidarvi nella Via che risponde alla Mia volontà.
Difficile è la vostra vita oggi perché il male vi mette a dura prova e
vi tenta senza tregua da ogni lato.
Inoltre vi risulta difficile discernere correttamente il bene e il male, poiché i vostri occhi sono chiusi,
perché satana vi ha accecato per farvi cadere più facilmente nelle sue reti così ingegnosamente costruite.
Io vi dico, figli Miei, oggi la vostra vita spirituale è molto difficile,
per questo dovete essere estremamente vigili.
Solo una minoranza, una piccola minoranza di uomini della Terra Mi è vicino ed
agisce secondo la Mia Suprema Volontà, senza superbia ma in umiltà.
Questi uomini che hanno risposto al Mio appello paterno,
a quello di Gesù Cristo e di Maria vostra Mamma Celeste,
tutti questi uomini che hanno detto: Sì, alle domande che sono state rivolte,
hanno detto sì con il cuore alla preghiera quotidiana e intensa.
Hanno detto sì alla penitenza, rinunziando ai falsi piaceri del mondo e
alle devastanti ambizioni che sono opera delle tenebre.
Hanno detto sì accettando di seguire le orme di Mio Figlio Divino, del vostro Salvatore.
Hanno detto sì accettando di ricevere il Suo Corpo così prezioso
ed il Suo Sangue che assolve tutti i peccati.
Hanno detto sì a tutte le richieste di Dio o almeno ad alcune di esse.
Io vi dico, sono uomini come voi con le loro gioie e i loro dolori,
con le loro tante difficoltà e i loro tanti dubbi non hanno cercato divertimenti in montagna ma sono rimasti vicini a Dio, hanno creduto nel dire sì con il cuore alla Mia Parola, hanno semplicemente accettato dicendo: Sì!
Vivendo quel sì d’amore nella loro vita.
Oggi, nel giorno della Santissima Trinità,
Mi rivolgo a voi tutti figli Miei che non avete ancora pronunciato quel sì al vostro Dio,
a voi tutti che dubitate, a voi tutti che siete perduti per le vie del mondo e
non riuscite a trovare il cammino della vita eterna.
Io vi esorto a rispondere al Mio appello ed a pregarMi in ginocchio facendo atto di penitenza,
a pregarMi invocando il perdono alla Santissima Trinità
per tutti i vostri peccati d’impurità che sono la vostra perdizione,
perché vi hanno allontanato dalla via della salvezza.
Voi che non siete felici malgrado venite alla Mia Chiesa e prendete il Mio Corpo,
perché siete pieni di peccati mai confessati e malgrado tutti i cosiddetti beni (materiali) che vi offrono le vostre società dell’inganno, voi non siete felici e lo sarete sempre meno,
se non imparate la sacra alleanza che vi unisce a Me, il Padre vostro e vostro Creatore.
Questa alleanza deve essere ritrovata nel vostro cuore,
attraverso la preghiera dentro di voi, nel silenzio della vostra anima potrete portarMi e incontrarMi, staccatevi da tutto ciò che è fatuo, dalle cose dell’inganno, dai vostri sensi che vi fanno perdere la dignità e la vostra vera natura di figli di Dio.
Siate consapevoli che nelle vostre scelte c’è sempre un prezzo da pagare
e chi continua ad allontanarsi da Dio, irrimediabilmente condannerà se stesso alle tenebre e
pagherà il prezzo della sofferenza eterna.
Chi avrà detto no a satana e alle sue opere entrerà nel Mio Regno per l’eternità,
ed in esso godrà di felicità e pace alla presenza del Padre suo,
Padre che accoglierà tutti i Suoi figli a braccia aperte.
Non rimanete fin da ora nella vostra vita di peccato ma riscoprite la fede e la preghiera,
l’amore verso il Signore Gesù Cristo, Figlio di Dio e Salvatore.
Siate consapevoli che esiste un solo cammino che vi porta a Me, a Mio Figlio.
Venite a Lui! Venite a Me!
Vi consolerò e sarete Miei per l’eternità, voi uomini figli del mondo,
ricevete la grazia presso il Padre Eterno e ricevete le Sue benedizioni potentissime di amore e pace.
La Santissima Trinità”



"Voglio che crediate totalmente, con fede"
"Non potete servire Me e poi commettere un sacrilegio"
"La fede tradizionale che avete conosciuto è di Amore"

Avola, Giovedì, 11 Giugno 2009 – Messaggio del Signore Gesù


Giuseppe Auricchia. "Ero in preghiera costante per tutti gli ammalati del corpo e dello spirito, sento un profumo di rose che riempie la mia stanza, vedo Gesù, così mi dice".

"Cari figli, tutti voi oggi state vedendo la Mia presenza reale nell’Eucaristia, del Mio Corpo e del Mio Sangue sotto le sembianze del pane e del vino.
Voglio che crediate totalmente, con fede, perché sono con voi davvero sempre.
Durante la comunione, Io sono più intimamente vicino a voi, in modo che possiate condividere il vostro amore e le vostre sofferenze.
Figli carissimi, molti di voi vi definite sposi di Dio, figli di Dio, perché venite nella Mia Chiesa e vi cibate del Mio Corpo e del Mio Sangue, e dopo seguite le vie tenebrose del mondo.
Vi chiedo: abbandonate queste vie.
Non potete servire Me e poi commettere un sacrilegio del Mio Corpo e del Mio Sangue, mentre seguite le vie di satana. Dico a questi figli, ora basta con questo peccato e mostro a tutti voi che la fede tradizionale che avete conosciuto è di Amore.
Tornate a Me in questi tempi malvagi, man mano che la tribolazione si avvicina, seguite le vie che vi dico, se avete fede nel Mio Amore.
Non temete questi attacchi, perché il demonio cercherà di allontanarvi da Me.
Dovete pentirvi dei vostri peccati, non tornarci più ed avrete il Mio perdono.
Dovete amarvi come Io vi amo, senza che nulla interferisca con altre parole nella vostra vita.
Dovete prima di tutto lasciare le vostre comodità e i beni materiali di questo mondo, ma dovete aggrapparvi a Me nella fede, Io vi proteggerò da ogni male, ricordatelo.
In questa festa del Mio Corpo e Sangue, Io vi benedico".



"Per tutti gli uomini, i popoli, i governanti"
"Come potete desiderare la pace quando provate invidia"
"Il destino di tutta l’umanità è nelle mani di pochi!"

Avola, Domenica 14 Giugno 2009 – Festività della Corpus Domini
Messaggio della Santissima TRINITA’


Giuseppe Auricchia. "Sono in preghiera quando una luce meravigliosa, un profumo riempie la mia camera, vedo Gesù e così mi dice".

“Scrivi, piccolo Strumento Mio,
oggi scriverai per tutti gli uomini, i popoli, i governanti di tutto il mondo.
Voi siete sordi, voi tutti che volete la pace, voi tutti che desiderate la pace nelle vostre case, nelle vostre società, nei vostri paesi e fra tutti i popoli del mondo, questa pace dovete non solo meritarla ma anche conquistarla, dovete fare di tutto perché si realizzi e si preservi.
Figli, siate consapevoli dei vostri errori, di quelli del passato e quelli del presente, sono sempre gli stessi e voi non ponete rimedio.
Fino a quando continuerete ad agire in questo modo, la pace che desiderate non sarà mai possibile.
Comprendete, o popoli del mondo!
La vera pace è quella dei Cieli! Quella che il Padre dona ai Suoi figli.
Se non vi dono la Mia pace non ci sarà pace sulla Terra.
Se non vi fate artefici di questa pace da voi desiderata, non potete stabilirla sulla Terra.
Se non credete al vostro Dio, nel Padre vostro, né al vostro Redentore, in Colui che è sorgente infinita di pace, non potete ottenere il dono della pace.
Cominciate ad avere fede in Dio e manifestate la vostra fede, il vostro amore a tutti i vostri simili, ciascuno che testimoni la propria fede in Dio ed abbia un cuore ardente per il prossimo, che lo aiuti e lo soccorri nella caduta, che lo serva, allora la pace verrà da sé, gli scontri si fermeranno, le guerre si interromperanno, le armi saranno deposte e gli uomini vivranno in buona intesa di fratellanza.
Ecco come la Mia pace potrà scendere sulla Terra.
Ascoltate bene, uomini, popoli e governanti di tutto il mondo!
Come potete desiderare la pace quando provate invidia per il bene concesso ai vostri fratelli e volete impossessarvene?
Così voi volete la pace? Armandovi sempre più per la sete di potere?
Poi aprite le porte alla violenza ed al terrorismo per sete di denaro e di dominio, potete acquistare il dono di Dio?
Se continuate ad operare così è perché il maligno si è impadronito di voi, dovete fare una scelta:
la pace di Dio o il caos attraverso la guerra.
Comprendete quanto è drammatica la vostra situazione!?
Il destino di tutta l’umanità è nelle mani di pochi!
Poi follia o ambizione dominata dalla seduzione delle tenebre potranno scatenare immediatamente e irresponsabilmente la distruzione della Terra intera, soprattutto di tutti coloro che amate!
Allora reagite! Figli ciechi, reagite e pregate, implorate il Mio perdono e la soluzione verrà.
Popoli di questo mondo, comprendete che vi trovate in un vicolo cieco e che per uscire dovete fare degli sforzi, rinunziate ai falsi valori per acquistare la saggezza di Dio.
Ognuno venga in aiuto al suo prossimo,
ognuno si rivolga ad un altro popolo portando aiuto e soccorso.
Condividete le ricchezze che ho dato a ciascuno, così che l’eccedenza dell’uno vada a colmare le deficienze dell’altro, così si ridurranno le difficoltà, si eviteranno tensioni mondiali.
I Paesi della miseria e della sofferenza potranno ricevere l’aiuto nella condivisione della carità e nell’altruismo che costruisce la pace, intessete i legami dell’amicizia e della fratellanza fra tutti i popoli, così vi conoscerete meglio e non desidererete più il male l’uno dell’altro.
Ecco, Miei cari figli, i consigli che può dare un padre, il Padre vostro dei Cieli.
A tutti gli uomini, ai popoli del mondo, non considerate questi consigli irrealizzabili o (ma) semplicemente realistici, questi sono consigli di verità, sono l’unica soluzione possibile ai vostri problemi.
Credete e mettete in pratica la Mia volontà, la pace verrà nel vostro cuore e si stabilirà per sempre sulla Terra.
Il Padre dei Cieli, il Padre di tutti gli uomini e popoli, benedice tutti i Suoi figli".



"Le vostre armi: la PREGHIERA e la CONVERSIONE"
"Anche una sola decina di Ave Maria per la pace del mondo"
"In silenzio sto preparando la chiamata degli eletti di Dio"

Avola, Domenica 28 Giugno 2009, ore 05 – Messaggio privato della Madonna del Pino


Giuseppe Auricchia. "Sono in camera, vedo la Madonna, la vedo sopra una piccola nuvola, vestita di bianco con una fascia dorata alla vita, è triste".

"Io, Maria, Madre di Cristo e Madre di tutti i popoli della Terra, rivolgo questo messaggio a tutti i governanti e gli uomini di buona volontà.
Figli del Mio cuore addolorato, sappiate che io soffro per questa violenza distruttiva, per tutta la follia che si abbatte su di voi, sul mondo ma soprattutto nel vostro Paese.
Sappiate che in questa lotta di continue bugie e calunnie, satana padre della menzogna, vi porta alla distruzione.
Queste cose non possono venire da Dio, non possono avere l’accordo di Dio, comprendete che tutto ciò è il male che agisce attraverso chi è abitato dallo spirito di vendetta, della cupidigia e della morte.
Ecco il vero colpevole è colui che agisce in modo insidioso verso i suoi fratelli, spingendo alla follia, ai crimini più orribili.
Vi chiedo a tutti di unirvi per combattere questo male che è causa di sofferenze, voi nelle vostre discordie dovete raccogliere le vostre armi, quelle che vi porteranno a sconfiggere il male: la PREGHIERA e la CONVERSIONE.
Questa è la via che la vostra Madre del Cielo viene ad indicarvi, tornate a Lui con le vostre preghiere, aprite ogni giorno una corona, un rosario o anche una sola decina di Ave Maria per la pace del mondo, in particolare per il vostro Paese e così porterete la pace a tutti.
Se i loro cuori (dei governanti) non vivono nella pace, come potranno portare la pace a tutti i popoli?
La vera pace è quella che vi dà il Mio Divin Figlio, il Re della Pace.
Io Maria, posso distribuire le Mie Grazie se vi riempite di Me e lo richiedete.
Pregate con fiducia, con fede, per diventare artefici della pace, solo così lo spettro della discordia svanirà rapidamente, ma se vi odiate per orgoglio e sete di dominio e di potere, la giustizia di Dio scenderà su di voi, non dimenticate che siete tutti fratelli e sorelle attraverso l’Incarnazione di Gesù, siete stati tutti riscattati dal Sangue dell’Agnello, allora cercate la pace e troverete una soluzione!
Con la vostra discordia e la vostra incomprensione, la pace non tornerà nel vostro Paese, né nel mondo intero, dipende da voi, offrite a Dio le vostre preghiere.
Io come Regina della Pace sono apparsa su tutta la Terra per preparare la strada del ritorno di Gesù, ora, in silenzio sto preparando la chiamata degli eletti di Dio, tornerò presto per rimanere con tutti i Miei figli.
I Miei messaggi e quelli di Gesù sono uniti a quelli della Mia venuta a Fatima.
Siate fiduciosi nel Mio intervento e della nostra presenza sulla Terra.
A nome di Gesù Cristo, Salvatore di tutta l’umanità, Io Maria, Regina della Pace, vi benedico".



"Vieni! Non temere!"
Messaggio di Gesù, XII staz. della Via Crucis
Mammanelli, Domenica, 28 giugno 2009, ore 11:00

"O popolo Mio! Umanità!
Come sei affamata della Mia voce, del Mio Spirito.
Vieni! Non temere!
In Me troverai perdono, pace, misericordia.
Io sono l’Amore, la Verità, la Via".



H  O  M  E