In data di febbraio 2009, il Signor Auricchia ha consegnato per la pubblicazione, tra gli altri, solo due dei messaggi avuti nel novembre 2008, che pubblichiamo in questa pagina.



"I tempi sono giunti ed ora sto per uscire dal deserto in cui Mi trovo"
"Sappiate però che state vivendo le profezie"
"Siate pronti anche voi ad incontrare il Dio che viene"

Avola, 28 Novembre 2008 - Messaggio privato della Madonna del Pino


Parla Maria.
"Cari figli,
i tempi sono giunti ed ora sto per uscire dal deserto in cui Mi trovo, per compiere i Miei più grandi prodigi ed ottenere la Mia annunziata vittoria.
Il Mio Segno sta per apparire e solo i Miei figli diletti lo riconosceranno, perché in essi si manifesta in segreto. Presto vedrete i segni di questi tempi.
Gli Angeli spazzeranno via tutte le ombre demoniache che si abbatteranno furiose su di voi, poveri esseri umani, per deviarvi.
Non temete! Non vi lascerò fino all'ultimo giorno".

Giuseppe Auricchia.
“Vedo la Vergine Maria che scende col Suo Manto protettore e le forze del male sparire, debellate".

Parla Maria.
"Un grande avvertimento sarà testimone di quanto vi dico.
Ho segnato le vostre case, vi segnerò sulla fronte, ma tanti ancora voglio segnare col Mio sangue per la vostra salvezza.
Figli Miei, non accelerate i tempi del Signore, Lui solo sa quando avverranno gli sconvolgimenti, gli avvertimenti, le azioni.
Sappiate però che state vivendo le profezie, che siete entrati nei tempi della Sposa eletta e dello Spirito Santo, i due grandi Purificatori, i due grandi Eccelsi.
Gli Spiriti, sono gli Spiriti che preparano il ritorno del giudice eterno, che sta per inserirsi nella grande èra, per il grande evento, il grande avvertimento della storia umana e del mondo.
Dio scenderà sulla Terra e sta per scoccare l'ora di Maria.
Sarà questo il momento più grande del piano di Dio e sarà rivelalo ai figli eletti e prescelti, per mezzo vostro alla Chiesa.
Tanti figli Miei prediletti non riescono a capire che Dio è presente sulla Terra e sta operando come venti secoli fa, non credono alla Presenza Divina sulla Terra, non credono ai figli chiamati, li disprezzano.
Ora vi dico, figli Miei prediletti e amati, preparate il Mio popolo, tenetelo pronto e siate pronti anche voi ad incontrare il Dio che viene.
Vi benedico nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo".



   

"Vedo un grande arcobaleno e delle nubi, è il segno del Patto"
"È il segno di Pace della Mamma Corredentrice"
"La Donna che vive insieme alla Santissima Trinità"

Avola, 30 Novembre 2008, ore 05:30 – 1° Domenica d’Avvento
Messaggi privati di Gesù e della Madonna del Pino


Giuseppe Auricchia. "Trovandomi in casa, recitando le mie preghiere mattutine, sono caduto per terra, poi ho visto una luce e ho sentito un profumo, ho visto Gesù e Maria".

Parla il Signore Gesù.
"Guarda, ascolta bene, tu vedrai cose mai viste e mai udite, leggi al capitolo 9 della Genesi".

Giuseppe Auricchia.
Nel mentre io vedo un grande arcobaleno e delle nubi, è il segno del Patto".

Signore Gesù.
"È il segno del Patto tra Me, L’Eterno.
Quando si accumuleranno nel cielo delle nubi comparirà il Mio Arcobaleno ed Io confermerò il Mio Patto, stabilito tra Dio ed ogni carne che è sulla Terra.
L'Arcobaleno è il segno di pace, l'Arcobaleno fra le nubi è il segno di ponte tra il Cielo e la Terra.
L'Arcobaleno fra le nubi è il segno di pace della Mamma Corredentrice ed è l’ora di Maria, la Mia Santissima Madre.
L'Arcobaleno dopo il diluvio fu visto solo dai giusti rimasti vivi sulla Terra ma nell’ora presente invece, l’Arcobaleno è segno di pace e Maria sarà vista da molti che giusti non sono.
La Sua voce, il Suo profumo, i Suoi prodigi saranno sentiti da tutti i peccatori, dal primo all’ultimo.
Nella Chiesa dell’Amore saranno soccorsi quelli che vedranno le due grandi correnti, ma ci sarà chi accetterà e chi si rifiuterà.
Guai a chi si rifiuterà, ci sarà una grande confusione nell'ultimo soccorso che Io darò prima della fine dei tempi, ma è con il ricorso a Maria, la Mia Santissima Madre, sotto il titolo di Maria Corredentrice che Io voglio unirvi assolutamente (all’Assoluto?)".

Parla Maria.
Sono la Donna vestita di Sole nell’intimo della Santissima Trinità Divina.
Io, la Madre di Dio sarò nella Chiesa la grande Rivelazione, apparirò per tutti nella nuova èra.
Ora è l’èra dell’Amore, con le Mie rivelazioni tutte le verità verranno alla luce, tutto sarà svelato alla Mia Chiesa ed avrà un nuovo volto.
Con la Rivelazione di Maria nella nuova èra tante cose nascenti saranno conosciute.
Io svelerò al mondo il disegno di Dio, il piano di Dio nella storia con gli uomini, ma particolarmente apparirò a quelli che ancora crederanno alla grande Rivelazione mai vista al mondo, per la Donna che vive insieme alla Santissima Trinità, perché Dio vuole manifestarLa a tutti prima della fine del tempi, per poterli affidare alla Sua Mamma del Cielo.
Vi benedico Io, Maria dell’Amore dell’Amato Figlio, per la salvezza di tutta l’umanità".



H  O  M  E