"Minuto di silenzio tra la fine del preludio e l'apertura del sipario"
"Quello sarà l'avviso che il castigo di Dio è vicino"
"Scrivi tutto, non aver paura"

Avola, 4 ottobre 2009 - Messaggio privato del Signore Gesù


Giuseppe Auricchia: "4 ottobre 2009 sono le ore 21, recitavo le mie preghiere davanti alla Madonna, un brivido di freddo, una luce invade la stanza: era Gesù e così mi disse!"

Signore Gesù: "Fig1io Mio, se verrà un momento in cui i vari carismatici vi diranno "non abbiamo più visioni, messaggi, locuzioni", non temete, è il minuto di silenzio tra la fine del preludio e l'apertura del sipario.
Guarda ora il cielo che si aprirà come un sipario e attende e giunge a voi che avete fede. Ma prima del grande silenzio richiamerò a me i fiori e i colori della Terra. La gente si farà improvvisamente attenta e si potrà ascoltare il battito della Mia presenza.
Preparatevi per quel momento. Io vengo in apparizione a molti, mostrerò a loro il Mio cuore, do segni facendo lacrimare la Mia immagine, apparirò in molti posti ma essi prestino poca attenzione ai nostri avvertimenti.
E' giunto il momento in cui nella Chiesa, Io Mi renderò più manifesto con segni sempre più grandi. Le Mie lacrime anche di sangue sparse in molti luoghi lasciano completamente indifferenti molti Miei figli.
I Miei messaggi tanto più si moltiplicheranno quanto più la voce dei Miei ministri si chiederà l'annuncio della venuta. Silenziosamente e segretamente si preparano insidie spaventose, chi potrà resistere? Soltanto quelli che porteranno in fronte il segno del sangue divino!
Il Mistero del sangue che vedrete piangere dalla Mia SS. Madre sarà la rivelazione di questi ultimi tempi e non lo capirete, anche il sangue delle Mie piaghe solamente per poco tempo ancora.
Quando Io Mi stancherò per sempre della croce e il Mio sangue non sgorgherà più dalla Mie piaghe, scenderò sulla Terra glorioso, trionfante ma per fare giustizia e non ci sarà più misericordia per i peccatori ostinati, per i fedeli seguaci di satana che Mi rifiutano anche l'ultimo momento della loro vita perché impreparati alla Mia parola di verità. Per questo ho chiesto alla Mamma Mia, al suo Dio di far precedere la venuta da grandiosi segni celesti e terrestri perché quelli lontani potessero tornare al suo cuore."

Giuseppe Auricchia: "Vi dico che mi è stato dato un messaggio finale ma non mi è stato permesso di comunicarvi la data ma soltanto di comunicare al mondo di un grande avvertimento, di un grande miracolo e dopo il miracolo se l'umanità non si convertirà Dio Padre darà inizio a un terribile castigo."

Signore Gesù: "Quel giorno un carro di fuoco attraverserà tutto l'universo lasciando dietro di sé una forte luce a voi sconosciuta. Quello sarà l'avviso che il castigo di Dio è vicino.
La Terra tremerà, il sole girerà su se stesso e una grande collisione al contatto con la palla di fuoco. La luna sarà in lutto,tutto questo avverrà in un tempo di circa mezz'ora. In quel tempo il cielo sarà libero da ogni nube e il fenomeno miracoloso sarà visibile da ogni parte della Terra.
La luce sarà vista dopo i primi segni nel cielo; questi i segni che saranno: la luna che gira nel cielo con all'interno la luce di un arcobaleno nei cieli, le stelle cresceranno in grandezza e cominceranno a venire giù verso la Terra come fichi acerbi. Essi non la colpiranno ma arderanno nel cielo. La luce sarà come quella del sole e il calore sarà intenso alcuni secondi.
Il mattino appena iniziato in questo emisfero sarà nella luce del sole ma si oscurerà e la luce delle stelle e della luna vi saranno riflessi come un grande schermo mobile. Ora tutti gli occhi si rivolgeranno al cielo e allora le stelle e la luna cesseranno il loro straordinario comportamento e sarà vista la luce nel cielo.
Le stagioni saranno cambiate, la terra non produrrà che frutti cattivi, gli astri perderanno i loro movimenti regolari, la luna non rifletterà che una debole luce rossastra, l'acqua e il fuoco daranno al globo terrestre dei movimenti convulsi e terribili terremoti che inghiottiranno delle montagne e delle città.
Scrivi tutto, non aver paura, sono Io che prendo la tua mano che scriverà. Ti benedico."



"Non guardate la moda o ciò che pensano gli altri per pregare"
"Gesù sta per tornare, quindi svegliatevi! "
"Pregate per questa generazione che abbandoni le vie del mondo"

Avola, mercoledì, 07 Ottobre 2009, ore 19 – Festività della Madonna del Rosario
Messaggio privato della Madonna del Pino


Giuseppe Auricchia. "Mi trovo in chiesa per la Santa Messa, dopo la comunione vedo Maria, la Madre di Dio e così mi dice:"

"Vengo a voi figli Miei per darvi il Santo Rosario ed offrirvi molte grazie con la preghiera; purtroppo i Miei figli sono, spiritualmente e ardentemente, i molti cattolici che conoscono il Rosario dall’insegnamento ricevuto in passato, ma che (ora) hanno messo da parte pensando che non è più popolare.
Non guardate la moda o ciò che pensano gli altri per pregare il Mio Rosario
Molte grazie abbondano per coloro che pregano il Rosario, e come ho chiesto in continuazione, c’è un disperato bisogno di preghiera in questi ultimi tempi perché Gesù sta per tornare, quindi svegliatevi!
A coloro che sono pigri, incoraggiateli maggiormente di pregare il Mio Rosario perché ne avete molto bisogno, e fra tutte le armi che potete trovare è quella contro gli odierni influssi malvagi.
Pensate solo alla sofferenza che il Mio diletto Figlio dovette affrontare per amor vostro sulla Croce, Lui è morto per i vostri peccati.
Chiedo a tutti di ritornare a Me attraverso la fede, molte volte sarete messi alla prova per testimoniare la vostra fede al Mio nome e a quello di Gesù, alcuni potrebbero essere messi alla prova perfino col martirio per dimostrare la fedeltà nei Nostri riguardi.
Il dono della vostra vita è prezioso e non dovrebbe essere preso alla leggera.
Se siete disposti a dare la vostra vita per Noi preparatevi per le conseguenze: la Mia gioia e al Mia pace saranno con voi per aver sofferto nella vostra fedeltà avuta alla Fede in Gesù Cristo.
Pregate per questa generazione che abbandoni le vie del mondo e che sia pronta a raggiungere Gesù e Maria.
Figli Miei, ricordatevi delle parole rivelatevi da Gesù, che in migliaia e migliaia si riuniranno nel vostro Paese per distruggere la Fede Cristiana.
In questo giorno del Mio Rosario pregatelo con la coroncina in mano, l’arma potente per affrontare il male.
Benedicendovi, sono Maria, la Regina del Santo Rosario".



"L'antiuomo marxista continuerà ogni cosa"
"Negherà la natura divina di Mio Figlio"
"Minaccia la sua struttura gerarchica"
Avola, 8 ottobre 2009 - Messaggio privato della Madonna

Giuseppe Auricchia: “E' la notte fra il 7 e 1'8 ottobre 2009, che notte triste, piangevo come un bambino nel vedere la Madonna così triste, piangeva anche Lei lacrime di sangue, di olio, di acqua e poi mi disse:”

Madonna: "Guarda il tuo Paese, cioè l'Italia, come satana è il padrone dell'umanità che sta volere di Dio. In verità ti dico come cardinali, vescovi hanno disubbidito alla Regina del cielo a non divulgare il terzo segreto di Fatima. Così disubbidiscono oggi a non prendere in considerazione questo messaggio e quelli ricevuti.
Devono essere tutti d'accordo: cardinali, vescovi e pastori. Non vedono ciò che accade, non vedono gli uomini materialisti come si comportano nel volere il caos totale. Intervenire! Che si faccia il più presto possibile perché non ci sarà più tempo. Facendo così, al suo volere l'Italia ritornerà pagana. Ciò che non è stato rivelato, il Signore scenderà e vi saranno grandi sconvolgimenti come è stato predetto al mondo.
Questa notte sono venuta, voglio mantenere la promessa fatta 19 anni fa. Non piangere, ascolta! Guarda, guarda, in tutte le parti del mondo le catastrofi sono cominciate. Mio Figlio scenderà sulla Terra e con la potenza del suo braccio lui giudicherà. Guarda bene, non temere.

Giuseppe Auricchia: "Io vidi una visione simile a quella del sommo Pontefice, il papa Leone XIII. Io vidi aprirsi la terra come un melograno e dalla spaccatura uscivano milioni di demoni che invasero tutta la Terra suscitando dappertutto esseri, seduzioni, guerre, rivoluzioni, una foschia immensa si diffuse su tutta la Terra. I morti divenivano tanti che il sangue sembrava sommergere la terra.”

Madonna: "Ora voglio ricordarti, leggi il messaggio che ti ha rivelato il Mio Gesù, che migliaia e migliaia, milioni si riuniranno in Italia uniti coi suoi cittadini entreranno in piazza S. Pietro per sradicare le mura del Vaticano ma gli uomini passeranno cadaveri su cadaveri ma non giungeranno mai alle mura di S. Pietro perché scenderà dal cielo S. Michele Arcangelo, con la schiera di angeli ingaggerà la battaglia contro i demoni e li sconfiggeranno come allora nella visione che furono sconfitti e rientrarono nella spaccatura da dove erano usciti. Ma questa volta non trovano spaccature ma solo morte, distruzione, desolazione e non trovano il punto da dove sono venuti perché tutto crollerà.
Ecco il dragone rosso che fu sconfitto da me, Vergine Maria Immacolata, si presenta di nuovo a questi uomini venuti da lontano.
Per voi sarà una giornata radiosa. Tutto questo avverrà quando non lo immaginerete e sarà per causa della Russia che vuole il potere mondiale."

Giuseppe Auricchia: "Nell'ascoltare queste parole e nel vedere tutto piangevo in interrottamente e gridai: "Mamma, Mamma mia, sarà così? Mi fece vedere ancora una visione straordinaria e mi disse:"

Madonna: "Guardati attorno e vedi cosa fanno gli uomini e non dire che Dio ha un cuore duro, dovete prendere sul serio gli avvertimenti perché poi sarà troppo tardi. Ascolta, quando giorno dopo giorno le vostre sofferenze aumenteranno la crisi è in atto, anche nella Mia chiesa si approfondirà fino all'opera di ribellione del pane e soprattutto dei Miei figli che appartengono al sacerdozio di Mio Figlio Gesù. L'oscurità si addensa, diventerà notte più profonda sul mondo.
L'antiuomo marxista continuerà ogni cosa come una cosa velenosa,entrerà in ogni ambiente per portare tanti Miei figli alla morte. Sovvertita la Verità confermata nel Vangelo, negherà la natura divina di Mio Figlio, l'origine di Dio nella Chiesa, soprattutto minaccia la sua struttura gerarchica e tenterà di abbattere la pietra del suo edificio, della chiesa ove fu costruita.
Siete una generazione perversa e vi attira la mano del castigo che non tarderà a colpirvi.
Io piango perché vedo perire molti, molti di questa generazione, questa generazione corrotta fino al midollo delle ossa e cerca di trascinare nel fango con ogni mezzo i pochi giusti che ancora rimangono e per questo la giustizia di Dio si abbatterà su di loro, affinché ciò che è putrido perisca nello stagno di fuoco e di fango, ciò che è buono si vivifichi nella sua luce. Questa generazione ha fatto sgorgare lacrime di sangue del mio cuore. Ecco perché questa generazione non passerà prima che la Terra non sia purificata.
Questa generazione a cui Cristo parla in modo simile alla generazione di Noè.
La parola di Mio Figlio è stata destinata a ciascuna generazione singolarmente ma particolarmente a questa generazione che Lui avrebbe trovato quando sarebbe venuto di nuovo? O sarà rimandata la sua seconda venuta? Vegliate attentamente, pregate e lo riconoscerete quando verrà. Io, Maria Addolorata per i figli Miei."



"Lo Spirito Santo manderà il Fuoco dell'Amore divino su tutta
la Terra e farà il Suo diluvio perché ci sono tre diluvi e
tutti e tre sono tristi e mandati per distruggere il peccato"

Avola, 11 ottobre 2009 - Messaggio privato del Signore Gesù


Giuseppe Auricchia: "L’11 ottobre sono in chiesa per la s. messa, tornato a casa non so cosa accadeva. Il pomeriggio mentre pregavo alle ore 18, ho visto Gesù e così mi disse:"

Signore Gesù: "Giuseppe ascoltami, ciò che si intende nel tempo in cui lo Spirito Santo manderà il Fuoco dell'Amore divino su tutta la Terra e farà il suo diluvio perché ci sono tre diluvi e tutti e tre sono tristi e sono mandati per distruggere il peccato.
Il primo diluvio è quello del Padre, è stato un diluvio di acqua. Il secondo è quello del Figlio, è stato un diluvio di sangue. Il terzo è quello dello Spirito Santo e sarà un diluvio di fuoco (Ap. 7,8 e 8,10) ma sarà triste come gli altri perché troverà molta resistenza e quantità di legno verde difficile a bruciare.
I due sono passati ma il terzo rimane e come i primi due sono stati predetti molto tempo prima che avvenissero, così l'ultimo di cui Dio solo conosce precisamente il tempo.
Vi sarà un diluvio di fuoco. Quando sarà quel diluvio di fuoco del puro Amore che voi dovrete accendere su tutta la Terra in modo tanto dolce e veemente che tutte le Nazioni, i turchi, gli idolatri e gli stessi ebrei ne bruceranno e si convertiranno.
Giuseppe! Sta per accadere sul mondo un temibile castigo che sovrasta tutto quanto finora è accaduto nella storia umana e che lo stesso Signore Gesù Cristo ha qualificato un indizio piccolo."

Giuseppe Auricchia: "In questi giorni mi è stato dato un messaggio finale ma non mi è stato permesso di rivelare la data ma soltanto di comunicare al mondo che un grande avvertimento colpirà l'umanità e dopo questo cataclisma un grande miracolo. Dopo il miracolo se l'umanità non si convertirà Dio Padre darà inizio a un terribile castigo."

Signore Gesù: "Ecco, guarda, cosa vedi?"

Giuseppe Auricchia: "Vedo il cielo diventare di un rosso molto brillante, vedo un'enorme sfera che al centro ha un colore grigiastro mentre la cerchia esterna è di un rosso infuocato, la sfera gira vorticosamente cambiando colori e quando nella sua traiettoria si avvicina al sole avviene una grande esplosione. Tutto sembra immobile. Vedo le persone davanti alle loro case quando tutto comincia a tremare. Una fitta nebbia si diffonde nel cielo come una grande nuvola mentre una pioggia di schegge di roccia infuocata si abbatte sulla Terra. Anche il sole sembra lanciare particelle e la sfera riappare dopo essere dietro il sole. Tutti hanno paura. Alcuni escono nelle strade, altri corrono verso le finestre ma non escono. Non bisogna uscire. Vedo questa oscurità la luna è completamente coperta, non vi è luce, il cielo è nerissimo, sembra notte. Le auto sulla strada rallentano. Tutto si ferma, le luci si spengono. La gente esce dalle auto correndo in tutte le direzioni. E' il panico, molti si inginocchiano e poi si sente un ruggito e le onde si innalzano, salgono sulle rive facendo cadere edifici. Il cielo schiarisce, riappare il sole ma non splende. A destra compare la luna ma anch'essa manda una luce fioca, un anello bianco la circonda. Come è terribile e grido, ma cosa vedo mio Dio? Cos'è quell'incendio? Oh no, no, no, non è possibile, vedo l'Italia che sarà un mare di fuoco, è sempre la fine del mondo?"

Signore Gesù: "Il prodotto del vostro comportamento!"

Giuseppe Auricchia: "Oh no, no, tutto brucia! Povere creature! Guardate le navi come scoppiano e si spaccano in tanti pezzi, stai vedendo un terremoto e la tema aprirsi in due parti, dimmi mio Dio, accadrà tutto come mi hai fatto vedere nella visione? L'enorme palla di fuoco? Il Signore mi riprese dicendo:"

Signore Gesù: "Non sono Io a mandarvi il castigo ma sarete voi stessi a procurarvelo. Giuseppe presto vedrai come il fuoco dal cielo cadrà sulle vostre teste. Sei stanco, scrivi tutto. Ti benedico"



"Il fuoco cadrà dal cielo come neve ma prima verrà segnata quella terra"
"Cadrà dal cielo come fiocchi di neve su tutti i popoli, durerà 70 ore"
"In certi Paesi tornerà il tempo delle catacombe"

Avola, 13 ottobre 2009 - Messaggio privato del Signore Gesù


Giuseppe Auricchia: "Il 13 ottobre 2009 alle ore 22 avevo terminato le mie preghiere, stavo per andare a letto quando una luce, una voce mi chiamò e così disse:”

Signore Gesù: "Giuseppe, Strumento Mio, la tua mano sarà sorretta dalla Mia mano e tu scriverai per questa generazione, specialmente i giovani che frequentano i circoli viziosi e non vogliono tornare a Me.
Il flagello è vicino, fuoco mai visto scenderà su tutta la Terra, gran parte dell'umanità sarà distrutta. Quelle ore saranno disperate per gli empi; con urla e bestemmie sataniche invocheranno di essere coperti dalle montagne e converranno di rifugiarsi nelle caverne ma sarà invano.
Il fuoco cadrà dal cielo come neve ma prima verrà segnata quella terra tanto cara al cuor Mio e questa terra sarà coperta dalla Mano della Grande Misericordia.
Si udrà il terrificante grido di giustizia che farà tremare e impallidire tutti gli uomini per lo spavento. In seguito questa terribile voce si eclisserà nel cielo e una tenebra avvolgerà tutta la Terra. Da essa si scatenerà una tremenda procella di fuoco che dagli Angeli sarà scagliata sopra tutti i cattivi e malvagi. Vedrete cadere a brandelli fumanti le carni dei corpi degli empi.
Cercheranno le caverne per sottrarsi al terribile castigo ma sarà invano. Sarà tale il terrore che anche i buoni morirebbero dallo spavento ma Io interverrò come Madre di Misericordia e li salverò. Il fuoco purificatore cadrà dal cielo come fiocchi di neve su tutti i popoli, durerà 70 ore.
Questo spaventoso flagello verrà nelle prime ore del mattino. Il cielo si tingerà di fuoco e si scatenerà per tutto il mondo e diverse Nazioni devono sparire.
L'umanità sarà in parte distrutta, il mondo è in rovina, la Russia sarà bruciata, verrà desolazione e morte, fuoco mai visto sulla Terra. Ecco ]e ore più terribili. Il mondo sarà tutto in guerra, la Russia sarà bruciata, le armi micidiali non solo stermineranno gli eserciti ma le case più sante,più sacre; la Russia sarà bruciata. Grida forte che solo l'Italia in parte si salverà.
La Chiesa è ferita dall'interno ed esternamente. Ormai le tenebre colpiranno la Terra perché sono dominate da satana.
Scrivi ancora: il fuoco del cielo cadrà sulle vostre teste ma allora avrete freddo perché il tempo sarà glaciale anche se ciò accadesse d'estate. I flagelli, quelli che hai scritto stanno per abbattersi sulla Terra in segno di avvertimento. Il cielo perderà i suoi colori e diventerà livido.
Avrete epidemie, siccità che si aggraveranno di giorno in giorno:questo è già incominciato. Delle fiere vi assaliranno fino alla gola. Subirete invasioni animali e umane.
L'uomo si distruggerà, popoli contro popoli, cristiani contro cristiani, ci saranno numerosi martiri, soprattutto sacerdoti. In certi Paesi tornerà il tempo delle catacombe.
Allora capirete ma allora per molti sarà troppo tardi. Il giglio sboccerà trionfante e il cuore della Mia Santa Madre trionferà. Aprendo le porte al ritorno del Redentore e del trionfo del Mio Santo Cuore.
Giuseppe scrivi tutto, non avere paura, quello che hai scritto tutto accadrà. Ti bénedico"



"Un grande avvertimento sta per arrivare sulla Terra"
Mammanelli, 20 ottobre 2009, ore 15:20 – Messaggio del Signore Gesù


Oggi, in occasione di un servizio televisivo di una troupe RAI, siamo stati a Mammanelli per effettuare delle riprese e continuare le interviste. Alla fine delle riprese mentre stavamo per andare via, il Signor Giuseppe Auricchia è caduto in estasi (come succede durante la Via Crucis a Mammanelli), ed ha ripetuto il seguente breve messaggio, ripreso e trasmesso anche dalla Rai, il giorno 26/10/'09:

Parla Gesù:

"Scrivi non temere.
Un grande avvertimento sta per arrivare sulla Terra,
e dopo l’avvertimento voi vedrete
un diluvio di fuoco che cadrà sulle vostre teste.
Dopo la Mia Croce gloriosa che risplenderà su tutto il mondo.
Coraggio, figlio, Io ti proteggerò, sono con te,
tutti i figli fedeli da Me saranno benedetti e amati.
Quel giorno, la Madre Mia li coprirà col Suo manto celeste,
santo e benedetto. Vi benedico"



"Se vi nascondete non siete degni di Me"
"Gesù si trova nella via del Suo ritorno"
"Troverete davanti a voi il vostro Re"

Avola, domenica 25 Ottobre 2009, ore 05:30 – Messaggio privato della Madonna del Pino


Giuseppe Auricchia. "Mi trovo davanti all' Immagine della Madonna, sono le ore 5,30. Di buon mattino, prego costantemente per tutti gli ammalati di corpo e di spirito. Grande è la preghiera. Vedo Maria e così dice:"

"Figlio, sei stato chiamato dallo Spirito Santo che ti dà la forza per superare ogni difficoltà e sofferenza. Sii gioioso di questa esperienza, ascoltaMi, vedrai e poi scriverai.
Non nascondetevi, se vi nascondete non siete degni di Me.
Il Mio Gesù è Pane per la vita, purché veniate attraverso di Me Lo ricevete.
Aprite gli occhi alla Luce, c'è ancora un po' di tempo per voi. Camminate verso la Verità e che vi sia la Luce di Dio con voi, affinché non vi sorprenda il demonio, per attirarvi nelle vie tenebrose, infernali.
Figli Miei, non potete nascondervi, perché siete figli di Dio. Se rimanete in Me, porterete ai fratelli il frutto del Mio Amore. Questa è Luce che vi proviene dalla Suprema Luce, e la porterete a tutti i figli Miei.
Non temete, è la Mia Luce che illumina il vostro cammino, per entrare in tutta la gente e portare il seme della Parola del Mio diletto Figlio, che vi ripulisce dalla sozzura del mondo.
Figli, indossate l'abito nuovo per incontrare Gesù, che si trova nella via del Suo ritorno.
Qui troverete l'acqua che zampilla. Sappiate che tre sono le cose date dalla Sua divinità:
• Acqua del Suo costato,
• Sangue sparso sulla Croce per l'umanità,
• Olio Santo e Benedetto per tutti gli ammalati del corpo e dello spirito.
Oh umanità, se tu comprendessi queste cose! Vieni a Me, risorgi dalle tue macerie, non aver paura, perché tu risorgerai con Me, e camminerai sulla via che ti conduce al Regno del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.
Io vi benedico, venite ai piedi del Suo patibolo, adorateLo, invocate il Suo Santo nome, Lui vi purificherà, vi renderà mondi, vi toglierà ogni iniquità e troverete davanti a voi il vostro Re.
Quale gioia e felicità troverete appena avrete iniziato la Sua strada ed avanzerete per rientrare attraverso la porta della Sua Croce.
Ecco figli, venite, vi aspetto! Io vi benedico, Maria la Madre Adorata”.

(Messaggio pubblicato in data 20-11-2009)



"È iniziato il Calvario"
Messaggio del Signore Gesù, XI° staz. della Via Crucis
Mammanelli, domenica, 25 ottobre 2009, ore 11:22

"Figlio, scrivi. Sii vigile.!
È iniziato il Calvario, non aver paura,
tutti voi siete testimoni della Mia croce, delle Mie parole,
Io illuminerò tutti voi, figli benedetti,
che avete ascoltato dal primo giorno le Mie parole e siete qui,
con Me, aiutateMi a portare la croce, il Calvario è vicino…
Venite al Mio patibolo, pregate,
pregate alla Madre Mia, chiedete la luce a voi,
tante piccole fiammelle intorno a Lei, beati voi.
Beati voi che ascolterete! Venite,
e sarete voi i portatori della luce per tutti i vostri fratelli”.



H  O  M  E