"E' importante per te, leggi e medita il messaggio del 11 giugno 2000"
"In quel legno secco ho mandato l'olio santo e benedetto"
"Questa santa Croce è diventata testimonianza"

Avola, domenica 14 Agosto 2011 – Messaggi privati della Madonna e del Signore Gesù


Giuseppe Auricchia: “Sono le ore 17, pregavo Gesù e Maria dinnanzi alla Sua immagine, quando una luce avvolge tutta la mia camera. Vedo Gesù e Maria e così mi dicono:"

Maria:
“Figlio mio, oggi, la vigilia della Mia assunzione in cielo, il Signore apre tutte le porte del cielo. Gli Angeli e i santi cantano lode e gloria ai nostri cuori uniti.
Io aprirò le porte a tante anime del Purgatorio, che entrano nella camera di attesa per entrare nello splendore della gloria di Dio. Lo splendore delle Sue grazie si riverseranno sul mondo. I popoli alzino gli occhi con il cuore verso Dio.
Essi non avranno riposo fin quando non capiranno il vero senso di questo risveglio di(in) Dio. I popoli accorrono da ogni parte e si riversano alle frontiere, perché Dio è il Padre di ognuno e ognuno è il figlio del Padre.
Non chiudete le vostre porte, non chiudete i vostri cuori. Questa ondata farà sollevare dei compromessi divini. E' qui dinanzi a voi! Se oggi la terra trema e tremerà ancora, se è forte il sole e disintegra, se il mare mugghia, se i fiumi straripano, sapete presto il perché, la vostra acqua non sarà più bevibile e solo Dio può purificarla.
Mancherà il cibo e Dio vi nutrirà di Lui. Il vostro cuore sanguinerà di dolore e Dio vi soffierà sopra, poiché in quel momento più nulla avrà il nome di vita.
In quel tempo non ci sarebbero più sopravvissuti, se Dio nella Sua infinita Misericordia non alzasse la mano per arrestare quel flagello. Pregate, vegliate, perché Dio vi ama.
Il mondo è nella grande purificazione e dopo il sole della giustizia divina inonderà tutta la terra, ridando vita al grano caduto in terra. L'acqua rizampillerà dalla sorgente lavata da tutta l'impurità del sangue di tutti i figli dì Gesù Cristo, tramite i figli della Santa Madre che laverà nuovamente e rigenererà nel Suo seno verginale, per donare a Gesù tutto l'amore dei figli puri, anime senza peccato.
Nascerà il nuovo regno, Gesù prepara per ciascuno di voi un luogo meraviglioso, luminoso come un giorno senza fine”.

Gesù:
"Giuseppe, piccolo strumento Mio, fedele, Io so le tue sofferenze.
Ti chiedo oggi, in questo giorno santo della Mia santissima Madre, di non tradire la missione affidata a te.
Ti chiedo, è importante per te, leggi e medita il messaggio del 11 giugno 2000.
Quel giorno, di buon mattino pregavi ai piedi della croce.
Il tuo cuore era pieno di ansia, perché attendevi il dono prezioso promesso da Me.
Alle ore 8 una luce meravigliosa avvolse la tua persona e la croce, una palla di fuoco scese dal cielo.
Ha invaso la croce e una voce potente ti ha parlato. Tu hai visto ed è stato donato a te per tutti i figli Miei.
In quel legno secco ho mandato l'olio santo e benedetto.
Quella Croce è una testimonianza divina per la Chiesa, che non crede a questo, ma anche una Mia meraviglia.
Con questa Croce realizzerò tutte le meraviglie della Mia vita in ciascuno di voi. Questa Croce gloriosa, che i miei figli prediletti non vogliono credere, e ti considerano folle. O Croce gloriosa del Padre Mio, quanti errori si commettono.
Questo è un segno della nuova Alleanza di tutti i popoli della terra con Dio per formare un solo popolo.
Io sono quel fuoco che non si spegne mai. Venite davanti al Mio santo Cuore adorabile. Adoratemi!
Venite davanti alla Mia santa Croce, su cui ho lasciato scorrere fiotti del Mio sangue per ciascuno di voi.
Questa santa Croce è diventata testimonianza non solo del Mio sacrificio, ma anche di queste meraviglie. Questa santa Croce sarà irremovibile da questo luogo, perché deve rimanere come testimone delle meraviglie di Gesù. Guai, guai, guai a te se questa Croce non rimane in questo luogo (*nota*). Leggete tutti insieme quel messaggio, meditatelo ed avrete la risposta. Benedico te, V.P. e G.C., perché i vostri occhi hanno visto le meraviglie del Signore e della Mia santa Madre”.

(*nota*)  Questo riferimento alla croce di legno già esistente a Mammanelli, arriva dopo che questa si ruppe nel 2010, forse a causa del maltempo e dell'incuria, e alla conseguente sostituzione che avvenne con una croce in ferro delle stesse dimensioni. La vecchia croce in legno fu presa e custodita in casa del signor V.P..
A seguito di questo messaggio, il signor Auricchia assieme ai fedeli, hanno riportato la vecchia croce in legno a Mammanelli, collocandola in data del 7 ottobre 2011, sotto la loggia dell'albero del pino delle apparizioni.



"Dove stai andando? Fermati, Io ti amo"
"Non preoccuparti. Avrai sempre la giusta protezione ed il giusto aiuto"
"La Mia resurrezione ha aperto all'uomo la strada alla redenzione"

Avola, sabato 20 Agosto 2011 - Messaggio privato del Signore Gesù


Giuseppe Auricchia: "Prego, recito la Via Crucis. Sono le ore 8. Mia figlia riposa nella sua camera. Vedo Gesù e cosi mi dice:"

"Figlio Mio, dammi l'amore, offri l'amore. Uomo! Dove stai andando? Fermati, Io ti amo. Dammi il tuo cuore, e ne farò una fontana di gioia e di amore.
Il tuo cuore è pieno di spine da 21 anni per causa Mia, perché in esso ho posto la Mia sofferenza, ma è anche il Cuore di Dio e vi ho posto la Mia Gloria. Attraverso il tuo cuore, Io la effondo al mondo e penetro gli spiriti e purifico le anime.
Non vedi, figlio Mio, quanti pellegrini sono venuti a visitare questo luogo in questo mese e si sono inginocchiati ai piedi della Croce. Anche i sacerdoti sono venuti e tutti hanno cercato la Mia Santa Croce, dove è uscito l'Olio Santo.
Piccolo Strumento Mio, sono Gesù glorificato.
Strumento Mio, tutti i giorni la gente viene da lontano In questo luogo per la Mia testimonianza, per la santa Croce. Stai tranquillo. Tu piangi nelle Mie braccia divine, che sono la tua culla celeste, piena di armonia. Sii sereno, giusto, cerca di offrire sempre la tua pace e distribuirai l'amore a quelli che devono comprendere.
Io ti darò la forza necessaria per fronteggiare le orde, i miliardi di demoni che vogliono distruggerti. Non preoccuparti. Avrai sempre la giusta protezione ed il giusto aiuto soprattutto per guarire e cambiare la gente nell'anima e toccare spiritualmente le menti degli uomini corrotti.
Evangelizzare, ispirare, innalzare, portare le anime che vivono nelle tenebre, alla Luce, come hai fatto ieri sera con quel giovane. E' ritornato a Me, chiudendoMi nel suo cuore come un bambino, grazie alla tua bontà, per l’insegnamento che hai ricevuto da Me. Con umiltà l'hai fatto rifiorire, rinascere ad una nuova vita.
Tutto questo è salvare l'uomo e renderlo degno di Dio per possedere l'eternità di Dio.
Figlio del Mio sacrificio, la Mia resurrezione ha aperto all'uomo la strada alla redenzione. Con la nuova Alleanza con Dio, tutti gli uomini devono comprendere di più Dio Padre, meritevoli, costoro di possedere Dio per sempre.
Questi Miei piccoli pargoli, che si sono allontanati da satana interiormente, che li rende deboli, permettano allo Spirito Santo di penetrare, di scendere su di loro e santificarli. Benedicendoti, Io Gesù, vostro Salvatore"



"Ricorda, chi molto Mi ama, molto è perdonato"
"Presto il cerchio... il cerchio della Divina Misericordia si chiuderà"
"Ora è il momento di trovarMi! Ora!... Dopo sarà troppo tardi, figli Miei!"

Avola, mercoledì 24 Agosto 2011, ore 20 - Messaggio privato del Signore Gesù


Giuseppe Auricchia: "Prego Gesù e Maria. Una Luce meravigliosa riempie la mia camera. E' Gesù e così mi dice:"

"Sono Gesù Cristo il vostro Creatore. Io sono Gesù Cristo venuto in carne sulla terra per la vostra salvezza, per redimervi dal peccato originale.
Scrivi, piccolo Giovanni di questi ultimi tempi, scrivi per questa umanità perversa. Scrivi per tutti coloro, che si sono allontanati e dimenticati di portare le tre rose alla Mia Santissima Madre.
Non preoccuparti di nulla, figlio Mio. Ricorda, chi molto Mi ama, molto è perdonato e a chi molto ama il prossimo, la famiglia, moltissimo è perdonato.
A chi fa il suo cammino di fede, scala che santifica, anche se pecca ma chiede umilmente e sinceramente perdono, Io lo salvo, lo perdono e rimetto i suoi peccati.
Ricordate, figli Miei, ricorda anche tu, figlio Mio, che l'amore innalza, purifica, santifica, assolve. L'amore cos' è se non Me che, come Spirito purificatore, scendo su di voi per fare di voi gli abitanti del Mio universo celeste, celeste il mondo, celesti le città, città dei Santi, città di Dio.
Gerusalemme celeste che scende su di voi e si avvicina alla terra, per far sì che le voci di Cielo diventino sempre più vicine e presenti a voi, umanità perversa e perduta ancora una volta.
Per farvi comprendere che il tempo ormai è breve e che presto il cerchio, il cerchio della Divina Misericordia si chiuderà, ed allora non avrete più scampo, perché le porte della Santa Città saranno chiuse ed Io non riconoscerò coloro che busseranno.
Come essi stessi non hanno ora, in questo tempo di grazia, riconosciuto Me che sono il sempre Eterno Figlio, Uomo-Dio, Dio e Uomo, Uomo vero, Dio vero nel Seno dell'Infinito Padre, Padre Mio e vostro.
Scrivi che i tempi a venire saranno tempi di estrema angoscia.
Il livore di satana stritolerà le carni, l'anima e lo spirito fino a farvi diventare demoni stessi.
L'uomo non potrà più comprendere le realtà divine e spirituali, in quanto nulla di quello che Io vi dono ora sarà da voi accettato nella giusta misura e pochi faranno di questa immensa Misericordia e Mia Pietà, un trampolino per lanciarsi nelle splendide meraviglie santificatrici, per salvarsi o far di sé un apostolo degno di Me e maestro del Divino Maestro Eterno.
Vi saranno allora carestie, terremoti, catastrofi materiali ed umane.
Non capirete più niente e nulla potrete comprendere di ciò che accadrà, se non avrete la Mia Divina Luce, il Mio Divino Intelletto. Mancherete di discernimento e non saprete neanche dove porgere il vostro sguardo, perché cercherete con tutta la vostra forza di trovare Me, ma non Mi troverete.
Ora è il momento di trovarMi! Ora! Dopo sarà troppo tardi, figli Miei!
Abbandonerete i popoli affamati al loro destino, inducendo molti a perdere anche l'anima.
Sarà purificazione ma anche per molti dannazione, e di chi sarà la colpa?
Di chi, se non vostra. Attraverso secoli e secoli non siete riusciti neanche a far risplendere un pò di Me dentro di voi.
Non tutti però! Molti Mi hanno amato, hanno dato la loro vita per causa Mia, sono stati i Miei martiri.
Ma voi siete ancora umanità perversa, nonostante le Mie Luci, nonostante venti secoli di evangelizzazione, nonostante venti secoli di presenza della Mia stessa Parola e, soprattutto come "Corpo" dato in liberazione per la vostra salvezza e riappacificazione con il Padre, nonostante tutti i Santi, tutte le Mie pecorelle, che vi hanno insegnato la via con l'esempio, con il loro stesso martirio spirituale, nonostante venti secoli di preghiera delle Mie claustrali, anime che si offrono come olocausto, sacrificio nell'uscire completamente dal mondo per esserne e farne parte solo per esigenze appena sufficienti a farle vivere, nonostante tutti gli avvisi di insegnamento, luce, Vangeli letti mille volte e mille volte meditati, nonostante tutto ciò che a voi resta di tutti i Miei mistici e messaggeri seguaci di Mia santissima Madre, con la Sua propria carne, tutto ciò che a voi ho direttamente lasciato ed ancora attraverso lo Spirito Consolatore rivelato, poiché la Rivelazione non è altro che grazia che precede Dio verso il Suo Eletto, che a Sua volta diventa portavoce o proiezione di insegnamento, o manifestazione che dal Divino procedono per voi, umanità.
Nonostante tutte le Mie chiese, anche se spesso poco spirituali, ma pur sempre presenti attraverso le Sante Messe, la celebrazione dei sacramenti, comunione spirituale dei Miei santi fedeli, con tutte le predicazioni ed esempi, nonostante tutto ciò, figli Miei, nonostante le Mie voci, che attualmente intervengono, poiché Io cosi desidero e per il Mio volere scrivono parole celesti da Me provenienti, tramite lo Spirito Santo.
Tutto ciò avviene poiché è ancora Misericordia e ancora Pietà di un Dio, se ancora grazia, grazia, grazia si effonde su di voi per farvi capire e comprendere quanto, quanto ancora vi ama Gesù.
Vi benedico, sono il vostro Amico, Fratello, Maestro e soprattutto Trino ed Unico Dio"



"La disgrazia che oggi si abbatte su tutta l'umanità, deriva dal fatto che non pregate"
"E' tempo di reagire per aprire il vostro cuore a Dio"
"Ognuno di voi deve farsi soldato di Maria"

Avola, domenica 28 Agosto 2011 – Messaggio privato della Madonna del Pino


"Cari figli vi amo! Vi tengo nel Mio Cuore, teneramente vi abbraccio, vengo a confortarvi, a diffondere la Mia fiducia e speranza.
Tutti voi siete malati che soffrite. Venite, rifugiatevi nel Mio verginale seno e troverete la pace che vi offre Dio.
Pregate, pregate la vostra mamma e cosi Mi darete la possibilità di riversare su di voi tutte le benedizioni di Dio.
La disgrazia che oggi si abbatte su tutta l'umanità, deriva dal fatto che non pregate, non adorate più Gesù e sprofondate sempre di più negli abissi infernali.
E' tempo di reagire per aprire il vostro cuore a Dio. Io la vostra Madre di Amore, vengo a implorarvi con le Mie lacrime e voi non capite. Ecco, i Miei dolori di Madre e desidero le vostre preghiere, che sono necessarie perché Io possa compiere la volontà del Mio divino Figlio.
Tutti coloro che Mi ascoltano, Mi offrano le loro preghiere, il loro sacrificio, perché ho bisogno di tutti voi per sconfiggere il male che si presenta ovunque.
Il male oggi vuole distruggere tutto il Creato di Dio, vuole trascinare tutte le anime alla perdizione.
Il Mio divino Figlio, Mi ha affidato la missione di riunire tutti i soldati di Cristo, per abbattere tutti i corrotti infernali.
Ognuno di voi deve farsi soldato di Maria, cosi facendo Mi darete la forza che Mi serve per il vostro trionfo. Io vengo nel Nome di Gesù, per riunire tutti i figli di Dio che formeranno un solo corpo.
Venite, seguiteMi senza timore, sotto il Mio Manto troverete il rifugio sicuro e tutti vi proteggo. Benedicendovi, Io Maria, Madre della vostra speranza"



"Non temere nessuno, temi solo il giudizio di Dio"
"Ma chi sei tu che giudichi senza conoscere la verità?"
"Non giudicare.., non insinuare.., non ferire..."

Avola, martedì 30 Agosto 2011 - Messaggi privati del Signore Gesù e di San Gabriele Arcangelo


Giuseppe Auricchia. Recito le mie preghiere mattutine. Vedo un Angelo e cosi mi dice:"

Arcangelo Gabriele:
"Io sono l'Arcangelo Gabriele. Vengo a te mandato da Dio per dirti, grande è la missione affidatati. Per questo Dio ti ha scelto, per portare la voce della Sua parola, l'Amore di Dio, nel cuore di ogni creatura che il Signore Gesù, indirizza verso di te. Non temere, leggi e rileggi sempre di più le "Parole del Cielo". Fratello Mio, in questi tempi, tempi malvagi, sei circondato da tante creature che pregano per te, per la tua sofferenza.
Non temere nessuno, temi solo il giudizio di Dio, fai ciò che ti viene dolcemente richiesto. Aiuta il Signore, abbi pietà delle creature, accoglile nel Nome di Dio. Prega tanto per il tuo padre spirituale, ne ha tanto bisogno"

Gesù:
"Io sono Gesù, il Giudice supremo. O sacerdote di Dio, apostolo amatissimo del Signore Gesù, ricordati, Dio ha messo sulla tua strada questa creatura. Guidala, con 1'aiuto di Cristo, illuminala con la Luce di Cristo, la tua guida sia col sostegno di Cristo.
Non l'hai capito! Perché la rifiuti? Cosi rifiuti il Cristo vivente.
Umanità del Mio Cuore, Io che sono Dio sono umile, Io che sono Dio ti perdono, non comprendi? Io ho pietà, Io lo aiuto, Io lo sostengo, Io sono la misericordia, la dolcezza, la tenerezza, la comprensione, Io che sono supremo Giudice.
Ma chi sei tu che giudichi senza conoscere la verità?
Attento, figlio amato, attento. Il malefico è tutto il contrario della Mia Divinità. Non giudicare, non insinuare, non ferire.
Attento, perché un giudizio sbagliato porta quella creatura alla disperazione. satana è l'artefice e gode delle tue azioni.
Io sono Gesù, il Giudice supremo e misericordioso. Nella Mia potenza divina, ti benedico sacerdote Mio, apostolo Mio, apostolo della Mia Chiesa, Io ti perdono. Non giudicare le Mie creature, che sono mandate da Dio Padre come messaggeri sulla terra, per portare la Parola di Dio"



H  O  M  E