"Gesù, nella specie Eucaristica, ritornerà a voi
e la Chiesa si orienterà a Gesù umanato nell’anima,
nell’anima trasformata del Mio Gesù"

Avola, mercoledì 6 Aprile 2011 - Messaggio privato della Madonna del Pino


Giuseppe Auricchia: “Sono in preghiera quando una luce mi annebbia la vista, è Maria la madre di Gesù e così mi dice:”

“Figlio, sono Maria, la Madre di Gesù, sono la Vergine Immacolata Concezione.
Vai alla confessione e fatti confermare nell'obbedienza alla voce e all'ispirazione dello Spirito Santo.
Mettiti nell'obbedienza autorizzata, senza la quale non saranno rivelati i pensieri, i desideri d'amore e di salvezza per voi del Figlio Mio.
Gesù, nella specie Eucaristica, ritornerà a voi e la Chiesa si orienterà a Gesù umanato nell’anima, nell’anima trasformata del Mio Gesù.
I Tabernacoli si moltiplicheranno per la salvezza delle anime. I Tabernacoli saranno Templi Sacri, per i quali il Mio Gesù visiterà altre anime.
I Tabernacoli non vivranno per se stessi, ma per portare e dare Gesù alle anime, perciò non apparterranno più a se stessi, ma al Padre-Dio per mezzo del Mio Gesù.
Io, Maria Immacolata Concezione, vi ho fatto un dono quale segno del Mio amore, della Mia predilezione per voi, che avete portato il Mio Gesù sotto le specie Eucaristiche.
Gli Angeli saranno due, un Angelo del Paradiso è sceso su di voi, ed ora la vostra anima è allietata dalla presenza pura di due Angeli: l'Angelo Custode e l'Angelo dell' Amore Eucaristico, questo per tutti i Tabernacoli viventi.
Io, Maria Santissima, vostra Madre, oggi ho donato a voi un conforto, una guida, un segno del Mio Amore materno.
Rimanete nel Mio Tempio Sacro, rasserenati dal Figlio Mio.
Sono Maria, la Mamma di Gesù, sono l'Immacolata Concezione, Io vi benedico, vi benedico con fiducia in Mio Figlio.
Io sono la tua Mamma, la Mamma della tua anima, in Me troverai forza e fiducia ed Io ti chiamerò a corrispondere al pensiero di Dio.
Prima della Santa Pasqua va, presentati in confessione, perché l'obbedienza ha valore se è legata dal sacerdote. Io aprirò la via. Sono Maria la Mamma di Gesù, l'Immacolata Concezione della vostra gioia e quella di Dio, della Sua Redenzione delle anime. Benedicendoti, Io Maria Immacolata”



"Hanno portato novità nella Mia legge,
ma la Mia legge è stata e sarà una sola,
poiché Io ero Dio, sono Dio e sarò Dio per i secoli dei secoli"

Avola, 10 Aprile 2011 – V Domenica di Quaresima - Messaggio privato del Signore Gesù


Giuseppe Auricchia: “Recitavo il Santo Rosario e vedo Gesù che così mi dice:”

“Scrivi figlio Mio. In questa domenica di Quaresima Io, Gesù, cerco riposo e pace. Nel Mio nome cerco la grazia che non avrò. Ora è il tempo che tu soffra in questo abbandono, perché Mi ami e Mi servi e Mi glorifichi.
Io verrò a te di tanto in tanto, è la prova per te, ma anche la prova per le anime sacerdotali che ti perseguitano e Mi abbandonano e Mi condannano a morte. Io voglio che essi leggano i Miei messaggi e quelli della Mia Santissima Madre, che siano meditati perché questi porteranno gioia, grazie e dolori. Hanno portato novità nella Mia legge, ma la Mia legge è stata e sarà una sola, poiché Io ero Dio, sono Dio e sarò Dio per i secoli dei secoli.
Figli Miei, sacerdoti adorati, ritornate a Me, meditate a lungo i Miei messaggi. I Miei messaggeri scelti dal Padre Mio, non sono pazzi, ma essi sono testimoni viventi, pronti a dare la loro vita per Me e per la Mia legge. Figli Miei sacerdoti, l'amore per essere ricevuto deve essere desiderato.
L'amore che scende su di voi è in attesa di Me e della Mia parola. L'amore che cerco in voi è continuità di pensiero, di opere, di sacrificio, di gioie donate da Me a voi e per le anime.
Scrivi per i Miei sacerdoti, di Gesù Eucaristia che pone le loro anime ad una prova d'amore, per la quale essi passeranno, per una prova di fede dalla quale non sarai escluso nemmeno tu.
Ma la Fede e l'Amore con la Mia Grazia, saranno Luce nelle tenebre, porta sicura ove dovete rifugiarvi e braccia aperte verso di voi e verso le anime che sono nella prova. Vi accoglieranno nelle ore più difficili.
Figli, Io ora vado, è tempo di passione, di penitenza, ma con Me, dietro di Me, venite voi anime Mie, perché voi partecipate al Mio amore eucaristico. Ve lo chiedo nella Mia Passione.
Io ho detto che ritornerò, ma è bene che tu dica ai Miei sacerdoti che si riconoscano nei travagli della vita, nelle lotte, negli ostacoli, nei dolori che andate incontrando, ricevendo e provando.
Come vi ho detto prima, le Mie Parole sono per voi, per le anime nei dolori e negli amori.
Oggi vivete quanto vi ho annunciato, perché riconoscete Me.
Tu figlio, bramerai la Mia parola ed essi torneranno dopo la prova, come acqua sulla terra arsa, come una lacrima desiderata. Oggi è tempo di silenzio, di raccoglimento, di preghiera. Quando tu bramerai la Mia parola, ricordati che Io a te ne ho donate tante e non sono state ascoltate. Nemmeno il tuo Vescovo, che aveva il dovere di seguirti. Ricordati!
Quando ritornerò su voi sacerdoti, se siete sulla giusta via, Io effonderò con larghezza del Mio Spirito, perché voi siete in Me.
Pregate, perché Io, Gesù, Mi riveli a voi, perché la Mia misericordia e il Mio amore non vengano meno.
Pregate per l'umanità intera, per la pace, per voi stessi, perché vi amiate. Voglio che vi comprendiate, vi perdoniate la vostra debolezza.
Sacerdoti Miei, noi rimarremo vivi nella immolazione, perché siamo vittime e sacerdoti per le anime che incontreremo con amore e sacrificio.
Io desidero l'unione delle anime, l'unione e fusione nel Padre Mio, per mezzo dell’unico Figlio. Ogni giorno, nella Mia offerta ti ricevo, ti unisco a Me, per mezzo del Mio sacerdote sono con te, su di te.
Ora scende la sera, la notte per te e per tutti i Tabernacoli Viventi, che sono sempre lampade accese davanti a Me e sono lampade del Mio amore, di Gesù Eucaristia.
Benedicendoti, Io, Gesù, prigioniero nel Tabernacolo dell'altare del Mio sacrificio”



"Ogni vita che vi dono ha la sua bellezza interiore"
"Vedrete la bellezza della vita nuova venire a voi per amore"
"Accettereste i bambini che stanno per nascere invece di commettere l'aborto"

Avola, 24 Aprile 2011 – Domenica di Pasqua - Messaggio privato del Signore Gesù


Giuseppe Auricchia:“Il giorno di Pasqua sono a letto tra i miei dolori e dentro di me medito la passione di Gesù. Le campane del paese suonano a festa, ma io non posso andare. Vedo Gesù vestito di bianco, trionfante nella Sua gloria, e così mi dice:”

“Figlio, ti dico che l'uomo ha solo un barlume della gloria che gli darò nella Risurrezione finale.
Vi porto il dono della vita che è l'Amore personificato, perché ogni vita che vi dono ha la sua bellezza interiore, che l'uomo non è in grado di apprezzare completamente.
Se pensate alla vostra esistenza, verrò e così potete riconoscere quanto siete fortunati per la Mia grazia, ad essere in vita.
Più comprenderete il Mio Amore per ciascuno di voi e più vedrete la bellezza della vita nuova venire a voi per amore.
E' questa gioia d'Amore che voglio condividere con tutto il Mio popolo.
Se i Miei figli potessero vedere il valore vero della vita, si amerebbero di più e non lotterebbero uccidendosi vicendevolmente per i beni di questo mondo.
Inoltre, se foste meno egoisti, accettereste i bambini che stanno per nascere invece di commettere l'aborto.
Come potete rifiutare la vita, quando è Mia volontà condividerla con tutti voi. Amatevi l'un con l'altro e abbracciatevi con amore, per i preziosi doni che vi ho fatto. Benedicendovi, Io Gesù Risorto”



"Il vostro Paese, da un giorno all'altro potrebbe essere coinvolto
in operazioni di polizia, sempre più numerose,
dove verrà coinvolto anche l'esercito"

Avola, martedì 26 Aprile 2011 - Messaggio privato della Madonna del Pino


Giuseppe Auricchia: “Sono in preghiera nonostante le mie sofferenze e dolori. Vedo una grande nube, sembra tanto grande da poter trascinare con se tante persone. Vedo Maria, la Vergine Santa, così mi dice:”

“Figlio Mio, scrivi questo Mio dolore per voi tutti.
Il vostro Paese, da un giorno all'altro potrebbe essere coinvolto in operazioni di polizia, sempre più numerose, dove verrà coinvolto anche l'esercito.
Vi saranno sempre guerre ed insurrezioni. Finché la maggioranza della gente continuerà a vivere per il proprio tornaconto, non è in armonia con il Mio piano.
L'uomo non vedrà, non capirà il suo ragionamento sbagliato riguardo alla guerra e continuerà, come nel corso di tutta la storia, a fare gli stessi errori.
Io cerco di darvi la Mia Pace, perché vi amo di un Amore infinito, ma l’uomo deve continuare la sua attenzione su Dio per ottenere aiuto. Non potete avere una pace duratura senza di Lui.
Continuate a pregare per la pace, perché per la guerra non ci sono vincitori, tranne che satana.
Sono i civili che soffrono di più. Dunque chiedete alla gente di pregare, affinché siano cambiati i cuori di alcuni di questi spietati capi militari.
Inoltre potete contribuire al processo di pace, diffondendo il vostro amore verso coloro che vi circondano, specialmente verso i membri delle vostre famiglie. Benedicendovi Io, Maria Immacolata”



"I vostri sacerdoti hanno bisogno di molte preghiere"
"Saranno dispersi proprio come i Miei apostoli"
"Ma in tutto questo tempo, dovrete rimanere fedeli a Me"

Avola, giovedì 28 Aprile 2011 - Messaggio privato del Signore Gesù


Giuseppe Auricchia: “28 Aprile 2011, giorno del mio compleanno. Sono in chiesa per la Santa Messa, dopo la Comunione vedo una luce meravigliosa, è Gesù e così mi dice:”

“Figlio, oggi e sempre, i vostri sacerdoti hanno bisogno di molte preghiere e incoraggiamenti,
poiché in questo tempo satana li sta attaccando da ogni parte. Molti sacerdoti sono caduti in disgrazia a causa delle tentazioni di satana.
I sacerdoti, da parte loro, devono stare vicino a Me nella preghiera per continuare il loro ministero originario.
Ti dico che sta per arrivare, un tempo malvagio, dove i Miei figli sacerdoti saranno dispersi proprio come i Miei apostoli, che erano nel caos per la Mia crocifissione.
Alcuni saranno perseguitati e dovranno ritirarsi in solitudine per salvare la fede, ma non temete, figli Miei sacerdoti, Io sono la Forza e sarò con voi. Dovete chiedere il Mio aiuto in questi tempi futuri, perché il vostro corpo e la vostra anima da soli non sopravvivranno.
Vi darò grazie per combattere questa battaglia spirituale, ma in tutto questo tempo, dovrete rimanere fedeli a Me e avere fiducia che, in breve, Io sconfiggerò satana, il vostro nemico. Benedicendoti, sono Gesù Cristo”



H  O  M  E