"Per negare l’esistenza di Dio, mentiranno"
"Si porrà allora, la necessità dell’apparizione del Segno della Croce"
"La Croce nel cielo è il miracolo"

Avola, domenica 1 Gennaio 2012, ore 16 – Festività di Maria SS.ma Madre di Dio
Messaggio privato del Signore Gesù a Giuseppe Auricchia


Giuseppe Auricchia: “Sono le ore 16, mi trovo in chiesa, prego intensamente Gesù e Maria. Vedo Gesù e così mi dice”.

“Figlio Mio, questo messaggio è per tutto il mondo ma specialmente per quelli che non Mi amano. Io sono un Dio d’amore, di bontà, di carità, un Dio misericordioso che ama i Suoi figli ma sono anche un Giudice severo per dimostrarvi l’efficacia del binomio severità e penitenza nell’economia della grazia che ancora sostiene, per allontanare i castighi che graveranno sulle vostre teste.
Se la Madre Mia Santissima mettesse davanti ai vostri occhi i giorni del vostro avvenire, voi lascereste subito le vostre occupazioni per ritirarvi in una vita di preghiera. Purtroppo però non è riconosciuta per gli avvertimenti e per quello che vi attende.
Gli scienziati, per negare l’esistenza di Dio, mentiranno e daranno arbitrariamente spiegazioni, in riferimento agli avvenimenti straordinari avvenuti nel vostro tempo. Avranno perfino la presunzione di spiegare le recenti catastrofi strane, terremoti, uragani che hanno devastato le vostre terre.
Così faranno dopo l’Avvertimento, proprio per le arbitrarie speculazioni scientifiche, pronti sempre a negare la soprannaturalità dell’Avvertimento.
Si porrà allora, la necessità dell’apparizione del Segno della Croce, incomparabile e inconfutabile.
La Croce nel cielo è il miracolo, purtroppo ciò non avverrà impunemente, ecco perché, quando apparirà nel cielo il Segno del Figlio dell’Uomo, tutte le nazioni della terra piangeranno.
Così ho detto recentemente in un Mio messaggio, quando Io tornerò troverò ancora la fede a Roma? No! Ma troverò l’onda rossa che state vivendo e nel tempo, non tanto lontano, vi mancherà il vitto per sostenervi in vita.
Popolo Mio, sappiate che non esiste al mondo un Paese come il vostro, con tanti governi.
Dio ha mandato i Suoi inviati e non aveva forse annunciato il diluvio, l’incendio di Sodoma, la cattiveria di Babilonia, nonché la distruzione di Gerusalemme, con la dispersione della razza ebrea?
Oggi vi annuncio questo per dimostrarvi la Mia collera, prima di mandarvi l’ultimo giudizio (avviso). Io Mi preoccupo di avvertirvi dell’immensità dei castighi.
Figli Miei, ricordatevi che siete entrati in un secolo che rivelerà tutte le imperfezioni nella moralità evangelica, tutti i suoi segreti e misteri nascosti ai suoi apostoli. Per questo Dio permette i messaggi attuali, che devono essere divulgati a tutti per le parole contenute, i misteri approfonditi e nascosti.
Sappiate approfittarne e state all’ascolto della Parola di Dio, perché il Suo Regno è vicino. Convertitevi, perdonatevi l’un l’altro, amatevi, sforzatevi di comprendere che questa è Parola del messaggio del Signore.
Questo vostro tempo sembra essere il preludio di una cristianità voluta dallo Spirito Santo, questo si manifesterà con l’avvento e i fatti prodigiosi di testimoni dolorosi, nel sangue e nelle lacrime dei cuori dei cristiani che veramente sono fedeli a Dio. Saranno martirizzati, uccisi dalle orde rosse per la Parola, chi annuncia nel Mio Nome. Vi benedico, Io Gesù Cristo”



"Sono un Dio misericordioso,
Sono un Padre buono che ama i Suoi figli,
Ma sono anche un Giudice severo e nessuno sfuggirà quel giorno"

Avola, 6 Gennaio 2012 – Epifania del Signore
Messaggio privato del Signore Gesù a Giuseppe Auricchia


Giuseppe Auricchia: “Ho recitato il Santo Rosario, vedo Gesù e così mi dice:”

“Figlio Mio, forse non tutti sanno che Dio parla direttamente al mondo, attraverso i suoi prescelti e strumenti di Dio, forse non tutti credono che ciò è possibile perché è stato insegnato loro che il Cielo è chiuso, e che ciò che Dio aveva da dire, lo ha già detto attraverso i Suoi Apostoli, e dicendo che non è vero che Dio continua a parlare.
Il Cielo è stato aperto dal Figlio Gesù e mai può esser chiuso, le porte del Cielo sono aperte, le porte sono spalancate.
Gli Angeli Celesti scendono a miriadi sulla terra, la Vergine Santa cammina tra i Suoi figli, e Gesù fa risentire la Sua voce e la Sua parola che non cambia mai il suo contenuto.
Ciò che disse, ora lo ripete senza cambiare una virgola, quindi, figli Miei carissimi, affidatevi. Io non sono cambiato.
La cosiddetta modernità, per Me è inciviltà e non Mi ha cambiato, Io sono sempre il vostro Gesù della vostra infanzia.
Leggete la Bibbia e in santo Vangelo, Io sono Gesù sempiterno, se gli uomini ascoltassero la voce di Dio, se vivessero i comandamenti di Dio, quale gioia vi sarebbe sulla terra, quale pienezza nei cuori delle creature, quale entusiasmo acquisterebbe il valore della vita, e godere con amore profondo tutte le meraviglie di Dio.
L’umanità vive oggi in questo mondo insicuro, pieno di amarezza, che portano questi uomini che governano.
Uomini che governate, dove sono tutte le Mie parole? Voi siete pieni d’orgoglio, pieni del proprio io, vi sentite potenti e non ascoltate questa povera umanità! Così facendo, un giorno non lontano, mancherà il vitto per tenersi in vita.
Uomini che governate, ricordatevi che Io, Dio, ero, Dio sono e Dio sarò per secoli e secoli.
Sono un Dio misericordioso, sono un Padre buono che ama i Suoi figli, ma sono anche un Giudice severo e nessuno sfuggirà quel giorno.  Benedicendoti, sono Gesù Nazareno”



“Io e Gesù siamo tanto umiliati da voi”
Avola, venerdì 13 Gennaio 2012 - Messaggio della Madonna del Pino

Giuseppe Auricchia: “Oggi, 13 Gennaio 2012, sono in preghiera, vedo Gesù e Maria. Maria così mi dice”.

Io e Gesù siamo tanto umiliati da voi.
Sono Maria, la Vergine Immacolata, Benedetta nei secoli, la tua Maestra, la tua Mediatrice, la tua Mamma Celeste. Il Mio cuore è pieno di felicità per quanta gloria di Mio Figlio Gesù , Mi arriva in Cielo. Sono la Regina del Cielo ma i Miei occhi si riempiono di lacrime quando guardo voi, figli Miei, sulle terra.
Io, Maria, divento la Madre dei poveri. Umanità senza Dio. Umanità che vai brancolando nel buio. Umanità derelitta che non sai dove andare.
Figli Miei, siete figli Miei, come posso farvi capire che Io sono la vostra Mamma! Io desidero la vostra salvezza! Io sono la vostra via.
Figli Miei, ascoltatemi non c’è più molto tempo.
Figli Miei, ancora una volta rivolgete i vostri occhi, i vostri passi al Signore, cambiate vita! Non siete stati messi al mondo per la vostra dannazione, ma siete stati messi al mondo per glorificare Dio e così essere glorificati voi stessi.
Io sono la Mamma del Cielo, la vostra Mamma. Prendete la Mia mano, Io vi insegnerò a camminare, non abbiate paura degli ostacoli, Io vi sorreggo con la benedizione di Dio. Io vi accompagnerò uno per uno di fronte al Signore di tutte le creature.
Figli Miei sacerdoti, Io in voi confido. Siate santi, non cercate la gloria ma siate umili, perché nella vostra umiltà c’è la gloria di Dio. Dio, Padre Santo, vi ha scelto per essere il sale della terra e la luce nelle tenebre.
Sacerdoti Miei, figli Miei adorati, Io confido in voi. La notte del Santo Natale di Gesù, Io sono stata accanto a voi, vi ho donato il Mio Bambino, mostrateLo, guardateLo voi stessi! Siate fedeli al vostro impegno santo, alla vostra missione, seguitela attentamente. Servi del Signore, lo Spirito Santo si effonde su di voi e per voi, pieno di grazie, sacerdoti Miei, siate santi e figli di Dio, siate creature della terra, divinizzatevi con la Santa Eucaristia. Figlio Mio, Io ti benedico, la Vergine Santa Maria”



"Sacerdote, ti benedico"
"In cielo arrivano grappoli di fiori profumati, le vostre preghiere"
"Sacerdote, non sei solo"

Avola, domenica 29 Gennaio 2012 – Messaggio privato della Madonna del Pino


"Figli del Padre, Dio sia nei vostri cuori. Io sono la Vergine Maria e Mi piange il cuore quando vedo tante creature nelle tenebre. Quante lacrime e desolazione nei cuori degli uomini che vanno brancolando nel buio. Per il domani, se comprendessero di aprire il loro cuore a Dio e a Cristo Gesù, il Figlio di Dio e Dio stesso, potrebbero Arrivare fiumi di grazie e luci di grazie che monderebbero il mondo intero che è cieco.
Dio Padre Santo, Dio Eterno, pietà per questi tuoi figli.
Io, Maria, scendo dal Cielo in mezzo a voi. Ho calpestato il mondo.
Insegno l'Amore, parlo di Amore, prego con fiducia Dio per la vostra fede, che è la legge per i l mondo e la via del Cielo.
Quante volte, con le lacrime agli occhi, vi ho chiesto di amare Gesù e pregare, ma ancora oggi non avete ascoltato le Mie Parole e così che siete guidati da satana che distruggerà il vostro avvenire.
Il Figlio Mio, si rivolge ancora una volta ai sacerdoti, siate santi e divinizzate, vi chiedo di aiutarMi, parlate nella Mia Chiesa della Santa immagine della Sacra Famiglia.
Con l'Amore del Padre, insegnate l’amore. Quante case vivono nel buio e sono senza Dio.
Sacerdote, ti benedico, ti ringrazio perché hai sopportato con santa pazienza ogni disagio.
Gli uomini hanno bisogno di voi, prima che si compiano le Sacre Scritture, ma io vedo, sacerdoti, che il vostro lavoro non stato vano.
In cielo arrivano grappoli di fiori profumati, le vostre preghiere. Il tuo costante lavoro è un grazie e una lode a Dio.
Sacerdote, non sei solo, l'Immacolata Vergine Maria benedice la tua parrocchia.
La Madre di Dio vi ha chiamato tutti per proteggervi. Benedicendovi tutti, sacerdoti e fedeli, Io, la Vergine Immacolata”



H  O  M  E