Pagina pubblicata in data del 15/06/2012

"Guardo l'ostensorio, l'Ostia é sparita... e Gesù dice”
Avola, 6 Giugno 2010 – Corpus Domini – Messaggio privato del Signore Gesù


Giuseppe Auricchia: “Sono in chiesa per la Santa Messa. Dopo la Comunione vedo sull'altare un Ostensorio bellissimo. Percepisco subito la presenza del Signore nell’Ostia Eucaristica. Ho una grande visione di Gesù. Con la Mano indica la città Santa, Roma, e dice:”

Signore Gesù: “Roma, Roma tu piangerai i tuoi peccati.”

Giuseppe Auricchia: Guardo l'ostensorio, l'Ostia é sparita, e Gesù dice:

Signore Gesù: “Figli Miei, Io sarò con voi sino al Mio ritorno. Ho istituito il Mio Sacramento nel Pane e nel Vino, con il Mio Corpo e Sangue, così potrete nutrirvi con la Mia manna celeste come si nutrirono i vostri padri, con la manna del cielo.
Figli, apprezzate questa opportunità che ora avete, di venire dinanzi al Mio Santissimo Sacramento per darMi onore e lode. Io sono la vostra linfa vitale per mantenere la vostra fede salda e per mantenere spiritualmente la vostra fede sana.
Presto sarà difficile trovare il Mio Santissimo Sacramento, dovrete andare sotto terra nel segreto, ecco perché hai visto l'ostensorio vuoto.
In quell’epoca dovete preservare la Mia Presenza. I Miei sacerdoti fedeli rimarranno uniti al Papa Benedetto XVI e sarà anche difficile trovarli.
Pregate, figli Miei, tutti insieme, affinché possiate essere salvi in quell'epoca, attraverso la Mia grazia.
In questo giorno Santo della Mia Festa, Io vi benedico nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Gesù Cristo"



"Io non darò più luce alla luna, le stelle si oscureranno"
“Ci sarà un momento in cui il sole non darà più luce”
“Vedranno venire il Figlio dell'Uomo sulle nubi”

Avola, 11 Giugno 2010 – Sacro Cuore di Gesù – Messaggio privato del Signore Gesù


Giuseppe Auricchia: “Mi trovo in chiesa alle ore 09 per la Santa Messa. Dopo la Comunione vedo Gesù e così mi dice:”

“Figli Miei, in questo giorno della Mia festa vi dico che all'inizio l'uomo aveva una certa innocenza, ma quando il male è entrato nel mondo, non fu più la stessa cosa. Persino nel vostro tempo che vivete, vedete una grande decadenza della moralità che ha raggiunto un grande male, e la soluzione è soltanto la Mia Purificazione.
Figli Miei, Io devo venire nella Mia giustizia, perché gli uomini non hanno riconosciuto il tempo della Mia grazia. La misura del peccato è al colmo, ma i Miei fedeli non riceveranno alcun male.
Io verrò sul mondo peccatore con un terribile rombo di tuono, in una notte fredda d'inverno.
Un caldissimo vento del sud precederà questa tempesta, e pensate che i chicchi di grandine scaveranno la terra. Una massa di nuvole rosso fuoco, lampi devastatori si scateneranno, incendiando e riducendo tutto in polvere. In una notte verrò nel mondo, non più umile come a Betlemme, ma con tutta la Maestà e Potenza, che solo il Cristo può avere.
Tutti proveranno un grande panico. La terra sarà agitata da potenti scosse. Il cielo sarà infuocato come una fornace ardente. Molte città saranno completamente distrutte. Gli uomini si scaglieranno gli uni contro gli altri. I demoni usciranno dall'inferno e percorreranno la terra sotto forme schifose e scaglieranno la loro ira sui mortali.
Gli Angeli e la Mia Santissima Madre, uniti a Me, saranno di protezione per la vita delle anime dei giusti. Questo tempo sarà limitato a pochi giorni, ma per chi sopravvivrà sembrerà non avere mai fine.
Coloro che non Mi hanno mai conosciuto mi conosceranno.
Coloro che non hanno ascoltato le Mie Parole moriranno di terrore.
Io non darò più luce alla luna, le stelle si oscureranno e la terra diverrà deserta.
Ci sarà un momento in cui il sole non darà più luce, il cielo sarà sconvolto, ma voi vedrete nel cielo apparire il Figlio dell'Uomo e tutti i popoli domanderanno perdono.
Vedranno venire il Figlio dell'Uomo sulle nubi, con grande Potenza e Gloria.

Giuseppe! Non avere paura, questa è una profezia ed è stata rivelata, dillo ora tu con coraggio e gioia, piccolo Mio testimone vivente sulla terra. Benedicendovi, Io sarò con voi fino alla fine del mondo, Gesù Cristo”



H  O  M  E