"I tempi sono maturi e impongono scelte. Siete arrivati al bivio"
"Siete alla vigilia di un cataclisma che colpirà ancora tutta la società umana"
"Attenti uomini, donne, giovani, anche in Italia esiste un grande gioco di satana"

Avola, domenica 5 Giugno 2011 – Festività dell’Ascensione
Messaggio privato del Signore Gesù


"Figli Miei, svegliatevi, muovetevi, è urgente. I tempi sono maturi e impongono scelte. Siete arrivati al bivio.
Nessuno ha voluto ascoltare il richiamo di Colei, che per mezzo Suo, con le Sue intercessioni trattiene il braccio del Padre.
Ecco figli Miei, sono giunti i tempi e ogni velo è strappato dal volto dell'uomo: che non sa più, quale bugia dire per ingannare ancora tutta l'umanità e dividerla di più. Riconoscerete questi e quelli di satana e del suo dragone, che vegliano su di voi.
Considerate dunque la Mia rivelazione come un’Apocalisse Mariana, in totale accordo con l’Apocalisse di Giovanni.
Se essi vi faranno temere e tremare, con ragione, alla vista di ciò che è accaduto e accadrà in avvenire, dovete soprattutto consolarvi, confortarvi e fortificarvi, quando l'esodo di questi tempi non è regolare come l'esodo dei tempi di Mosè e degli ebrei, che erano in Egitto.
D'altra parte, lo stesso Mio figlio non ha rivelato tutta la perfezione della morale evangelica, tutti i Suoi segreti e i misteri ai suoi apostoli!
Per questo Dio permette i messaggi attuali. Sono come parabole, contenuti approfonditi dei misteri nascosti, di ciò che non è ancora esplorato.
E' tempo dunque di studiare queste rivelazioni, perché esse vi daranno la vera luce sull'avvenire.
Nessun secolo ha visto tanta miseria morale e fisica come quella nella quale vivete, perché il male si è ingrandito incessantemente da duecento anni a questa parte.
Dopo tante sciagure, voi siete alla vigilia di un cataclisma che colpirà ancora tutta la società umana.
Se Dio, nella Sua forza e saggezza non mettesse un limite, l'umanità intera sarebbe distrutta per la crudeltà degli uomini e per le loro armi, inventate da essi stessi. Esse provocherebbero l'annientamento del genere umano e la terribile distruzione dell'universo intero.
Tutto ciò a causa dell’inferno che continua il suo gioco con tutti i suoi alleati.
Attenti uomini, donne, giovani, anche in Italia esiste un grande gioco di satana.
Arriverete al punto che non troverete più l'amore, né lavoro, né come vivere e perderete la fede.
Avevo dato un giorno al Vaticano e un tempo, per aprire lo scrigno segreto, riguardante la fine di questa era. Non sono stato ascoltato, perciò faccio parlare i Miei certi fedeli e salverò ugualmente il Mio gregge prediletto.
Come hanno disubbidito alla Regina del Cielo, non divulgando il terzo segreto di Fatima, così vogliono disubbidire adesso e non prendere in considerazione questo Mio messaggio.
Devono essere tutti d'accordo cardinali e vescovi nel donare ai poveri.
Io voglio che facciano presto, il più possibile, perché non ci sarà poi più tempo e l'Italia diventerà di nuovo pagana.
Benedicendovi in questo giorno benedetto della Mia Ascensione in Cielo alla destra del Padre, Io, Gesù Nazzareno"



"Questo il sacrilegio più grande, la più grave offesa: rifiutare il Mio Amore"
"Cosa posso fare per voi, se non accogliete il Mio Amore?"
"Hanno paura dell’Amore di Dio, questa è la verità!"

Avola, domenica 12 Giugno 2011 – Festività di Pentecoste
Messaggio privato della SS.ma Trinità a Giuseppe Auricchia

"Cari figli, l'Amore deve essere amato. L'uomo è chiamato a decidersi per Dio per essere toccato dall’azione dello Spirito Santo.
Spesso vi è stato ripetuto che le condizioni sono indispensabili per ciò che avviene di offrire se stessi a Gesù Cristo attraverso il Cuore Immacolato di Maria, accogliendoLo nel Suo Amore e nella Sua Redenzione.
Solo attraverso Gesù è possibile conoscere ed amare Dio ed essere riconciliati con Lui.
Rifiutare Gesù Cristo significa per l'uomo, rifiutare l'Amore del Padre.
Il Padre stesso l’ha spiegato nel Suo messaggio, il messaggio attraverso il quale si sono espresse le Tre Persone Divine e così dice: vi benedico e gioisco insieme a voi per la nascita di Gesù. CredeteMi, questo non è soltanto un ricordo, ma è qualcosa di più, è il rinnovarsi del Mio Amore attraverso Gesù in ciascuno di voi.
In realtà ogni cristiano dovrebbe vivere il Natale ogni giorno, dovrebbe ogni giorno , vedere nascere Gesù in voi, dentro la vostra anima. Il mondo continua a rifiutare la venuta di Mio Figlio, l’ha rifiutata e la rifiuta anche oggi.
Non solo nel giorno di Natale, ma ogni giorno, quando respinge Mio Figlio sull'altare, dove si immola per ciascuno di voi.
Questo il sacrilegio più grande, la più grave offesa: rifiutare il Mio Amore.
Lo ripeto ancora, è un male che viene da voi ogni giorno, sull’altare e nei vostri cuori. Ma quante porte sono chiuse? Quanti cuori chiusi!
Cosa posso fare per voi, se non accogliete il Mio Amore?
Cosa posso fare per voi, se non mandarvi il Mio Figlio e lo Spirito Santo? Ma gli uomini costantemente lo respingono e temono il Suo Amore.
Hanno paura dell’Amore di Dio, questa è la verità!
L'Amore di Dio è qualcosa che non lascia passivo nessuno, ma spinge l'uomo a cambiare la sua esistenza. Nulla è più come prima, quando l'uomo incontra l’Amore di Dio e tutto è messo in discussione, il modo di amare, di giudicare, di pensare, di vivere questa certezza.
Meglio rifiutare oppure giustificarsi dicendo: non so, non vedo, non capisco!
Ma tutti possono vedere, sentire, capire, perché Io non lascio nessun uomo senza la Mia Luce. Se egli davvero desidera conoscerMi, lo può fare. Questo è venuto a dirvi Mio Figlio. Egli è venuto a rivelarvi il Mio Nome di Padre. E' venuto a ricordare che ogni uomo che lo desidera può trovare in Me, la vita pura, l'amore, il sacrificio e la bontà.
Non vi dico queste cose per rattristarvi ma, non vedete come va il mondo?
Ve lo dico per richiamarvi al vostro compito. Esso è grande ed è quello di rivelare il Mio Nome, di vincere la paura.
Questo significa liberarvi da ogni male e di essere prigionieri di satana: ridare la vista ai ciechi, guarire chi è ammalato, risuscitare i morti. Ci sono tanti che sono morti nell’anima, che attendono di essere risuscitati dal Mio Amore che scorre anche attraverso di voi.
Oggi desidero benedirvi in modo speciale e rafforzarvi nella vostra missione.
Ovunque andate o qualunque realtà toccate, bella o brutta, siete i Miei figli prescelti, siete la Luce che vi dono.
Abbiate in voi quella vita, per portare agli uomini la Mia Luce che rischiara ogni tenebra.
Vi benedico, vi ringrazio per tutto ciò che fate per il Mio Amore. Mi siete cari, molto cari, per questo vi mando nel Mio Nome, perché lo teniate sempre più in alto, perché tutto l'universo sappia che c'è un Padre che vi ama e possa vedere sul vostro volto il Mio Volto.
Vi benedico, in questo giorno santo della Pentecoste”



"Molte volte vi ho detto che costituiscono il Mio Corpo, sia i buoni che i cattivi"
"Noi vogliamo che tutti vengano, sappiano, ci amino, ma Noi non imponiamo"
"Tutto questo dovrà essere una scelta del vostro libero arbitrio"

Avola, domenica 19 Giugno 2011, ore 11 – Festività della SS.ma Trinità
Messaggio privato del Signore Gesù

Giuseppe Auricchia: "E' il giorno che la Chiesa ricorda la SS. Trinità. Sono le ore 11, recitavo le mie preghiere, quando vedo un grande Luce mal vista, cosi tanto accecante, così splendente che non potrò dimenticare: la SS. Trinità!"

Gesù dice: "Figlio Mio scrivi, non temere per coloro che continuano da 20 anni a perseguitarti, così lo furono con Me.
Noi siamo tre Persone in una sola personificazione della Vita e dell’Amore.
È un mistero per conoscere perfettamente e sufficientemente, bisogna sapere che rappresentiamo l’unità e la completezza.
Molte volte vi ho detto che costituiscono il Mio Corpo, sia i buoni che i cattivi.
Noi vogliamo che tutti vengano, sappiano, ci amino, ma Noi non imponiamo.
Tutto questo dovrà essere una scelta del vostro libero arbitrio.
Deve essere scelto liberamente, ma sappiate che il Mio insegnamento è forte della Mia Parola che viene tramandata di epoca in epoca.
Ma dov'è la Mia Chiesa? Ovunque Dio è glorificato nella comunione dei Santi. Dio è qui vivo, vero, in ogni figlio che grida nel suo cuore il nome di Dio tre volte Santo.
Figli, la vostra anima è Mia, il vostro sangue è Mio, il vostro corpo Mi appartiene, i vostri beni Io ve li ho donati. Tutto viene da Me.
Avete capito che Io sono la resurrezione dei corpi?
Come può Dio farvi comprendere che vi riservo un dono speciale.
Sacerdoti Miei, figli adorati, siete le pupille dei Miei occhi. In questo giorno a voi dico, ognuno di voi è la persona che Dio ama!
Dio ha scelto di visitare questa terra col Suo Amore penetrante e immutabile. Voi siete il Mio Corpo invisibile al servizio di tutti i vostri fratelli. Come lo sono stato Io, Gesù Cristo, così dovete essere voi, animati dallo stesso amore.
Questa veste di carne invisibile, vi è stata data per riavvicinare chi vi osserva! Con questo corpo siete il modello che vivrete Cristo sulla terra, amore e carità! Dio vi ha donato la Sua anima e siete a Sua somiglianza perché è divina. Dovete conservarla così splendente come Dio ve l'ha affidata. Grande è il vostro pellegrinaggio terreno e bisogna fare molta attenzione per non macchiarla. Essa deve tutto a Dio e la creatura deve parlare al Suo Creatore, vivendo in Lui e mettendo in pratica il Suo Amore.
Ora parlo a tutte le anime. Devono essere piene di gioia e nell'amore dell'Altissimo. Ecco come Dio vi ha concepito nel corpo visibile, Dio ha posto l'anima creata per voi.
Dio infinito è Bontà!
Sono venuto ad abitare in questo Corpo. Dio ci abita con la Sua Terza Persona facendo in ciascuno di voi una Trinità.
Figli Miei della terra, quanto vi amo! Per fare in ciascuno di voi una Chiesa aperta a Dio. Dio è perfetto, non rendetevi indegni dinanzi ai Suoi occhi. Lui è il Creatore che ama l’uomo con l’amore di Padre, infinitamente buono, infinitamente giusto, infinitamente perfetto.
Figli, se conosceste tutti i doni di Dio, non sareste ridotti così, vivendo nel peccato, nel terrore della vita, nel disprezzo delle sante leggi di Dio.
Figlio Mio, va. Dì a tutti i tuoi fratelli della terra, quanto è grande Dio che vuole riunire tutti nel Suo Sacro Cuore, in una Trinità perfetta.
Ti benedico nel Nome di Dio Padre, Dio Figlio, Dio lo Spirito Santo per i secoli dei secoli"





"Un forte richiamo per ciascuno di voi"
Avola, 21 Giugno 2011 – Messaggio privato di San Michele Arcangelo

Giuseppe Auricchia: "Che notte, non prendo riposo, non capisco ciò che accade intorno a me. Vedo una meravigliosa Luce, una voce potente e forte, ma piena d'amore e così dice:"

San Michele Arcangelo: "Giuseppe scrivi, non temere, questo messaggio che stai per scrivere lo ritengo un forte richiamo per ciascuno di voi affinché vi assumiate le vostre responsabilità di fronte al doni e alla chiamata di Dio.

Giuseppe Auricchia: “Vedo un Angelo che mi scuote e mi dice le seguenti parole:

San Michele Arcangelo: "Nessun Angelo, nessun uomo, né profeta, né sacerdote, solo Gesù Cristo porterà l'umanità, tutto il creato, l'universo e lo spazio infinito e lo consegnerà al Padre alla fine dei tempi.
Umanità, tieniti pronta. Il tempo si fa breve e gli eventi incalzano per l'umanità di tutto l’universo. Eventi grandiosi e drammatici a seconda della scelta. di vita che ciascuno ha fatto.
Grandiosi e portatori di vita nuova, per quanti avranno scelto Dio, offrendo se stessi a Lui.
Drammatici per quelli che avranno scelto la strada di satana, offrendogli se stessi in cambio di un potere effimero.
Questi entreranno nei tempi duri. L'azione di Dio sarà un'azione rapida e profonda, che toccherà ciascuno di voi e da ciascuno, Dio attenderà una risposta.
Ve lo ripeto, siete pronti?
Siate pronti, voi che vivete sulla terra, poiché a voi più che agli altri spetta testimoniare che qui Cristo è passato, che qui ha insegnato ad essere figli di Dio.
Chiesa della terra svegliati! Prendi coscienza della potenza che è in te.
Non è una potenza umana, perciò non hai bisogno di cercare i potenti, ma gli umili. Raccogli gli ultimi che gridano. Insegna loro ad amare e a servire Colui che è la forza degli esseri e non tarderà a soccorrerli.
Raccogli i popoli attorno a te. Sono molti i popoli che attendono di conoscerti come madre. Sono molti gli uomini in tutto l'universo.
Guarda, o Madre dei popoli, alla Madre tua, Maria Santissima, che sta nei Cieli e che prega per te, in Lei sarai Immacolata e attraverso di Lei saranno generati anche i tuoi figli.
O Chiesa di Dio! Saranno figli santi! Apri le tue labbra, ammaestra questi figli, non con parole di una vuota sapienza, ma con parole ricolme di Spirito Santo. Donati a Dio in pienezza, sii generosa coi poveri che attendono il tuo sacrificio.
Offri te stessa sull'altare del tuo Signore. Estirpa da te ogni male, sposa di Cristo!
Il Signore, Dio dell'universo, attende la tua risposta.
L'universo attende. Sarai provata dal fuoco dell’Amore.
Esso divorerà ogni egoismo e sarai lavata dal sangue dei tuoi martiri, che purificherà gli occhi annebbiati. Non ci sarà più posto per il sì e per il no. Ognuno dovrà dire sì o no.
Il Signore attende. L'attesa di Dio è sempre Misericordia, ma è anche preludio di sicura giustizia.
Egli dispiegherà con la Sua potenza divina, l'Amore e raccoglierà i Suoi figli.
Radunerà il Suo popolo e la Sua Chiesa da ogni angolo dell'universo. Fatevi coraggio voi che sperate, voi piccoli che amate Dio! Il Signore verrà.
Non vi è chiesto altro se non di ravvivare in ogni momento la vostra fede, la speranza e l'amore.
Vi è chiesto di essere uniti al vostro Salvatore.
Ora più che mai lo domando a voi stessi, così come siete. Neppure una briciola della vostra sofferenza andrà perduta, neppure una delle vostre lacrime, se sapete offrire a Dio. Egli né farà una corona di gloria!
Sono venuto a dirvi che il Signore è vicino. Sono venuto anche a testimoniarvi il Mio Amore e quello di tutti gli Angeli.
La nostra protezione non vi mancherà mai, secondo quanto desidera il Signore dell'universo.
Vi precederemo sulla strada, che porta verso il Regno, per aprirvi il cammino e proteggervi dai pericoli. Saremo con voi in ogni battaglia e vi sosterremo. Non temete il tempo della grazia! Alzati popolo di Dio!
Vi benedico insieme a tutti gli Angeli in nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Sono San Michele Arcangelo"



"Dio ha costituito il sacerdozio che è lo strumento privilegiato di ogni azione!"
"Il sacerdote deve sottomettersi pienamente a Cristo"
"Così come Gesù si sottomise pienamente al Padre"

Avola, venerdì 24 Giugno 2011 – Messaggi privati della Madonna e di San Giovanni Evangelista

Giuseppe Auricchia: "Ho terminato le mie preghiere personali, sono le ore 9,30. Attendo il ministro dell'Eucaristia che porta Gesù nel mio cuore. Vedo l'Immagine della Vergine Maria che si illumina di una luce meravigliosa. La vedo triste e piangente, con le lacrime di olio negli occhi, così mi dice:"

Madonna: “Figli ingrati e perversi, avete dimenticato ciò che vi ho chiesto? Cosa venite a fare nella Mia casa? Non avete considerato la Mia richiesta, non avete creduto alle Mie parole che sono come un’Apocalisse, in totale accordo con l'Apocalisse di San Giovanni. Avete dimenticato di portarMi tre rose ogni 24 del mese, perché non capite il significato che il mondo sta per scomparire!”

Giuseppe Auricchia: “Non vedo più la Vergine Maria, ma vedo San Giovanni apostolo e così dice:”

San Giovanni Evangelista:Fratello mio! Ascoltami, perché Dio ha costituito il sacerdozio che è lo strumento privilegiato di ogni azione! Il sacerdozio trae origine e forza dal sacerdozio di Gesù Cristo, Sommo Sacerdote dell’universo.
Solo attraverso il sacerdozio di Gesù Cristo, unico mediatore tra Dio e gli uomini, l’umanità può tornare al Padre e nello Spirito Santo diviene il popolo di Dio, il popolo regale e sacerdotale.
Chi è il sacerdote sulla terra?
Il sacerdote, ministro che opera sulla terra, è il canale privilegiato attraverso il quale, il popolo di Dio viene costantemente riportato a Gesù Cristo e immerso nel Sacrificio Eucaristico! Il sacerdozio ministeriale, è il canale attraverso il quale, tutto il popolo entra nel sacerdozio di Cristo, fino ai tempi nuovi ed all'instaurazione definitiva del Regno, con la venuta gloriosa di Gesù.
Gesù ha portato il Regno di Dio sulla terra con la Sua prima venuta, ma esso non è ancora una realtà definitiva, Gesù verrà di nuovo con la Sua gloria.
Nella Sua seconda venuta e come già avvenne per la prima, sarà sulla terra a favore di tutto l'universo.
Allora il Regno di Dio si stabilirà definitivamente, poiché satana sarà cacciato fuori.
Il ministro di Dio ha il compito di introdurre il popolo nella Chiesa e nel sacerdozio di Cristo, così si forma il popolo sacerdotale. In questa prospettiva, la persona del sacerdote non è solo uno strumento ma diventa essa stessa, una realtà escatologica.
Egli è colui che entra pienamente nel sacerdozio di Cristo. Questa è la meta che tutto il popolo di Dio deve conoscere.
Il sacerdote deve sottomettersi pienamente a Cristo, così come Gesù si sottomise pienamente al Padre.
Il sacerdote è il ministro che conduce il popolo all'unico Pastore, se a Lui si sottomette, egli stesso sarà il sommo sacerdote di Gesù Cristo, a consegnare il popolo al Padre, sottomettendosi a sua volta. Allora sarà la nuova creazione, dopo la fine degli ultimi tempi.
Benedicendoti a nome di Gesù Cristo, sono San Giovanni Apostolo"



"Oggi lo Spirito Santo ricorda l’Amore di Dio"
"Chi non entra nel mistero dell'Amore e della Vita, conosce solo odio"
"Il Natale svela il mistero più grande sull'Amore del Padre"

Avola, domenica 26 Giugno 2011 – Festività del Corpus Domini
Messaggio privato della Madonna

Giuseppe Auricchia: "Recitavo le mie preghiere a Gesù e Maria in questo giorno santo della festa del Corpo e Sangue di Gesù Cristo. Una grande, meravigliosa luce, è la Vergine Maria, così dice:"

Figlio Mio, oggi lo Spirito Santo ricorda l’Amore di Dio.
E' il mistero più grande, dove l'uomo fatica ad entrare. Osservate bene come l’umanità si affanna per conoscere il mistero di Dio. Tutti credono di poter ottenere ricchezze, per poter arrivare alla conoscenza dei misteri.
Ma a quali misteri credete voi? Mai potete comprendere il mistero dell’Amore di Dio. Se non conoscete questo mistero, non conoscerete mai e nulla di ogni mistero, staccato dal più grande mistero dell’Amore di Dio.
Non conoscendo l'Amore, così tutto diventa follia, eresia, peccato, violenza.
satana svela ai servi suoi i misteri che è il mistero della morte.
Dio svela a chi lo ama i Suoi misteri che sono misteri d'Amore, di Pace e di Salvezza.
Questa è la grande lotta di oggi delle due Luci. Lotta tra il mistero dell'Amore e il mistero dell'odio, tra il mistero della vita e il mistero della morte.
Chi non entra nel mistero dell'Amore e della Vita, conosce solo odio, violenza e morte.
Io scendo potentemente sulla terra per rivelare il mistero dell'Amore di Dio, che è il mistero dei misteri.
Il mistero antico e nuovo che mai è stato compreso dall’umanità. Ogni creatura non arriva a comprenderlo bene e tutti si sforzano di conoscerlo. Tutti parlano d'amore e pensano di avere scoperto questo grande mistero, ma spesso arrivano solo superficialmente all’amore che è quello umano e sporco, perché sono egoisti. No, figlio Mio, l'umanità di questa terra non è entrata nel mistero dell’Amore di Dio.
Il Natale svela il mistero più grande sull'Amore del Padre verso tutta l'umanità.
L'umanità non entra nella conoscenza, nella comprensione del mistero dell'Amore che il Padre manifesta attraverso Gesù Cristo e non si salverà. satana ha terrore, perché, se l'umanità entra nella conoscenza dell'Amore di Dio, sa bene che quando ciò avviene, l'uomo è salvo. Cadono le barriere, si scioglie il ghiaccio dei cuori duri e cadono i sensi di colpe, con i quali satana tiene schiavi gli uomini.
Sarà la nuova lotta, l'ultima volta, tra la Luce di Dio e le tenebre di satana.
Ti benedico in questo giorno santo e tutti i figli presenti. Io Maria la Madre della vostra speranza"



  

"Dovete riconoscerMi come vostro Creatore,
Che vi ha dato la vita fisicamente e spiritualmente"
"Ormai il tempo a disposizione è poco"

Avola, martedì 28 Giugno 2011, ore 14 – Visione e messaggio privato del Signore Gesù

Giuseppe Auricchia: "Sono le ore 14, sento un forte rumore, vedo una grande Luce. Mi trovo su una collina, non ci sono stato mai. Vedo tre croci collocate nel pendio di questa collina. La grande Luce è Gesù, così mi dice:"

“Popolo Mio, il tempo per aiutare i Miei fedeli si sta esaurendo. C'è un profondo bisogno di evangelizzare le anime e se potete portarle alla fede, sarete da Me ricompensati. Ricordatevi come il Mio amore è di più di quanto potete immaginare.
Voi vedete che il Mio cuore arde per voi come nel roveto ardente del Mio fuoco.
Io sono sempre presente in mezzo a voi, in modo che possiate gustare il Mio amore.
Dovete riconoscerMi come vostro Creatore, che vi ha dato la vita fisicamente e spiritualmente.
Popolo Mio, voi vedrete la Mia gloria nella creazione e dovete dare lode e onore a Me, per ogni Mia creatura, ma maledetti voi che non avete ascoltato il Mio messaggio e quello della Mia Santissima Madre.
Vi dico che il vostro cuore è un cuore di pietra e la Mia Giustizia arriverà per i molti peccati degli uomini, specialmente per coloro che rifiutano di onorarMi e di donare a Me la loro vita. Ormai il tempo a disposizione è poco.
Popolo Mio, in questo tempo malvagio, dovete scegliere Me invece del mondo.
In questo tempo che resta, dovete inginocchiarvi nella preghiera e chiedere il Mio perdono, per le vostre colpe. Se non vi pentirete allora preparatevi per affrontare il Mio Giudizio. Prendetevi ogni giorno un po' di tempo per rimanere tranquilli, per ascoltare il messaggio d’amore.
Se siete pronti parlate di Me agli altri. Non sapete cosa chiedo a ciascuno di voi, ma se solo voleste ascoltare Io entrerei nei vostri cuori, per indicarvi quale è la via migliore per voi.
Il Mio amore è dolce, le Mie richieste sono facili da seguire, se sapete fare spazio a Me per agire nella vostra vita. Vi amo, vi benedico in questo giorno dei Miei Apostoli, i Santi Pietro e Paolo, Io Gesù”



H  O  M  E