"Padre perdona loro, che non sanno quel che fanno"
“È l'Amore che viene a salvarvi, ascoltate Dio!”
“Io sono il ponte tra Cielo e terra”

Avola, domenica 26 Settembre 2010, ore 06 – Messaggio privato della Madonna


Giuseppe Auricchia: “Sono al lavoro per preparare tutto per andare sul luogo. Sono le ore sei, vedo Maria e così dice:”

“Sollevati, rialzati, il Mio Cuore di Madre è entrato nel tuo cuore.
Io ti chiamo oggi per dirti: in questi tempi malvagi, i pastori, i vescovi, i fedeli, lottano contro il soprannaturale santo e adorabile, che Dio svela ai Suoi piccoli per tutti i figli in ascolto.
Coloro che Mi amano, Mi venerano, non sanno perché sono venuta, se non hanno il Suo Amore. Almeno riconoscete l'Amore che Dio vi dà.
La Sua tenerezza è così grande che Io, la Sua Madre ai piedi della Croce insanguinata, vidi le Sue labbra socchiudersi, per lasciar passare le Sue ultime Parole, lo sentii implorare il Padre, di accettare il Suo perdono per tutti coloro che nei tempi passati, presenti e futuri, non avrebbero compreso questa offerta d'Amore così grande e unica, per questa umanità indifferente e orgogliosa, e disse:
<< Padre perdona loro, che non sanno quel che fanno >>.
Figli Miei, ascoltate la vostra Madre, che ai piedi della Croce vissi le Sue agonie nel Mio Cuore, trapassato dalla spada del dolore.
Io spalancai il Mio Cuore e in quel momento Gesù fece di Me la Madre della Chiesa, e la Madre di tutti gli uomini. L'Amore che Io porto nel Mio Cuore è l'Amore che Io vi dono, è l’Amore Gesù.
Il Mio Cuore materno non può sentirsi appagato dall'Amore che voi Mi portate, perché dimenticate che questo Amore viene da Dio.
E' l'Amore che vuole salvare, è l'Amore che viene a salvarvi, ascoltate Dio!
Dio Mi ha mandato sulla terra per salvarvi.
E' tempo di comprendere che siete in pericolo per ciò che accade tutti i giorni.
Io vengo, Mi metto al vostro fianco e con voi imploro la misericordia del Padre per tutti i Suoi figli.
Io chiedo il vostro perdono al Padre dei cieli, che vuole il pentimento mondiale e più preghiere sincere, ma gli orecchi della terra sono ancora chiusi alla voce di Dio.
Io sono il ponte tra Cielo e terra, tramite Me, Dio viene a voi per salvarvi.
E' L'Amore che vi salva. Io vi custodisco sotto il Mio manto protettore.
Le pecore obbedienti non si allontanano verso altri pascoli.
Il Figlio dell'Uomo è morto, salvando l'umanità. Gloria al Padre Amatissimo!
Il Figlio dell'Uomo, inchiodato senza opporre resistenza, inchiodato per voi, facendo ricadere su di voi la grazia delle Sue sofferenze e la Sua misericordia materna, che vi spalanca le porte per la Vita eterna e della Sua misericordia eterna. Benedicendovi Io, Maria Immacolata”



"Guai all'uomo che non ha tradito te, ma Me, Gesù, il suo Salvatore!"
"Dico a tutti, entrate in questa grande marcia!"
"Attenzione uomo, se sei astuto o non vuoi comprendere"

Avola, mercoledì 29 Settembre 2010 – Messaggio privato del Signore Gesù


Giuseppe Auricchia: “Che notte triste! Non trovo riposo in qualunque parte mi giro, e dico a voce alta: Signore, abbi pietà di me! Quando una luce mi acceca la vista nella mia camera, Gesù dice:”

“Io non ti dimentico. Sono sempre con te e non voglio che tu pianga! Ti hanno tradito!
Guai all'uomo che non ha tradito te, ma Me, Gesù, il suo Salvatore!
Rilancio questo appello dal Cielo, per salvare la terra e ridare la fede perduta. Coloro che l'accetteranno nella speranza, nella carità diventeranno Miei operai.
Allora i loro cuori, traboccanti d'amore, diventeranno esempi della tenerezza di Dio per i Suoi figli che sono ancora inattivi, in questo pellegrinaggio terreno.
Uomo, nulla può lasciarti indifferente di ciò che appartiene a Dio.
Dio ti chiede di compiere tutto ciò che ha chiesto per la tua stessa liberazione con l'unione a Dio nella tua vita.
Dico a tutti, entrate in questa grande marcia!
Ricordate! Se Mosè ha passato il Mar Rosso per dirigersi verso la terra promessa, egli ha compiuto questa missione nella Volontà di Dio.
Egli ha ubbidito alla Mia Parola che vibrava nel suo cuore e questo non poteva tenerlo nell'inganno.
La sua fede divenne vivente il lui, la sua fede agiva in lui e nel Mio popolo, perché aveva la Mia forza, la Mia potenza, la Mia santa volontà nella sua stessa volontà.
Tutto viene nell'obbedienza a Dio, perché è Dio che agisce, allora uomo, apri la tua coscienza all’obbedienza, (che) è quella che Dio dà.
Ricordati uomo, nulla viene da te, perché sei prepotente, astuto e porti solo rovina.
Dio solo, unito con l'uomo, che diventa nella sua testa, nella sua memoria, verso il Suo Dio. Per questo Io vi dico, ascoltatemi!
E noi insieme andiamo avanti, Io vi guiderò e potete divenire insieme, una comunità d'Amore, con le Mie grazie che vi illuminano, con l'insegnamento della Mia Croce.
Attenzione uomo, se sei astuto o non vuoi comprendere!
Tu, figlio Mio Giuseppe, non forzare la mano di colui che ancora non è aperto al Mio progetto, ma guai a lui perché Io sono un Dio, un Padre buono, ma anche un Giudice severo. Io lascio all'uomo la sua riflessione nel suo cuore e può ricevere lo slancio per comprendere la Mia verità.
L'azione segue e la mano segue il suo cuore, guai a te uomo se smentisci la Verità! Tu cadrai ai Miei piedi e chiederai perdono!
Giuseppe, non piangere figlio, anche Io fui tradito, venduto. Non sei stato tu a tradire, ma i traditori cadranno come caddero i farisei, gli scribi, i giuda, i sommi sacerdoti. Questi sono gli ultimi tempi. Benedicendovi Io, Gesù, vostro unico Salvatore”



H  O  M  E