Pagina aggiornata il novembre 2013

"L’umanità sappia che il Suo perdono non ha limite"
Mammanelli, 6 Gennaio 1993 - Messaggio pubblico della Madonna del Pino


"Figli Miei tutti, ascoltate, vengo a voi, avvicinatevi a Me, non allontanatevi, voglio salvare il mondo con le vostre preghiere, il santo Rosario, la vostra penitenza.
Desidero che tutti gli uomini sappiano che Io, Maria, sono sempre in mezzo a voi, nell’aria che respirate; Mio Figlio Gesù è in mezzo a voi col sacrificio della croce e della Eucaristia, e voi non lo cercate!
Ho bisogno che il mondo sappia che Dio è immutabile, non cambia mai, non diminuisce il Suo eterno amore per gli uomini; che l’umanità sappia che il Suo perdono non ha limite e la Sua misericordia non vuole tentare l’umanità.
Venite a Me, seguitemi, ascoltatemi attentamente, oggi vengo direttamente alle vostre porte con in mano la bandiera della pace.
Il mondo intero e il vostro Paese sono in piena decadenza. Gli uomini si agitano, si accusano l’uno con l’altro e non trovano pace; se vogliono la pace devono ritrovare Dio, non c’è pace se non si trova Dio, e voi figli Miei pensate al miracolo giornaliero che Gesù vi offre in dono della vostra vita.
Lasciate che Io con la Mia mano vi porti a Gesù, voglio riportarvi a Gesù perché lo avete dimenticato e non avete pace.
Figlio Mio, ti dico oggi, in questo momento, richiamo tutto il genere umano senza pace, lasciatevi trasformare, rinnovare nelle vostre idee senza pace, per questo vi invito alla preghiera, il santo Rosario, la penitenza, che voi tutti Mi aiutate affinché possa salvare tante anime senza pace.
Grazie che siete venuti, vi benedico, tornerò e vi parlerò ancora il 2 febbraio (1993)".




"Giorni tristi attendono il vostro Paese"
2 febbraio 1993 – Messaggio della Madonna

"Figlio Mio, Mi servo di te per annunziare al mondo queste Mie parole: Io sono la Regina dell’amore e della pace. Vi invito di nuovo alla preghiera della gioia. Una costante preghiera senza stancarvi.
Giorni tristi attendono il vostro Paese per colpa di uomini senza scrupoli, ma con la preghiera voi tutti non sentirete la tristezza. Oggi il mondo più che mai ha bisogno di Dio, voi uomini non ascoltate la parola divina, i vostri cuori sono sordi, se l’ascoltaste ridareste la pace al mondo.
Gesù è in mezzo a voi per dirvi di ascoltare la Sua parola, Lui vi vuole bene.
Io Maria, attraverso coloro che mi ascoltano vi dico: Mio Figlio Gesù è la luce della vita e dell’amore, non tradite Gesù, non vendetelo a satana, così lo inchiodate di nuovo sulla croce.
Io continuo a parlare al mondo tramite i figli prescelti, perché gli uomini ascoltino la parola di Dio, con la vostra preghiera non si rallenti la Mia urgente chiamata al mondo. Voi uomini, vescovi e non vescovi, religiosi e non religiosi, laici tutti ascoltate la parola di Dio Padre.
Io vengo a voi per indicarvi la via della luce e della verità di Mio Figlio Gesù, fondata sulla Sua potenza divina che è la vostra speranza.
Grazie d’avermi ascoltato, vi benedico, tornerò e vi parlerò il 28 marzo 1993".




"Io partecipo e agisco in funzione materna"
28 marzo 1993 – Messaggio della Madonna

"Figli Miei, vi invito alla preghiera della pace, la preghiera dell’amore e della gioia. Questo mondo senza pace, oggi più che mai, ha bisogno di Lui: Gesù.
Nessuna creatura vi darà la pace vera, nessuna creatura vi darà la gioia vera, nessuna creatura vi darà la serenità della vita. Egli Mi manda come Maestra su tutta la terra, per insegnarvi la preghiera dell’amore, Mi manda in questo deserto che vive nell’odio e nella discordia, nell’egoismo e nella distruzione della verità, per questo verso gemme di pianto, di angoscia e di tristezza.
Per questo vi dico che avete bisogno di Lui, di Mio Figlio Gesù, è la fonte della salvezza e della redenzione.
Gesù Mi manda per preparare la strada del Suo ritorno, vengo a voi per portare tutti i figli Miei a questa fonte di vita e di salvezza.
Io partecipo e agisco in funzione materna.
Figli Miei, vi richiamo all’amore, avvicinatevi a Me e a Mio Figlio Gesù, tutte le anime che vi si accosteranno saranno accolta in cielo, per mezzo della confessione e dell’Eucaristia, pane di nutrimento, di gioia e d’amore.
Recitate il santo rosario, la penitenza, il digiuno, ora figlio Mio, non dimenticare il 25 aprile, ti aspetto.
Grazie che siete venuti, vi benedico, tornerò e vi parlerò la seconda domenica di Pasqua".




"Consacrate i vostri cuori a Gesù e Maria"
25 aprile 1993 – Messaggio della Madonna

"Figlio Mio, desidero che la vostra preghiera sia di cuore, abbandonatevi a Me, solo così posso istruirvi e guidarvi nella strada della santità.
A Me si oppone satana nel suo tentativo di trascinare gli uomini al suo volere, ma la Mia ansia è sempre rinnovata per portare tutti a Gesù, al Suo amore. Vi dico che nella gigantesca lotta tra amore e odio, vincerà il Mio cuore immacolato e trionferà se gli uomini daranno la pace al mondo.
Dio non opera nel male, bensì nell’amore, non opera da solo, non vuole vincere da solo, ma associa le Sue vittorie alla Sua Santa Madre, per questo Io, la Madre del Verbo incarnato, dico a tutti di essere un modello per gli altri, nella preghiera e nella testimonianza di vita.
Ora ascoltami bene, Mi servo di te per annunziare a tutti le Mie parole, dillo ai Miei beneamati figli, che mettano al più presto in pratica i Miei messaggi, ed essi potranno portare tanti uomini alla fonte della salvezza.
Figlio Mio, in questo momento richiamo tutti gli uomini, specie chi governa i popoli, perché Gesù Mi manda a voi, perché diate la pace al mondo e vi convertiate, per guidarvi in un cammino che ho cominciato con voi sulla terra.
Cari figli, per questo vi rinnovo l’invito alla preghiera, il santo rosario, la penitenza, e in questi tempi che procedono, consacrate i vostri cuori a Gesù e Maria, troverete l’amore e la serenità della vita.
Grazie che siete venuti, tornerò e vi parlerò il giorno di Pentecoste (30 maggio 1993)".




"Ora che la tirannia di satana aumenta di giorno in giorno"
Mammanelli, 2 maggio 1993 – Messaggio della Madonna

"Faccio appello ai cardinali, ai vescovi, ai preti, per salvare questo mondo corrotto dagli errori, bisogna pregare insieme nel Getsemani, portando ognuno la propria croce.
Condividete i dolori che Mio Figlio Gesù ed Io soffriamo nei nostri cuori. Vegliate e pregate sempre per non cadere nei peccati contro la castità. Soltanto l’amore può seguire Gesù.
O figlie e figli Miei, vivete con Me in maniera di non deludermi, offrite dunque qualche piccolo sacrificio, non cercate solo le vostre soddisfazioni, ma aiutatemi!
Ora che la tirannia di satana aumenta di giorno in giorno, egli si accanisce contro le anime ferventi per ottenere che Mi rinneghino.
Aiutatemi, vi chiedo di spalancare gli occhi, le orecchie e il cuore mediante il sacramento della penitenza per poter ricevere Gesù.
Poiché Io ti amo in te stesso e cambio in preghiere tutto ciò che fai: offrimi tutto, così come tu non Mi rifiuti niente, così nemmeno Io ti rifiuterò niente.
Ora ti dico, il mondo sta decisamente perdendosi per colpa di uomini che non amano Me, né il prossimo".




"Egli è vostro Dio ma solo se camminerete per le Sue vie"
23 maggio 1993 - Messaggio della Madonna

"Cari figli, se credete fermamente avete il titolo di Figli di Maria. Sarebbe vergognoso usare quel nome senza averne il carattere, i veri figli Mi ameranno.
Il calvario e Maria: adesso si sottometteranno durante la vita tutti i figli Miei.
Figlio Mio, ti dico in questo giorno, se l’amore più impervio è quello verso i nemici, non per questo è il più completo, perché in essi viene meno la risposta.
Amo il nemico, non corrisponde all’amore perché non l’ha mai avuto e s’allontana da Me, coloro che Mi amano cercano di rispondere a questo grande amore, nell’alleanza con Maria, ricordatevi, vi sono tre parole da non dimenticare e meditare: chiave, scelta, impegno sociale.
Non avete sentito oggi il Signore? Che Egli è vostro Dio ma solo se camminerete per le Sue vie e osserverete la Sua legge.
O figli Miei, perché vi siete allontanati? Convertitevi a Gesù, solo Egli vi darà la gioia della vita".




"Ti ripeto, non temere, non vi lascerò"
13 giugno 1993 – Messaggio della Madonna

Madonna: "Figlio Mio, tutto quello che vedi e soffri sta nella gloria di Gesù, è per la salvezza delle anime che si sono allontanate da Lui.
Guarda Mio Figlio Gesù, con nuove ferite per causa di queste anime. Le anime che Io amo Mi riempiono di gioia e desidero arricchirle tanto, questo è ciò che Mi glorifica. Pregate, pregate, pregate per la pace nel mondo.
Non capite che satana riempie il cuore dei malvagi perché vuole distruggere tutto? Ma voi con la vostra preghiera fate che si riempiano i cuori dell’amore di Gesù e si convertano.
Figlio Mio, questo è il giorno del Mio amore, dimmi, cosa vuoi? Dimmelo, non temere".

Giuseppe Auricchia: "Madre mia e di tutta l’umanità, per me nulla desidero perché sono nelle Tue mani, ma per gli altri, Madre santa, desidero che salviate qualche creatura che Vi supplica e prega, illuminate la mente del mio vescovo, riempitela della Vostra meravigliosa luce. Vi chiedo ancora e Vi supplico con tutto il cuore, non lasciateci, abbiamo bisogno di Voi e del Vostro aiuto”.

Madonna: "Ascoltami, diversi sono i sacerdoti che feriscono Gesù e rinnovano le Sue piaghe, sono incomprensibili, non svolgono veramente l’apostolato affidatogli. Essi non vedranno questa luce ma rimarranno nel buio delle tenebre.
Voglio dirti che in questa terra ci saranno segni misteriosi, ci sono state delle grazie e quel giorno l’acqua di questo luogo fu benedetta.
Ti ripeto, non temere, non vi lascerò, sarò sempre con voi finché non avrete capito la Mia premurosa venuta. Ti spiegherò il giorno 27 giugno (1993). Pregate la preghiera dell’amore e della pace".




"Sono venuta a voi per offrirvi un dono gratuito"
10 luglio 1993, ore 19:20 – Messaggio della Madonna

"Giuseppe ascoltami, vedi questa gente? Diversi sono i curiosi e i fanatici, pochi sono coloro che Mi amano. Voglio dirti che, se resterete divisi, sarete nell’oscurità finché vi rallegrerete della vostra divisione, continuerete a non sapere dove andare perché c’è troppo buio per poter vedere.
Io sono venuta a voi per offrirvi un dono gratuito, il dono del Mio amore, ma ancora una volta, quest’amore è rimasto incompreso, respinto, estraneo ai vostri cuori.
Vi supplico, conciliatevi, unitevi, voi continuate a peccare, come posso perdonare i vostri peccati quando non la smettete di contrastare le Mie parole? Voi sentite la Mia voce tramite i figli prescelti ma non la volete riconoscere, perché i vostri cuori sono induriti.
Figli Miei, vi invito: unitevi, pregate, pregate, pregate".




"Uomini stanno rovesciando il vostro Paese giorno per giorno"
22 luglio 1993, ore 21 – Messaggio della Madonna

"Figlio Mio, la tua sofferenza è la Mia, pregate, state uniti, gli uomini stanno rovesciando il vostro Paese giorno per giorno. Pregate, figli Miei, state uniti insieme ai Miei figli prediletti, per costruire una società piena d’amore con l’Ave Maria.
Pregate, pregate, pregate, non giudicateli per ciò che è mortale per loro, che non sia per voi. Lasciate che sia Mio Figlio Gesù ad agire su di loro. Pregate".




"Oggi vi invito al rinnovamento della preghiera"
27 agosto 1993, ore 20.30 - Messaggio della Madonna

"Cari figli, oggi vi invito al rinnovamento della preghiera, affinché diveniate la gioia del Mio Figlio Gesù. Perciò cari figli, pregate, cercate più tempo per Gesù, così sarete in grado di capire la Sua Misericordia.
Io sono con voi e desidero prendervi nel Mio cuore materno, proteggervi, però, vedo che voi siete non decisi ad accettare questa misericordia.
Per il mese di settembre, il Mio mese, venite, pregate, fate pellegrinaggi, Io sono con voi tutti i giorni. Pregate, pregate, pregate, vi benedico".




"Egli è nell’animo vostro che misura la vostra fedeltà"
Mammanelli, 8 dicembre 1993, ore 12 - Messaggio della Madonna

Giuseppe Auricchia: "Madre Santissima, Mi avete pregato di non mancare, eccomi, sono qui, che volete da me?"

Madonna: "Sono contenta di te, la tua sofferenza è la Mia, ascoltami, questo messaggio è di richiamo e di amore per tutta l’umanità e per i ministri della Mia Chiesa.
Miei cari figli, in questo grande giorno della Mia luce che v’illumina, vi dico: andate in chiesa e saziatevi dei Miei prodotti messi al mondo per voi, questo è il grande dono che fate alla Madre vostra, Io vengo a voi, sono la Regina della pace, sono lo Strumento di conversione delle anime.
L’ispirazione viene da Gesù, Egli è nell’animo vostro che misura la vostra fedeltà.
Cari figli, i teologi moderni cercano di vendermi dalla Mia chiesa, si sbagliano, Io, Maria immacolata, Madre di Gesù, sono stata glorificata e sono destinata a generare in Gesù l’umanità di Dio, che legandomi al Suo amore è la vostra speranza.
Da questo mistero, Gesù ha colmato e colmerà l’umanità del divino affetto materno.
In questo giorno pieno di luce, dico a tutti di qualunque paese, a vescovi e preti, Io sono la Regina della pace e dell’amore, Io proteggo la Mia Chiesa e voi abbiate cura d’istruire i Miei ministri dell’Eucaristia, che siano umili tra gli umili, che non abbiano superbia e s’inginocchino di fronte a Gesù.
L’umiltà è la Mia Chiesa, Gesù, solo Lui è potente. Vi accusa e vi giudica, vi premia e vi condanna per le vostre opere e virtù.
Cari figli prediletti, siate più buoni! Avete rinunziato a tutto per essere sacerdoti di Cristo, non siate egoisti, i vostri paesi dilagano nell’odio, nella violenza e nel disordine morale, e non lo capite, perciò Gesù versa il Suo sangue sulla terra, per questo manda la Sua SS.ma Madre. Io sono la stella che vi guida, andate, istruite il Mio popolo nel Vangelo.
Pregate, pregate, pregate e sentirete il profumo del Mio cuore immacolato.
Tornerò e vi parlerò il 6 Gennaio".




"Scoprirete il mistero della parola e verità di Gesù"
25 dicembre 1993, ore 15 - Santo Natale - Messaggio della Madonna

"Figli Miei, che prezioso è il tempo della vita terrena e poi vi sfugge dalla mente. Vi invito a non sciuparla nell’odio, a mettere un pensiero eterno su tutte le cose.
I nuovi tempi ormai sono vicini ed Io vi ho preparati ad accoglierli, non saranno delusi coloro che si sono affidati al mio amore.
Figli Miei, state uniti, pregate insieme, con la vostra preghiera glorificate il Padre.
Oggi è nato Gesù e con Lui è nata la luce, l’amore, la pace, gli uomini rigettano quest’amore e questa pace. Io desidero riempire i vostri cuori di quest’amore affinché possiate contagiare il mondo, riempirlo di speranza perché ogni uomo trovi la gioia della pace.
Cari figli, andate, ripetete ciò che avete ascoltato e consolatemi, voi vivrete una nuova vita cristiana che sboccia in voi nel contatto misterioso della parola di Dio e scoprirete il mistero della parola e verità di Gesù.
Vivetela, mettetela in pratica, non abbiate paura, siate coraggiosi nella vostra testimonianza e il mondo crederà.
Ti benedico, grazie che siete venuti, non dimenticate il 6 Gennaio".



H  O  M  E