"I figli di Maria non saranno ingannati dal maligno"
Domenica 31 Agosto 1997, ore 12 - Messaggio pubblico della Madonna del Pino


“Figli miei, vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.
Figlio, oggi ti do un messaggio straordinario, lo annunzierai a tutta l'umanità.
Vi parlo con amore e piena di tenerezza, Io sono la Mamma vostra e desidero salvarvi da ogni pericolo. Vi invito tutti a riflettere sul vostro futuro, poiché questa umanità ha creato un mondo senza Dio.
Ecco, non siete contenti e non avete la gioia nel cuore perché non avete Dio. Vi invito alla preghiera, alla preghiera di cuore, solo così troverete l'unità con Dio e sentirete la fame della parola di Dio e i vostri cuori traboccheranno di gioia. Io sono la tesoriera, la dispensatrice universale ed eterna dei meriti, delle virtù e delle grazie di Dio.
Figli miei, vi offro come sempre i cibi più squisiti alla mensa di Dio, vi nutro col sale della vita e nel nome della santità vi dico: saziatevi dei miei prodotti, riempitevi del frutto di vita, mangiate il pane, inebriatevi del sangue di Gesù che è stato mescolato col latte delle mie tenerezze materne e sarete pieni del pane di vita, sarete portati in braccio ed accarezzati da tanta felicità da non farvi sentire la pesantezza dell'odio degli uomini.
Voi non potete smarrirvi dalle vie che vi conducono alla vita eterna. Da me sarete nutriti ed illuminati. Non temete, i figli di Maria non saranno ingannati dallo spirito del male e non cadranno in nessuna eresia. Là dove Io vi conduco non troverete lo spirito delle delusioni con le sue astuzie. Vi chiedo figli: siate apostoli della parola di Dio, prendetevi cura di quelli che soffrono nel corpo e specialmente nello spirito; a ciascuno che soffre fate sperimentare l'amore misericordioso di Dio che li consola e li riempie di gioia.
Figli miei, state uniti, non abbiate superbia; vi chiedo di riunire tutte le vostre forze, costruite una grande famiglia, una grande casa ove accoglierete i disperati in cerca di Dio, i soli, ma prima di tutto e soprattutto accoglierete i sacerdoti, che sono piccole lampade che illuminano il cammino di ogni uomo e di ogni donna e voi la chiamerete la grande casa di famiglia, la casa del Cuore Immacolato di Maria.
Non temete, Io sono con voi, resterò con voi, vi manderò grandi operatori e mezzi per resistere alle vostre tentazioni.
Grazie per essere venuti, Io figlio, ti parlerò ancora l'8 settembre alle ore 12, ti parlerò ancora l'ultima domenica di settembre, perché ancora insieme dobbiamo camminare.
Non distoglierti dalla via assegnata! Vi benedico!"



"Sono nata al tramonto dell'8 settembre! "
8 Settembre 1997, ore 12 - Messaggio pubblico della Madonna del Pino


“Miei cari figli, Oggi il mio cuore piange di dolore. Grazie per essere venuti, per la gloria di Mio Figlio Gesù.
Nei vostri cuori vi sia sempre l'amore, pregate per i vostri fratelli. Non vi accorgete? Il mondo ormai é divenuto crosta di male.
L'ira, é da tempo che é iniziata, voi la vedete, l'assistete tutti i giorni: Terremoti, alluvioni, trombe d'aria, guerre fratricide, prepotenze di uomini pieni del proprio Io che governano i popoli e causano disordine morale e civile.
O studiosi, teologi moderni, perché non leggete, meditate e spiegate al mio popolo i messaggi celesti, invece di cercare cose inesistenti?
Ve l' ho detto e ve lo ripeto: Io non sono nata il 5 Agosto, ma al tramonto dell' 8 Settembre, così come la liturgia della mia Chiesa lo ricorda.
O figli Miei, Io desidero che voi siate i miei segni nel mondo e lo sarete se lo desiderate; siate uniti in una cosa sola, Gesù è sempre vicino a voi. La croce che Io ho chiesto e avete piantato, é come una sentinella su di voi, su questo luogo e sulla vostra città.
Ritornerà Dio e sarete da Me protetti. La croce é un mistero vissuto dolorosamente da Gesù, ed é un messaggio di annunzio e di amore.
Figli Miei , ora vi dico: prima dell'ultimo giorno, verrà il giudice supremo! Voi figli vedrete apparire in cielo il segno della croce che Dio dà agli uomini per la conversione, da tutte le sue piaghe sgorgherà sangue, usciranno raggi di luce che illumineranno tutta la terra.
Se il vostro spirito rimarrà incredulo, il vostro cuore sarà opaco, senza luce e perirete.
Ora ti ricordo ancora come dissi a Lucia: Oggi santificate in cielo Dio Padre, Dio Figlio, Dio Spirito Santo. Non spaventatevi, nel grande Giubileo del 2000 vi sarà il trionfo del mio Cuore Immacolato che si realizzerà con la venuta di Gesù nella gloria. Egli verrà a prendere il Suo regno e re-instaurarlo in tutto il mondo e voi vedrete i nuovi cieli e la nuova terra e rimarrete in attesa della nuova Gerusalemme. Pregate figli, pregate, pregate. Vi benedico! "



"Non vogliono adeguarsi al progetto di salvezza di Dio"
Domenica 28 Settembre 1997, ore 12 - Messaggio pubblico della Madonna del Pino


“Figlio mio, ti ho donato la Croce, ama la Croce, porta la Croce; la Croce la porti con Lui. Per mezzo di Cristo, la Croce è divenuta simbolo di forza, nell'amore e nella fede, sino alla morte. Vi invito a corrispondere alla preghiera e desidero figli miei, che in questi tempi troviate il tempo per la preghiera, poiché scoprendo Dio nella preghiera, scoprirete il senso della vostra vita.
Aprite i vostri cuori, la preghiera è gioia e voi senza di essa non potete vivere. Recitatela col cuore e Dio Padre manderà su di voi il Suo Spirito che vi aiuterà a rendere testimonianza di tutto ciò che Io vi ho trasmesso.
Abbiate fiducia alle mie parole. Vi invito alla conversione; molti di voi figli soffriranno perché non sono in grado e non hanno il coraggio di portare i miei messaggi al mondo.
Contate su di Me! Prendete i miei consigli, Io vi amo tutti, amo l'Italia: la Terra di Dio.
Tempi difficili arriveranno per voi, poiché gli uomini che la governano non sono sinceri al Vangelo di Dio e voi, non mettete in pratica i miei insegnamenti.
Questa umanità vive sotto la minaccia di una grande apostasia, per questo vi dico: pregate, diffondete i miei messaggi a tutti ed Io, la Madre di Dio, farò il resto.
O figli, figli miei, prendete contatto tra di voi, siate umili, sinceri, amatevi, lavatevi e vestitevi puliti di fronte a Dio. Per questo Dio Mi manda, per richiamarvi a fare la Sua volontà e credere al Vangelo. Ecco figlio la tua croce, molti uomini e parte dell'umanità, non vogliono adeguarsi al progetto di salvezza di Dio.
Io sarò con voi per condurvi tutti nella via della santità.
Grazie per essere venuti, tornerò ancora l'ultima domenica di Ottobre. Pregate, pregate, pregate! Vi benedico!"



"Verranno giorni sfortunati per l'Italia"
Domenica 26 Ottobre 1997, ore 12 - Messaggio pubblico della Madonna del Pino


“Figlio mio, Dio ha voluto affidarti una missione; per questo tu soffri e sei contraddetto, ma pensa che tutto è per la gloria di Dio e la Sua grazia sarà per sempre con te. Tu non aver paura, devi parlare a tutti con fiducia e semplicità.
La pace del Signore sia con voi, Io vengo con la pace di Dio Padre Celeste, Dio onnipotente ed eterno. Vedete, Io porto il disegno di Dio in mezzo a voi, accettate le meraviglie di Dio.
Come è facile per me dirvi che sono qui in mezzo a voi, come è difficile per voi credermi; affidatevi a me, Io conosco il mondo, sento i vostri dolori, leggo i vostri pensieri, sento i vostri sentimenti, ma tutto è chiuso nel dubbio che avete.
Figli, avete un tempo limitato e voi continuate a disprezzare Gesù!
Guardatevi attorno, guardatevi l'un l'altro, osservatevi, guardatevi negli occhi, stringetevi la mano; cosa siete voi, non siete creature, figli di Dio!
Guardate quanti occhi piangenti sulla terra. Vedete, Io oggi sono triste. I tempi sono difficili, verranno giorni sfortunati per l'Italia, il mondo sarà colpito da disastri giorno per giorno, ma tu figlio, corri, va ai piedi dell'altare, lì, il Divin Figlio mio ti aspetta.
Qui, in questo Luogo, sono state e saranno sparse delle grazie a tutti coloro che con fiducia, raccoglimento, lo chiederanno.
Ecco, oggi voglio far scendere la mia benedizione su tutti voi che mi ascoltate.
Figli miei, non spaventatevi, giorni tristissimi verranno, non abbiate paura, Io e Dio vi proteggeremo. Io sono sempre in mezzo a voi, ho vegliato sempre con voi.
Verrà il momento in cui direte: tutto è perduto ma in quel momento voi sperimenterete invece la mia presenza e la protezione di Dio.
I figli miei sacerdoti, molti di loro soffriranno, la croce sarà disprezzata, la metteranno per terra; il tuo vescovo soffrirà molto, un'altro sarà ucciso, sangue scorrerà per le strade del vostro Paese, il mondo sarà sconvolto da una grande amarezza. Passeranno pochi anni, non lontano e tutto questo accadrà.
Figlio mio, tu hai una missione, un compito da portare avanti, se rimarrà incompiuto, resterà incompiuto per tutta l'eternità e tu ne sarai il responsabile.
Tutto quello che Io sto dicendo, lo devi riferire al tuo padre spirituale e a tutto il mondo e a voi figli che mi ascoltate, vi invito: prendete i miei consigli, pregate, recitate il S. Rosario, state uniti coi sacerdoti, andate in chiesa, ascoltate la S. Messa, confessatevi, fatevi la comunione e sarete nella grazia di Dio Padre Celeste.
Vi benedico, tornerò, vi parlerò ancora l'ultima domenica di novembre".



"Poveri figli, ...venite a Me"
Domenica 30 Novembre 1997, ore 12 - Messaggio pubblico della Madonna del Pino


"Figlio, ascolta attentamente questo messaggio urgente di richiamo.
Io, come Madre di Dio, vi esorto ad essere ubbidienti al Mio richiamo. Il segno che Dio vi darà, sarà impressionante, dovrà essere preso in considerazione e serietà, dovete riconoscerne il significato affinché questa umanità possa prepararsi con preghiera e penitenza.
Diffondete questo messaggio, mettete in pratica i Miei insegnamenti, poiché se non lo farete l’intervento di Dio sarà spaventoso.
Oh figli, state uniti, forti, tutti insieme. Vi ho chiamato, vi ho dato l’amore ma voi siete pieni di odio, di orgoglio, di gelosia. Vi ho chiamati ad essere testimoni di verità ma non lo siete ancora. La croce che ho voluto rimane ancora una luce splendente per tutto il mondo, per dimostrare all’umanità che se non farete penitenza, piangerete del giudizio di Dio.
Poveri figli, ...venite a Me che ardo dal desiderio di farvi felici. Venite a Me, voglio stringervi al Mio seno poiché non sapete il pianto che farete. Poveri figli, venite a Lui, l’unico Redentore che vi dà pace e amore eterno.
Tu, figlio Mio, nella tua missione fai presto, non tardare, c’è poco tempo, devi costruire una grande cappella per l’umanità dell’ultima ora.
Oh figli, state uniti, pregate, recitate il santo Rosario, fate penitenza, digiuno ed in più vi chiedo amore, carità, umiltà, poiché non tanto lontano verrà il tempo del silenzio, non ascolterete più la Mia voce e tutto sarà sigillato da Dio, Padre Onnipotente.
Allora voi vedrete il ritorno di Gesù glorioso sulla Terra.
Ecco: le Armate del Padre sono pronte per separare i cattivi dai buoni. Innumerevoli sono i sacrilegi che commettete contro l’Eucaristia.
Oh poveri figli, ascoltate le Mie parole, non vedete le Mie lacrime di sangue sparse su tutto il mondo, sul vostro Paese? Sono per le anime che tutti i giorni si lasciano ingannare da satana, per questo vi chiedo, state uniti, pregate, pregate, pregate.
Vi benedico, tornerò, ti parlerò ancora l’ultima domenica di dicembre".



"Non peccate di proposito, lottate, lottate! "
Domenica 28 Dicembre 1997, ore 12 - Messaggio pubblico della Madonna del Pino


"Cari figli, gloria all' Eterno Padre, che sia nei vostri cuori. Quest'oggi con voi, Io gioisco di gioia, per questa luce che ho dato al mondo. Che la Terra non sia più deserta poiché ora con la Sua divinità vi abita con voi, nella Sua pienezza, con la Sua grazia e con la Sua carità.
La grazia viene da Dio, che sia la vostra gioia. Abbandonatevi alla realtà di Dio per essere anche voi depositari di questa grande notizia. Magnificherete il Signore con me. Oggi i cieli narrano la gloria di Dio, annunziano la nascita del Bambino Gesù. Questa luce ha varcato i confini di Israele per arrivare nel cuore di ogni uomo per consolarlo, questo volevo dirvi e non immaginate la mia felicità.
Figli, quante creature corrono per la via sbagliata! Voi, cercate la via giusta, indirizzatevi verso questa luce e non sbaglierete mai. Non ascoltate le tante dottrine inventate dagli uomini, per la loro comodità spirituale. Per essere nello spirito comporta un grande impegno, una grande volontà, ma soprattutto importa un grande amore infinito ed una carità infinità.
Non siate egoisti, siate innanzitutto caritatevoli tra voi stessi, sì, tra di voi, accettatevi come siete, Dio così vi ama, Dio così vi vuole.
Non peccate figli, non peccate di proposito, lottate, lottate, poiché satana vi porta verso la via larga della perdizione. Confessatevi, ricevete Gesù nel vostro cuore.
La santa Messa, non è un semplice rito, ma è Dio, Dio vero, il corpo santo di Gesù che è lì presente. E mentre il sacerdote con la formula chiama lo Spirito, l'Angelo degli angeli è lì, in mezzo a voi sull' altare ed Io la Madre di Dio sono accanto a voi per proteggervi.
Venite ancora, vi porto la pace, vi porto la gioia, vi porto l' amore. Io, alzando la mia mano con cuore sereno di madre e nel nome santo di Dio, vi benedico !
Quante cose ho ancora da dirvi, venite, venite, vi parlerò l'ultima domenica di gennaio. Pregate, pregate, pregate. Grazie che siete venuti"



H  O  M  E