"Siete figli di Dio o figli di satana?"
Avola, giovedì 17 gennaio 2002 - Messaggio del Signore Gesù

"Caro figlio, in questa preghiera ti trovo (è la preghiera a Gesù agonizzante nell'orto del Gethsemani), per scrivere questo dettato. Sono lo che te lo ordino, il tuo Maestro!
O uomini, perché fuggite alla Mia presenza? Perché non state vicini a Me, che vi amo tanto? Il vostro bene! Io rimango prigioniero sugli altari di tutto il mondo... così... isolato dai vostri peccati e dal vostro abbandono! Perché? Che timore avete? Di Me..., del vostro e Mio nemico che vi porta via dalla verità Mia e della Mia SS. Madre?
Non sono venuto per giudicare ma Mi nascondo in questo Sacramento d'amore solo per salvare chiunque ricorra a Me!
Non sono venuto per condannare il mondo ma per salvare il mondo! Presto, figlio Mio, presto verrò, non per condannare il mondo ma per salvare il mondo!
O uomini, figli Miei prediletti beneamati sacerdoti e vescovi, non commettete errori! lo mando la Mia SS.ma Madre in ogni luogo sulla terra per avvisarvi ancora, per chiamarvi all'amor mio e a Dio Padre!
O uomini e voi con il vostro io, con la vostra superbia, con l'orgoglio, ma chi siete voi? Ditelo!
Siete figli di Dio o figli di satana? Se siete figli di Dio vi dico leggete attentamente il messaggio del 7 ottobre 2001!
La siccità annunziata dalla Mia SS.ma Madre la state vivendo nel vostro Paese! Il frutto della terra comincia a diminuire, l'aria è inquinata!
Leggete, leggete tutto quello che Noi abbiamo fatto scrivere al Nostro figlio Giuseppe, meditatelo, venite, venite e pregate dicendo:
Maria mia, speranza mia, Tu che tutto puoi presso Dio,
fa' che io sia un servo fedele nel puro amore al Tuo divin Figlio. Amen

Vi benedico, pregate, pregate, pregate!"



Messaggio pubblico della Madonna del Pino
Avola, domenica 27 gennaio 2002, ore 12

"Miei cari figli,
sono felice che siete venuti! Vi benedico nel Nome del Padre, del Figlio, dello Spirito Santo!
Io vengo a voi con Mio Figlio crocifisso.
Egli è colui che vi ama tanto da dare la Sua vita affinché possiate avere la grazia e il perdono dei peccati!
Venite a Mio Figlio, lasciate che Egli vi abbracci e vi guidi, Egli è al centro della vostra vita, perché è Lui la vostra 
vita! 
Avete la sua presenza per renderGli la Sua gloria.
Io porto tutti i figli e le figlie a Gesù, e tutto ciò che faccio, anche i Miei messaggi vi conducono al Suo amore!
Io desidero la felicità di tutti i figli Miei!
Voglio che vengano qui come una volta perché non sapete i tempi che stanno per venire!
Io vi invito alla preghiera del cuore, rimanete sempre più vicini a Lui, pregandolo ogni giorno.
La Nostra opera è qui, tutto ciò che è accaduto attorno a te è per la superbia del loro io, che è il peccato più grave del 
mondo!
Ora va, porta il Nostro amore a tutti coloro che ti stanno accanto e capiranno il Mio amore e quello di Gesù.
Voi cari figli comprendiate che il Mio cuore arde d'amore per voi e tu figlio porta a tutti questa lieta notizia. 
Dillo a tutti che con il Mio spirito d'amore, come Dio ha ispirato i Suoi profeti, così Io sto illuminando i Miei messaggeri 
per portare al Suo popolo la Parola della Sua venuta!
Dillo a tutti, non temere, questo è il tuo messaggio di oggi, parla, parli della venuta di Mio Figlio per fare in modo che la 
gente si prepari ad incontrarlo! 
Grazie che siete venuti, Io vi benedico, Dio Mi permette di venire a parlarvi ancora l'ultima domenica di febbraio!
Oh figli Miei, ora andate a casa, meditate queste Mie parole e ditelo della venuta di Mio Figlio, nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, che siate insieme a Loro!"



"Il significato di questa sepoltura"
Messaggio di Gesù, XII stazione della Via Crucis
Mammanelli, domenica, 24 febbraio 2002

Veggente: "Mio Gesù che cos'è questa tomba?"
Signore Gesù: "La Mamma Mia Santissima ti spiegherà oggi stesso il significato di questa sepoltura!"



Messaggio pubblico della Madonna del Pino
Avola, domenica 24 febbraio 2002, ore 12

"Cari figli,
vi invito ancora alla preghiera per la pace del mondo. 
Ma siete così ben lontani nell'avere l'aiuto di Mio Figlio e perché seguite solo tutte le vostre aspirazioni terrene! 
L'invidia, la smania, la superbia e la gelosia vi inducono a essere in uno stato d'animo non amorevole. 
Non seguite satana, lui si delizia nel farvi uccidere l'un con l'altro, provocando odio tra i popoli.
Guardate la Palestina, 
Israele, tutto l'Oriente.
Il mondo è diventato sadico e sta per vivere la grande tribolazione!
Tu oggi hai visto una tomba spirituale in cui, in questo tempo di quaresima, potete seppellire tutti i vostri odi, i cattivi 
sentimenti, che vi inducono a una vita non normale! 
Io amo tutti i popoli della terra, desidero che facciano pace tra di loro e che gioiscano di una vita di bellezza, amandosi 
fra di loro! 
Alzate la testa, rimanete nel Mio amore nel vostro cuore e voi vedrete in ogni cosa una nuova luce, la luce della Mia 
gloria, la luce gloriosa del Mio Figlio che ritorna!
Tu figlio, non temere, annunzia con tutta la tua forza la venuta di Mio Figlio e di' alla gente che si prepari! 
Si prepari col Vangelo e coi Sacramenti per incontrare il Mio amatissimo figlio Gesù, suo Salvatore.
Grazie che siete venuti.
Io vi parlerò ancora l'ultima domenica di marzo. 
Ora andate alle vostre case con la benedizione del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo!"



"Questo compito affidatomi da Mio Figlio in Croce"
Mammanelli 27 Febbraio 2002, ore 11,00 - Messaggio della Madonna

Giuseppe Auricchia: “E' mattina, mi reco a Mammanelli, arrivo al caseggiato, apro la porta, mi siedo dinanzi alla statua della Madonna, recito il Santo Rosario, al 5° mistero, mentre ricordo il ritrovamento di Gesù nel tempio, vedo una luce folgorante, gli occhi della SS. Vergine si aprono e si chiudono pieni di olio, Io la guardo in ginocchio e così mi dice:”

“Scrivi figlio il perché di quest'olio, vengo a ricordarti le Mie apparizioni!
A Fatima nel 1917 fu per l'avvento del comunismo che avrebbe scatenato una feroce persecuzione sul cristiani. Poi un'altra volta nel 1933 in Belgio, l'anno dell'ascesa di Hitler al potere, la seconda guerra mondiale, Io ti mostro la Mia sollecitudine materna per il Mio popolo che soffre e che affronterà terribili sofferenze qui nel tuo Paese!
Qui, politici che vivono all'ombra dello scudo crociato per falsa unità e gli altri, porteranno questo popolo in uno stato di sofferenza, scateneranno una violenza per ambizione di potere! Io Maria esprimo le Mie preoccupazioni materne.
A partire dall'Annunciazione sono divenuta l'anello di congiunzione fra il tempo e l'Eterno, perché Dio Mi ha affidato il compito di accompagnare gli uomini nella storia e di far loro da Madre.
Questo compito affidatomi da Mio Figlio in Croce, lo sto svolgendo in tutte le parti del mondo con le Mie apparizioni, con lacrime di sangue, con lacrime umane, qui con olio!
Voi Miei testimoni guardatemi, amatemi, testimoniatemi perché l'ora è vicina! I Miei occhi non si fermeranno mai di piangere per il Mio amore verso il popolo di Dio. Figlio scrivi, molte persone saranno senza cibo e mancheranno del necessario.
Questa condizione causerà furti e terrore sulle strade, mentre le persone cercheranno di sopravvivere! Anche questa condizione porterà le basi per l'accettazione dell'anticristo perché via di nuova stabilità, il prezzo del suo regno consisterà nell'adorarlo per avere lavoro. Questo sarà il tempo del nascondimento che ti ho detto e in cui dovrete scappare dalle città!
Dovrete continuare ad avere fiducia in Me, Io vi proteggerò! La preghiera sarà la vostra unica risposta, quando Mi invocherete per avere aiuto, chiederete nella preghiera e Io vi guiderò!
State tranquilli, Io sono con voi, queste cose saranno brevi, comprendete figli, il Mio olio è il sangue Mio e quello di Gesù per voi tutti, pregate, pregate, pregate!"



“Non temere figlio, Dio è con noi”
Avola, giovedì 7 marzo 2002, ore 12 - Visione e Messaggio di Padre Pio

Giuseppe Auricchia.
“Sono le prime ore del mattino, mi sento molto male, tutto mi gira intorno, è uno strano malessere che non ho mai provato, rimango a letto nella speranza che tutto passi. Intorno alle ore 12 sento che un meraviglioso e indescrivibile profumo inonda tutta la casa, allora penso che forse sta per venirmi a visitare il mio Maestro o la Sua SS. Madre, no, no! Non sono loro, vedo un frate, lo riconosco subito, è Padre Pio che così mi dice"

San Padre Pio.
“Non temere fratello, scrivi ciò che ti dico, sono Padre Pio.
In questi tempi, gli ultimi tempi, mi manifesto con le guarigioni, ora con lacrime di sangue, perché molto sangue scorrerà per le vie del mondo!
Quando vedi come oggi eserciti in movimento, sappi che a un certo punto, potrebbero essere usati per il gioco di potere di qualcuno.
Mentre gli eserciti di satana si stanno posizionando in tutto il mondo, non manca molto perché vedrete la fine dei giorni della Misericordia di Dio, ma prima che venga la tribolazione sentire l'ammonimento che Dio darà all'umanità.
Si preparano, con questi tumulti in corso, venti di guerra di più vasta portata, mentre vi sono uomini che si dibattono per la pace, ma qualcuno la ostacolerà ancora.
Ricordate le letture sul Giudizio, sono per la vostra istruzione, affinché vigilate e vi preparate ogni giorno per la venuta di Dio sulla Terra.
Guarda questa visione, come la Terra verrà castigata dal fuoco, dal violento flusso di lava, che spazzerà via dalla Terra tutte le forme precedenti di vita e la preparerà per la nuova era di pace.
Ora capirai davvero il perché di questo testo, perché il Signore solleverà gli eletti, che siamo ora nella sofferenza per riservare questo tormento infuocato e intenso soltanto ai maledetti.
I demoni rivendicheranno tutte le anime che hanno rifiutato Dio e saranno spazzati via dalla faccia della Terra.
Gesù vi darà la nuova Terra dalla vegetazione rigogliosa e purificherà tutto il male, che l'uomo ha inflitto alla Terra.
Ora figlio, comprendi le lacrime di Olio della Divina Madre, le mie manifestazioni e le sofferenze di voi prescelti che la Chiesa rifiuta.
Voi che siete i figli prescelti, chiamati per annunziare la Parola di Dio e che invece siete visti come lupi della foresta.
Non temere figlio, Dio è con noi, prega e fai pregare perché tutto ciò venga risparmiato all'umanità!”



“L'Angelo è l'amico più sicuro e più fedele”
Avola, 27 marzo 2002, ore 12 - Visione e Messaggio di Padre Pio

Giuseppe Auricchia.
“Sono le due di notte, ad tratto un profumo che riempì tutta la stanza e mi sentivo una mano leggerissima che mi accarezzava, era Lui Padre Pio, che mi dice”.

San Padre Pio.
“Scrivi figlio, fratello mio scrivi, scrivi.
Fratelli miei spirituali, ascoltatemi, i demoni oggi sono sulla Casa di Dio da dove può cacciarli solo la preghiera, la riparazione, il sacrificio.
Fratelli miei sacerdoti, molti avvenimenti sono passati inosservati dagli intellettuali di questa epoca decadente.
Essi hanno deciso di innalzare una barriera contro la Verità, con la menzogna.
L'ispirazione di Dio vostro Padre porterà a dare molti segni straordinari mai visti dalla creazione.
Figlio, ora guarda la mia mano e scrivi quello che vedi nel Cielo a grosse lettere:
DIO E', DIO ERA, DIO SARA' PER SEMPRE, PER TUTTI I SECOLI.
Ricordatevi, Sacerdoti, un'anima non è senza scorta degli angeli, perché gli spiriti illuminati sanno benissimo che l'anima nostra ha più valore di tutto il mondo.
Fratelli miei, spirituali, voi sapete, voi avete dimenticato che il fuoco dello Spirito Santo, bruciando le scorie del peccato potrà realizzerà la Parola di Dio.
Sono venuto a portare il fuoco sulla Terra. Come vorrei che fosse già acceso.
Vengo sulla Terra per abbattere il regno di satana, solo allora vi sarà sulla Terra la pace totale.
Si sono aperte le porte del terzo millennio, questo millennio profetico, dove finirà il tempo per dare inizio all'eternità.
Sappi fratello, l'Angelo è l'amico più sicuro e più fedele anche quando abbiamo il torto di contrariarlo”.

Giuseppe Auricchia.
“A queste parole, non vedo più Padre Pio. Vedo Gesù con una veste bianca… e sorridente e così mi dice”.


Cristo Gesù.
“Ecco Io mando il Mio Angelo per camminare davanti a te, sta attento, ascolta la sua voce, non pensare di poterlo stimare poco, perché Egli non ti permetterà di sottrarti dalla sua custodia, se tu peccherai…., il Mio Nome è in Lui, ma se tu accetterai la sua voce e farai quanto ti dico, Io sarò il nemico dei tuoi nemici e il Mio Angelo sarà sempre davanti a te. Ti benedico”.



"Visione della passione e morte di Nostro Signore Gesù Cristo"
Avola, 29 marzo 2002, Venerdì Santo - Signore Gesù

Giuseppe Auricchia: “E' il pomeriggio del venerdì santo, mi trovo nella chiesa di S. Antonio Abate, attendo l'arrivo di Gesù morto, quando arriva il coro canta le Sue lodi mentre in me avverto un profondo e inspiegabile malessere. Rimango seduto, quando il simulacro del corpo di Cristo morto è sistemato nell'urna e inizia la processione io tento di alzarmi per seguirla, ma le mie gambe non reggono, mi siedo sui gradini della chiesa, mentre alcuni amici come Gioacchino Magnano e Paolino da Modica si offrono per accompagnarmi a casa, io li ringrazio per la loro gentilezza e poi lentamente mi avvio verso la mia abitazione. Appena arrivato mi getto sul letto e mi abbandono a un pianto dirotto. A un tratto vedo una luce splendente, alzo la testa e con gli occhi pieni di lacrime vedo Gesù che così mi dice:”

Signore Gesù: “Non piangere, lo so, hai visto Me, ma ora Io ti farò vedere le ultime ore della Mia passione e la Mia morte.”

Giuseppe Auricchia: “Vedo allora Gesù disteso sulla croce. l'avevano spogliato delle Sue vesti, avevano già inchiodato la mano destra, intanto i carnefici prendono la mano sinistra e siccome non corrisponde con il buco della croce la legano con una fune, la tirano fino a strappare il tendine e i muscoli, oltre alla pelle, già segata dalla fune e così inchiodano quella santa mano sinistra.

Ora è la volta dei piedi, a due metri dal termine della croce li incrociano per vedere se vanno bene, un carnefice si siede sul petto di Gesù e quindi li inchiodano.
Tutto quel sacro corpo è così flagellato e straziato che mi viene da piangere. Poi vedo che la croce con Gesù viene trascinata vicino al buco per innalzarla e con lo spostamento vedo che il corpo dì Gesù ondeggia in tutti i sensi, tenuto sospeso da tre chiodi. I sommi sacerdoti, la gente, i carnefici, gli scribi, i farisei, i sadducei, gli erodiani si procurano lo spazio per fare un carosello intorno alla croce e tutti i membri del tempio accaniti dicono:
ebbene tu, salvatore dell’umano genere perché non ti salvi? ‴ ...
Caifa con altri due e un branco di giudici urlano: ‴ Tu che non più tardi di orsono cinque giorni con l'aiuto del demonio facevi dire al Padre - e ridevano ah, ah, ah - che ti avrebbe glorificato, come mai non gli ricordi di mantenere la Sua promessa? ‴ ...
E tre farisei bestemmiatori: ‴ Hai salvato gli altri, dicendo con l'aiuto di Dio, perché non riesci a salvare te stesso? Scendi dalla croce e ti crederemo, tu che distruggi il tempio, folle! Guardatelo, il glorioso santo tempio d'Israele è intoccabile, profanatore! E tu muori! ‴  ...
altri sacerdoti dicevano: ‴ Blasfemo, figlio di Dio, tu, scendi di lì, allora, fulminaci se sei il figlio di Dio, noi ti fulmineremo e sputiamo verso di te, non sa solo che piangere, salvati se è vero che sei l'eletto! ‴  ...
I soldati gridavano: ‴ Salvati, dunque e incenerisci questa suburra della suburra! Sì, suburra dell'Impero, siete cinici e canaglie! Fallo e Roma ti metterà in Campidoglio, ti adorerà come un dio! ‴  ... Intanto fischiano e gridano: ‴ Maledetto, che vieni in nome del demonio, maledetto il suo regno, gloria a Sion che lo riceve in volo, vediamo se levi Lazzaro da maestro, andiamo da Lazzaro, inchiodiamolo all'altro lato della croce! ‴  ...
Poi vedo i ladroni, quello di sinistra continua ad insultarlo dalla croce dicendo: ‴ Salvati e salvaci, se vuoi che si creda che sei il Cristo! Folle sei! Il mondo dei tuoi furbi e dio non c'è! Laici sono questi, è vero, per me tutto è lecito dio, folle messia, per tenerci quieti, viva il nostro io, luce, sole e Dio! ‴ ...
L’altro ladrone di destra, che è quasi ai piedi di Maria, la guarda e mormora: ‴ Taci, non temi Dio neppure ora che soffri questa pena? Perché insulti chi è buono? Lui è in un supplizio più grande del nostro e non ha fatto nulla di male! ‴  ...
Ma l’altro ladrone continua con le sue imprecazioni a Gesù. Questi tace anelante per lo sforzo della Sua passione, per la febbre, per lo stato cardio-respiratorio, conseguenze della flagellazione subita in forma tanto violenta e anche dell'angoscia profonda che gli ha fatto sudare sangue, ora cerca dì trovare sollievo alleggerendo il peso che grava sui piedi, sospendendosi sulle mani e facendo sforzo con le braccia.
Qui sento una voce che dice: ‴ Basta a questa sofferenza! ‴ ...
E io dico o Dio che non sia l'ultimo respiro! Poi un silenzio profondo. Ecco Gesù pronunzia con infinita dolcezza, con ardente preghiera la supplica: ‴ Padre nelle Tue mani raccomando lo Spirito Mio ‴ ...
Poi un grido potente, impensabile in quel corpo sfinito, si sprigiona, lacera l'aria, il grande grido di cui parlano i Vangeli e che è la prima parte della parola Mamma, poi più nulla, vedo che la testa ricade sul petto, il corpo proteso in avanti, il fremito cessa, è spirato!

Allora vedo dei tumulti tra la folla, persone che cadono fulminate, lacerate dai fulmini, mentre le scariche elettriche delle saette fanno vibrare l'aria! Anche la terra trema tutta, un turbine di vento, come un ciclone castiga i bestemmiatori, vedo la vetta del monte Golgota ondeggiare e traballare come un piatto nelle mani di un pazzo. Le scosse telluriche ondulatorie e sussultorie scuotono terribilmente e totalmente le tre croci che sembrano ribaltare da un momento all'altro, mentre i soldati si abbracciano per non cadere a terra. Tutto è finito, io rimango tramortito per lo spavento e sul letto rimango a tremare come una foglia al vento, Gesù però mi dice: ‴ Non avere paura, prega e fai pregare per la Mia passione e morte ‴ ...
Così io prendo la coroncina ed incomincio a recitare i misteri dolorosi del rosario. Finita la preghiera mi abbandono tramortito e stanco e mi addormento. Verso le ore 23.30, mi sveglio, mi sento confuso come se fossi stato nel deserto, ma ecco, vedo nuovamente la Luce meravigliosa e sento una voce vibrante che mi dice:”

Signore Gesù: “Figlio, non temere, coraggio, sono Io, il tuo Maestro Gesù Cristo, non rifiutate la croce che vi manda il vostro Re d'amore, Io Mi preoccupo di voi ogni giorno per guidare i vostri passi, se accettate di lasciarvi guidare dal vostro Salvatore per la salvezza eterna e la salvezza delle vostre anime nell'eterna felicità.
Vi chiedo di avere completa fiducia in Me durante la vostra vita, non rivoltatevi contro Dio, quando arrivano i momenti di dolore, ma accoglieteli con rassegnazione, rimettendovi alla volontà del Padre che è nei cieli. Non rifiutate la croce che vi porgo ogni giorno, talvolta leggera, talvolta pesante, talvolta vittoriosa.
Io desidero che siate discepoli all'ascolto del Maestro, anime fedeli che vengono ai piedi della Mia Santa croce, come fecero Giovanni e la Mia SS.ma Madre e le donne di Gerusalemme fedeli.
Figlio, in questo giorno ti ricordo la Mia morte sulla croce, vi voglio tutti santi, abbandonati al Mio amore crocifisso. Io invito le anime attraverso te a venire ai piedi della Mia Santa croce a implorare la salvezza dei loro fratelli atei. Venite, figli Miei, ai piedi della Mia croce a contemplare questo Mio cuore trafitto dalla lancia del Mio carnefice.
Figlio del Mio cuore, sei stanco per tutto quello che hai visto, scrivi tutto, Io ti benedico nel Nome Santo del Padre Mio, di Me Figlio e dello Spirito Santo.”



Messaggio pubblico della Madonna del Pino
Avola, domenica 31 marzo 2002, ore 12

"Caro figlio,
Io Maria, la Vergine Immacolata, la Madre di Dio, vi benedico tutti, figli e figlie, vi benedice il Padre del cielo, vi ama tanto e desidera vedervi radiosi della luce divina.
Gesù è risorto, attraverso la Sua passione, morte e resurrezione siete stati rigenerati, purificati dalla luce di vita, affinché le vostre anime trovino la purezza, la luminosità.
Sono la messaggera dello Spirito Santo, per farvi trovare il Regno di Dio nei vostri cuori!"
In questo giorno di Pasqua vi invito a partecipare al suo banchetto eucaristico, saziatevi del Suo corpo e troverete la gloria e la strada che vi conduce al Suo Regno divino.
Non siate dubbiosi della Mia venuta al mondo, non potete essere altrimenti pieni di fede, di fede viva!
Dovete svegliarvi, dovete agire, se non vi svegliate, non agite, non potete essere luce, fiamma della Sua luce.
Aprite i vostri cuori alla Sua parola, che è libertà!
Aprite i vostri cuori al Suo amore, che è risurrezione di vita e sarete da Lui salvati per tutta l'eternità. 
Oggi con gioia vi benedico nel Nome trinitario di Dio Padre, Dio Figlio e Dio Spirito Santo.
Grazie che siete venuti, vi parlerò ancora l'ultima domenica d'aprile!"



"Attorno a voi ci sono cuori di pietra, pieni di odio e di superbia"
Mammanelli, giovedì 4 aprile 2002 - 1° Messaggio della Madonna del Pino


"Cari figli, vengo a voi per condividere le grazie di Mio Figlio Gesù e la Sua pace sia con voi!
Vi ringrazio dei vostri rosari, Io li ho presentati a Mio divin Figlio ma attorno a voi ci sono cuori di pietra, pieni di odio e di superbia, queste anime sono fredde perché nel loro cuore non hanno amore e non sono obbedienti alla legge del Mio divin Figlio.
Queste anime se non cambieranno la sorte della loro vita finiranno nell'abisso dell'inferno al Giudizio.
Date una mano salvifica, chiamatele, perché essi non lo vedono, ma sono avviati come verso un fiume, che li cascina a un'immensa cascata! E da quel fondo gridano aiuto, ma satana li ha messo a posto da tempo, perché non ascoltano i Miei messaggi.
Pregate per queste anime e quando vengono nella Mia chiesa si puliscano con una nuova veste, perché altrimenti le loro anime cadranno nel peccato più grave.
Pregate per loro figli Miei, Io sono con voi tutti i giovedì, guardate il Mio olio che esce, olio santo, benedetto non si fermerà finché la Mia chiesa non lo vedrà.
Vi benedico tutti nel Nome Santo di Dio Padre, Dio Figlio, Dio Spirito Santo.”



“Con l'anticristo in Vaticano ed il Papa andrà in esilio”
“Sarà l'ultima battaglia tra il bene e il male”
“Parola "simulazione", questa sarà uno strumento del maligno”
Avola, giovedì 4 aprile 2002, ore 23:30 - 2° Messaggio del Signore Gesù


Giuseppe Auricchia: “Mi trovo in casa, sono appena tornato dal luogo in cui appare la Madre di Dio, vado a letto ma non trovo riposo, so che la Madre di Dio vuole parlarmi ed è così che a un tratto una luce meravigliosa invade la stanza, sono i due Cuori uniti, la SS.ma Vergine mi dice:”

Madonna: "Figlio, ecco Gesù il Mio divin Figlio, Egli ti parlerà, ascoltalo!"

Signore Gesù: "Figli Miei, fratelli Miei dovete prepararvi, gli eventi si avvicinano, satana con i suoi seguaci sì trasferirà con l'anticristo in Vaticano ed il Papa andrà in esilio.
Il nuovo Papa impostore con l'anticristo domineranno il mondo!

Ricordatevi di tenere pronti i vostri sacramentali, i rosari, gli scapolari, la Bibbia e il Santo Vangelo, dovrete nascondervi, sarete un popolo di grande clandestinità, confidate in Me, affinché vi aiuti in quei tempi. Sarà una dura prova per voi, ma ricordatevi di salvare le anime, conducetele a Me, vi sarà molto caos, morte, carestia, quello che vedrete sarà la vostra tribolazione, sarà l'ultima battaglia tra il bene e il male, sarà il tempo in cui i demoni e i soldati di Cristo combatteranno per le anime.
Non sarete in grado più di trovare Me nelle chiese, poiché gli agenti del demonio vi attaccheranno e sarete fortunati di potermi trovate nelle messe celebrate in clandestinità.
Vi chiedo di preservare un'ostia in un ostensorio, in modo da proteggervi con la Mia presenza, potrete portarmi in giro nel nascondimento, per dare speranza e gioia ai fedeli, ma potrete anche invocarmi nella preghiera ed Io verrò a voi con il Mio aiuto e la Mia pace, poiché avrete bisogno della Mia forza durante quei giorni terribili. Sarete condotti a vivere nel bosco e non sentirete il nascondimento adorandomi insieme.
Sentirete una parola "simulazione", questa sarà uno strumento del maligno, saranno in grado di manipolarvi e di farvi vedere immagini, di farvi credere tutto ciò che vorranno!
Così Io dico ai figli Miei, non preoccupatevi di ciò che dovrete indossare e mangiare, poiché se mi preoccupo dei gigli dei campi, degli uccelli del cielo, Mi preoccuperò per voi che, non credete che Mi preoccuperò per voi durante questi tempi malvagi? Siete voi che dovete scegliere di ricambiare il Mio amore, poiché Io vi ho amato fin dal vostro concepimento! Ricevetemi nei vostri cuori in modo che possa rimanere con voi e condurvi lungo il percorso della vostra vita e vi sembrerà di vivere in Paradiso sulla terra, rimanete vicino a Me, chiedete qualsiasi cosa a Mio Nome e vedrete come Io provvederò!
Figlio scrivi tutto, non temere, portalo a conoscenza del Mio popolo, Io ti benedico, Gesù Cristo Salvatore del mondo”



“Quando vedrete Gerusalemme circondata da eserciti sarà la sua distruzione”
Avola, 7 aprile 2002 - Messaggio del Signore Gesù


“Sono Io, il tuo Maestro, spiega tutto, Io desidero che tutte le Mie parole e quelle della Mia SS.ma Madre siano portate a conoscenza del Mio popolo, perché l'ora si avvicina!
Io verrò sulla nube gloriosa, purificherò la Mia chiesa, rinnoverò la faccia della terra!
Io desidero che vi sia pace nei luoghi santi, non dimenticare le Mie parole.
Quando vedrete gli eserciti che calpesteranno quei luoghi, Io sto per venire!
Quando vedrete Gerusalemme circondata da eserciti sarà la sua distruzione!
Pregate figli, pregate, pregate, Io sono con voi ogni giorno, chiamatemi, chiedete e Io vi accontenterò! Ti benedico”



"La Sua Misericordia perdona anche coloro che vengono per la prima volta"
Avola, 12 Aprile 2002 - Messaggio della Madonna del Pino


"Mio caro figlio, la Divina Misericordia del Mio divin Figlio e le Sue grazie traboccano dal Suo Cuore.
Io, la Sua SS.ma Madre, desidero condividere la Sua Misericordia con tutti voi, vi ho chiesto di testimoniare la Sua passione con la Via Crucis e la coroncina della divina Misericordia, voi siete gli unici ad invocare la Sua Misericordia, mentre molti Lo disprezzano.
Sperimentate questa esperienza per analizzare le vostre vite come Io le vedo.
La Sua Misericordia perdona anche coloro che vengono per la prima volta ai piedi di questa croce gloriosa a pentirsi dei loro peccati.
Attraverso questa vostra purificazione, tutta l’umanità avrà la possibilità di cambiare la propria vita!”



Messaggio pubblico della Madonna del Pino
Avola, domenica 28 aprile 2002, ore 12

"Cari figli e figlie,
Io vi benedico nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Figlie e figli vi rinnovo l'invito alla preghiera oggi più che mai è il tempo di conversione profonda, di ritornare a Dio, è tempo di preghiera, preghiera e digiuno.
Il Mio santo Rosario è la preghiera per accedere al Regno dell'eternità. 
Vi invito a comprendere la volontà di Dio, che è chiusa nei valori essenziali.
Io mi rivolgo ardentemente a tutte le anime, alla fiamma interiore che abita nei vostri cuori!
Vi invito a capire la volontà di Dio, cercate di servirla perennemente, totalmente, apritevi a Lui, che è la fonte di perfezione, di vita e verità. 
Venite a Me, accettate l'apertura del vostro cuore e desidero che riceviate nelle vostre anime lo Spirito Santo, che è luce di vita eterna!
Ascoltate la Sua Parola, comprendetela, ma l'essenza del vostro cuore non vuole accettarla e vi troverete di fronte a voi stessi per domandare e non avere alcuna risposta!
Oggi vi invito tutti, religiosi e religiose, vescovi e sacerdoti, che siete le stelle luminose del Mio popolo.
Oh laici, lasciate da parte i vostri dubbi, la diffidenza, la paura, l'incognita e la logica razionale!
Credete, venite a Me e troverete l'unica via che vi conduce a conoscere la vita eterna!
Grazie che siete venuti. 
Dio Mi permette di parlarvi ancora l'ultima domenica di Maggio.
Io vi benedico, andando alle vostre case meditate queste Mie parole pronunziate dal Mio piccolo strumento, nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo!"



Messaggio pubblico della Madonna del Pino
Avola, domenica 26 maggio 2002, ore 12

"Cari figli,
oggi che è la festa della SS.ma Trinità, Io vengo e vi benedico nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo!
Io la Madre di Dio, Madre vostra, Mamma d'amore e piena di grazia, sono sempre in mezzo a voi per parlarvi, insegnarvi la Parola di Dio! 
La SS.ma Trinità Mi ha affidato la salvezza delle anime perché Io sono sacra nell'alleanza che unisce il cielo e la terra!
In questo giorno santo Io ti dico:- Guarda, ascoltami, scrivi, non aver paura, Io ti mostrerò il trionfo del Mio Cuore Immacolato e quello di Mio Figlio, sarà il giorno glorioso della vostra vita! 
Sarà l'inizio di un mondo nuovo, come l'uomo non ha mai sperimentato nella sua vita, sarete tutti abbagliati da questa luce
dorata, inonderà tutto e ci sarà un grande amore, fortissimo, per Mio figlio Gesù, perché lo Spirito Santo sarà fortemente presente e voi vedrete di continuo che si svolgerà in tante fiammelle d'amore, di riconoscenza, per il grande amore al Mio divino Figlio, al punto che voi stessi vi chiederete il perché di tutto questo e perché nessuno con un amore sincero ha creduto finora a questo amore infinito di Mio figlio Gesù.
Sarà questa come una nuova Pentecoste! 
Sarete ispirati dal grande Amore del Dio Padre!
Questa collina, esposta ad oriente, quel giorno giustificherà la Parola che Gesù ha messo nella tua bocca! 
E questa collina sorgerà nuovamente splendente, maestosa, brillante!
La croce che tu hai piantato, di verità, di amore, di speranza e quella croce e tutte le croci insieme annunzieranno il Cristo risorto! 
Egli viene per terminare l'evangelizzazione. 
Tutti i popoli e le Nazioni innalzeranno gli occhi verso il cielo e vedranno la gloria maestosa di Mio figlio Gesù!
Pregate, pregate, grazie che siete venuti.
Io vi parlerò ancora l'ultima domenica di giugno.Vi benedico!"



   

"Io e il Padre siamo molto scontenti per la Comunione nelle mani"
Avola, 2 giugno 2002, domenica mattina festa del Corpus Domini- Messaggio del Signore Gesù e della Madonna

"Figlio svegliati, siamo i due Cuori uniti a parlarti, ascoltaci scrivi. Sono Io il tuo Maestro che parla!
Oggi è la festa del Mio Corpo e Sangue, versato per la redenzione di tutto il genere umano.
Ho mandato la Mia SS.ma Madre per le vie del mondo, molti non l'hanno creduta!
Io vengo per dare vita e luce a tutto il genere umano, per dare luce e forza ai Miei sacerdoti, molti di essi sono come una torcia spenta! Io ho affidato a loro la Mia Chiesa!
Nonostante il pianto della Mia SS.ma Madre, l'olio della confermazione, santo, la Sua manifestazione qui ancora non la credono!
Io vengo per illuminare credenti e non credenti!
Io vengo per salvare ciò che Dio ha creato e a riunire tutti nella Mia Chiesa, che ho affidato alla Mia SS.ma Madre e a Giovanni per proteggerla!
La Mia Chiesa è portata nel cuore dei Miei Santi sacerdoti, essa è nel cuore di tutti i Miei figli che l'adorano!
O Sacerdoti Miei! Voi che Mi seguite, portate la vostra e Mia Chiesa e i Sacramenti fino ai confini della terra!
Vi avverto che Io e il Padre siamo molto scontenti per la Comunione nelle mani! Solo voi, che avete le mani consacrate, dovete amministrare questo Sacramento, che è il Corpo e il Sangue di Cristo Dio.
Sacerdoti Miei, gridate con coraggio il Mio ritorno nella gloria, ma prima dovranno compiersi tutte le Sacre Scritture!
Ora ti mostrerò ciò che deve avvenire prima del Mio ritorno. L'uomo rinnega Dio e la SS.ma Madre!
Questo che sto per dirti l'ho rivelato in Francia, ecco il motivo del pianto di olio della SS.ma Madre, perché la prova arriverà al galoppo, perché nel cuore dell'uomo c'è solo il fango dei peccati accumulati e mai confessati ai Miei Sacerdoti e tante sono le colpe commesse imperdonabili!
Se questa generazione si fosse mostrata pentita di fronte a Dio e sottomessa, con cuore puro, ai Miei Comandamenti, lasciando la sua superbia e il suo orgoglio, Dio avrebbe perdonato i peccati e avrebbe trattenuto il Suo braccio.
Ora però è costretto ad agire più in fretta, anche se il Mio cuore adorabile ritarderà un pò, perché la SS.ma Madre trasuda olio santo e benedetto!
Per colpa vostra Io piango lacrime di sangue, ma rispetto la volontà del Padre Mio, per questo ti dico, questa rivelazione l'ho detta in Francia, ora la ripeto a te perché desidero che l'umanità comprenda il Mio piano della vostra salvezza.
Ora figlio ascolta cosa accadrà prima della Mia venuta, i quattro elementi si scateneranno.
I mari si sposteranno, guarda, diventeranno come l'acqua di un ciclone, aspirata da una parte per provocare l'innalzamento delle onde ad un'altezza incredibile. Le placche sottomarine si muoveranno e slitteranno, provocando delle vibrazioni che diventeranno sempre più forti.
Nel sottosuolo marino ci sono rocce sottomarine che si drizzeranno, si solleveranno, come denti strappati. Le correnti sottomarine, che hanno cento volte più forza degli uragani della terra, navigheranno come navi senza direzione, andando alla deriva verso isole lontane, dove le acque ricopriranno la superficie della loro terra, esse spariranno completamente e il mare non le restituirà mai più perché apparterranno al passato.
Tutto morirà e sparirà per sempre! Il sole non potrà più addolcire il clima, che cambierà come se la fredda notte d'inverno si prolungasse, ricoprendo tutto ciò che è vissuto sotto il calore del sole!
Il primo elemento: l'acqua, sia dell'oceano, sia dei mari, dei fiumi, dei ghiacciai, diventerà come un elemento che trasporta la vendetta di tutti gli elementi, essa viene mandata come ambasciatrice.
Il fuoco, secondo elemento, prenderà spazio, nel frattempo il terzo elemento, l'aria, diventerà la sua alleata trasportando la propria forza su ciascuno dei due elementi.
La terra rumoreggerà dappertutto scricchiolando di qua e di là, stirandosi, increspandosi, aprendosi, per fare passare il fuoco dalle sue viscere!
In una notte la terra potrà prosciugarsi per effetto dell'aria che verrà ad aspirare l'acqua, mentre il quarto elemento, il fuoco, discenderà dal cielo come una pioggia.
Tutto il cielo sembrerà unirsi al lutto della terra intera, che arresterà la sua rotazione millenaria, destabilizzando alcuni grandi pianeti, alcuni astri più piccoli.
Tutta la Creazione piangerà il massacro della terra, madre nutrice degli uomini che l'hanno straziata!
L'uomo ha disprezzato tutta l'energia della terra servendosi di iniziative cattive, l'uomo ha tratto la vita da tutto quello che essa gli ha donato gratuitamente.
L'uomo ha dato l'ultimo colpo di spada volendosi separare dalla sua origine divina, ha preso il posto di Dio, il suo Creatore, Dio l'ha creato a Sua immagine.
La Mia SS.ma Madre, la tutta Pura che ho mandato, vi parla e vi dice:
Miei cari figli, pregate molto il santo rosario per vivere con il Mio Divino Figlio, state uniti e umili di cuore, condividete queste Mie lacrime, che sono per voi, per la vostra salvezza, che non sono accettate.
Grande è l'indifferenza anche dei Miei figli amati, che così commettono errori e così i giorni diventeranno sempre più difficili, accettateli, perché Io, la vostra Madre, tante volte sono venuta per avvisarvi di ciò che l'uomo poteva provocare! Sono molti gli uomini che lottano contro Dio, i loro cuori hanno rinnegato Dio e la Sua legge!
Io, la vostra Madre ancora con quest'olio richiamo il mondo intero, questo tuo paese ai piedi di questa collina, i suoi abitanti, anche i Miei amati sacerdoti, che sono ciechi, sordi, così come venti secoli fa!
Sappiate sacrificarvi e santificarvi per santificare quelli che ancora burlano Dio, sono tutti in pericolo, Lo bestemmiano! Miei sacerdoti, l'ora è vicina, salvate la Chiesa che vi è stata affidata e i Miei figli, vi chiedo, non trovatevi sprovvisti alla venuta di Gesù, nel Suo ritorno su questa terra!
Figlio, in questo giorno santo Io ti benedico!"



Messaggio pubblico della Madonna del Pino
Avola, domenica 30 giugno 2002, ore 12

" Cari figli,
un'era di pace attende l'umanità. Beati coloro che avranno saputo perseverare sino alla fine!
Ponendosi in silenzio, umiltà e preghiera troveranno la luce, che proviene da Dio!
La luce che spalancherà i cuori di quelli che vivono nelle tenebre! 
Ma prima d'allora vi sarà un passaggio funesto.
E' urgente che l'umanità si ponga ai piedi della croce, così l'uomo si spoglierà dal peccato per ricevere la Misericordia di Dio!
Oh umanità, l'ora è urgente, deponete la vostra superbia, scacciate il vostro orgoglio ai piedi della croce, amate il prossimo, amando i fratelli amerete Dio! 
Se non amate il prossimo, non amando i fratelli non potrete amare Dio e rimarrete per sempre nel peccato!
Io desidero che regni nei vostri cuori lo Spirito salvifico che risanerà ogni ferita! 
Il Mio cuore è triste, i Miei occhi versano ancora lacrime per quei figli che gemono nel dolore e nel peccato!
Tornate a Me attingendo a piene mani la grazia, come a piene mani voglio donarvela, salvatevi da quel torpore che vi porta alla morte, accogliete la vita, venite a Me perché sono la luce della vita!
Io sono accanto a ciascun di voi, distendo le Mie braccia per coprirvi col Mio manto, vorrei camminare insieme a voi per andare incontro al Signore che viene!
Sì, Lui viene per strapparvi dalle mani di satana perché due terzi del mondo vivono nelle tenebre! 
Gesù viene per ridarvi la luce che avete perduto!
Gesù viene per dare la pace al mondo, a ogni creatura, che si trova vicina alla Sua SS.ma Madre!
Oh, figli, oggi vi do una benedizione speciale perché sono gradite le vostre preghiere!
Io riempirò i vostri cuori del Mio amore per farvi assaporare la pace del Signore.
Io vi benedico nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, Dio Mi permette ancora di parlarvi l'ultima domenica di luglio, grazie che siete venuti!"



H  O  M  E